Come combattere la stanchezza

Come combattere la stanchezza

Esistono diversi rimedi naturali contro la stanchezza, tuttavia ti consiglio di non sottovalutare questo sintomo. La stanchezza può essere il campanello riconducibile a un lungo elenco di problematiche: disfunzioni tiroidee, anemia, carenze varie, diabete, artrite, depressione… Quando la stanchezza diventa il modus vivendi della tua quotidianità puoi parlare di stanchezza cronica, mentre se la stanchezza si cronicizza solo in determinati periodi dell’anno puoi parlare di stagionalità, ne è un esempio la comunissima stanchezza primaverile, spesso legata alle allergie tipiche di questo periodo.



Al contrario, in estate, la stanchezza cronica è legata all’aumento delle temperature che tendono a innescare diversi meccanismi fisiologici nel nostro organismo. In questo contesto è bene proteggersi dal caldo, i soggetti più a rischio sono anziani, bambini, persone con deficit pre-esistenti e chi soffre di pressione bassa.

Se hai solo il dubbio che la tua stanchezza possa essere legata a una disfunzione fisiologica, faresti bene a consultare il medico di fiducia; in caso contrario, di seguito c’è un’utile guida che ti illustrerà come combattere la stanchezza con rimedi naturali.

Come combattere la stanchezza con rimedi naturali

Il primo passo da fare consiste nel seguire un regime alimentare completo. La nostra società ha raggiunto elevati standard di benessere ed è impensabile ipotizzare l’autoprescrizione di una dieta: consulta un nutrizionista per elaborare una dieta personalizzata e con un apporto nutrizionale completo il base al tuo fabbisogno.

  • – Stile di vita e alimentazione

Le diete dissociate possono essere causa di stanchezza e spossatezza, così come tante altre diete ipocaloriche elaborate con disattenzione. In generale posso dirti di evitare alimenti preconfezionati, prodotti da forno, alimenti ricchi di zucchero raffinato… Sono da prediligere cereali, frutta e verdure di stagione, semi oleosi, legumi, carni magre…. Stando ai LARN pubblicati dalla Società Italiana di Nutrizione Umana (LARN = Livelli di assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia), le calorie assunte quotidianamente, per essere bilanciate, dovrebbero provenire per il 45 – 60 % da carboidrati e fibre alimentari, per il 10 – 35 % da lipidi e solo la restante porzione da proteine. Purtroppo, oggi, la popolazione si divide in due fazioni, da un lato c’è chi tenta di seguire diete sane appellandosi alla rete dove si raccomandano diete eccessivamente ricche di proteine, dall’altro c’è chi predilige il cibo spazzatura con diete eccessivamente ricche di lipidi e carboidrati semplici.

Da limitare è il consumo di caffeina, alcool e fumo.

L’alimentazione bilanciata potrebbe essere affiancata da una costante e leggera attività fisica. Anche in questo caso puoi chiedere consiglio a un buon nutrizionista.

Se la tua stanchezza è accompagnata da stitichezza o intestino pigro, allora è proprio il caso di agire e correggere lo stile di vita proprio partendo da alimentazione e attività fisica. Molti alimenti alleati della regolarità e delle funzioni intestinali sono segnalati nel nostro articolo intitolato Stitichezza, rimedi naturali.

  • – Rimedi naturali contro la stanchezza

– Ginseng indiano
Tra i rimedi naturali per combattere la stanchezza (si intende, quei rimedi naturali da integrare a un’alimentazione sana! Ti serve a poco fare uso di rimedi naturali se poi a tavola sei un autentico scostumato!) consiglio l’antistress naturale ashwagandha (meglio conosciuto come ginseng indiano), agisce come tonico aiutando ad alleviare i sintomi dell’ansia, dell’insonnia e combatte stanchezza, debilitazione e nervosismo.

– Integratori a base di ginkgo
La stanchezza è spesso legata a cali di attenzione, affaticamento mentale, memoria corta… In questo caso potrebbero essere indicati integratori a base di ginkgo, tuttavia i suoi estratti non sono privi di controindicazioni quindi per i dosaggi meglio se ti fai consigliare dall’erborista.

– Bacche di acai 
Sono piccoli frutti originari della foresta pluviale sudamericana. Possono essere efficaci rimedi naturali contro la stanchezza perché migliorano il livello generale di energia del nostro organismo. Possono alleviare il senso di affaticamento cronico e migliorare la qualità delle performance sessuali.

Anche zenzero e fiori di Bach possono essere rimedi naturali utili per eliminare la stanchezza.

Le cause della stanchezza

Come abbiamo descritto in premessa, la stanchezza può avere diverse cause. Di solito, la stanchezza primaverile è legata alle allergie stagionali così come la stanchezza estiva è legata agli abbassamenti di pressione. Altra causa molto comune della stanchezza possono essere i disturbi dell’umore come depressione e ciclotimia. Anche la sindrome premestruale può portare svogliatezza e stanchezza. Altre cause più serie sono legate a disfunzioni organiche come, per esempio, il diabete e i disturbi alla tiroide. Anche artrite o forte stress possono portare a stanchezza cronica… insomma, le cause possono essere le più disparate. Il modo migliore per combattere la stanchezza consiste nell’individuare la causa e curare a monte il problema.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Pubblicato da Anna De Simone il 2 giugno 2015