Come combattere i parassiti

parassitiIn inverno, il giardino non ha bisogno di molte cure ma non significa che la manutenzione sia del tutto assente. A tal proposito è bene sapere che i parassiti possono sopportare anche le temperature rigide, comportando degli attacchi dannosi per le nostre piante; ciò avviene soprattutto se le piante si trovano in casa al caldo, in assenza di piogge e umidità. Ma vediamo nel dettaglio come combattere i parassiti con rimedi naturali.

Come combattere i parassiti, piante d’arredo

  • Tra i parassiti che maggiormente riscontriamo nelle piante di appartamento troviamo la cocciniglia; per rimuoverli in maniera naturale è sufficiente ricorrere a un batuffolo di cotone imbevuto di alcol: esistono anche trattamenti chimici ma possono essere dannosi per gli amici a quattro zampe e per i bambini.
  • Altro ospite indesiderato tra le piante di appartamento troviamo il ragnetto rosso; detesta l’umidità, pertanto per debellarlo basta nebulizzare la chioma della pianta con dell’acqua o posizionare dell’argilla espansa nel sottovaso da tenere bagnata. In alternativa potete ricorrere all’aglio: basta far bollire tre teste d’aglio tritate in un litro d’acqua, per poi filtrare il tutto e nebulizzare la soluzione contro il parassita.
  • Se il vostro problema sono le mosche bianche potete ricorrere a un estratto naturale di piretro. Basta spruzzare la soluzione sulle foglie della pianta.

Come combattere i parassiti, piante da giardino
Come vi abbiamo già accennato, anche le piante esterne sono soggette all’attacco dei parassiti.
Le piante più a rischio sono quelle da frutto, che vengono generalmente aggredite da parassiti come le farfalle brumali; particolare attenzione merita il meleto che deve essere riguardato dalla ticchiolatura o dal verme della mela. Per fortuna però tali problemi possono essere evitati con una corretta prevenzione che consiste in alcune pratiche specifiche:

  • eliminare i frutti caduti a terra e quelli che restano marci sui rami
  • tagliare i rami malati
  • sradicare gli ortaggi che hanno concluso il loro ciclo vegetativo.
  • in caso di spaccature nelle cortecce degli alberi provocate dal gelo, applicare un decotto di equiseto e argilla con un pennello: serve ad agevolare la sua rigenerazione senza che si insinuino degli intrusi
  • pacciamare il terreno alla base degli arbusti con paglia o corteccia.

Pubblicato da Anna De Simone il 20 dicembre 2013