Come concimare la terra in modo naturale

come concimare la terra

Con l’arrivo dell’autunno possiamo arricchire la terra da giardino con del buon concime naturale in modo da ottenere un migliore raccolto nella prossima primavera; ne gioveranno anche le piante già presenti nel suolo che dovranno affrontare il gelo invernale. A tal proposito vediamo come concimare la terra per preservarla dalle gelate invernali.

Come concimare la terra, preliminari
La prima cosa da fare è quella di smuovere almeno superficialmente la terra, soprattutto se si tratta di un tipo di terreno molto compatto. Tale operazione va eseguita con un’attrezzatura proporzionata alla superficie da trattare. Se disponete di un campo piuttosto ampio è meglio ricorrere alla motozappa, se invece avete un piccolo orticello, sarà sufficiente una zappa manuale.

Come concimare la terra, la procedura

  1. Procuratevi un buon quantitativo di concime stallatico maturo e distribuitelo sul terreno in maniera uniforme. Fate attenzione a concimare bene ogni singola porzione di terreno: in tal senso spargete il letame con l’aiuto di un rastrello a denti larghi
  2. Fatto ciò, innaffiate con abbondanza il suolo appena nutrito. Gli elementi organici inizieranno a infiltrarsi nel terreno e a renderlo particolarmente adatto ad accogliere le nuove colture primaverili.

Come concimare la terra, concime fai da te
Compost
Per concimare la terra con del concime fai da te basta realizzare il cosiddetto compost. Per autoprodurlo è semplicissimo, basta procurarsi un grosso bidone, posizionare sul fondo uno strato di terra, poi uno di residui della tavola e alternare: un altro strato di terra, un altro di residui, un altro di terra. Ma attenzione a cosa mettete, a tal proposito vi rimandiamo all’articolo “Cosa mettere nella compostiera”

Residui di giardino
Altro modo per concimare la terra consiste nell’interrare a una profondità di 20 cm circa, ogni residuo che trovate in giardino quali fogliame secco, resti delle potature, ramoscelli, frutti marci: la decomposizione di tali residui interrati nel terreno, assicurerà spontaneo nutrimento al suolo..

Cenere
Per realizzare del concime naturale fai da te possiamo ricorrere alla cenere: sono ricche di fosfati. Per la procedura basta prendere della cenere ottenuta esclusivamente bruciando legname, foglie secche, tabacco e mescolarla al terriccio cercando di rispettare queste proporzioni: terriccio 70%, cenere 30%. In seguito, amalgamate per bene.
Questo tipo di concime è particolarmente indicato per le piante in vaso, ma attenzione a non mettere la cenere direttamente sulla superficie del vaso.

Pubblicato da Anna De Simone il 3 ottobre 2014