Come coltivare la canna indica in vaso o in giardino

canna indica in vaso

Canna indica: varietà, coltivazione e consigli sulla riproduzione della canna da fiore. Come coltivare la canna indica da fiore e le tante varietà, dove trovare i semi e le cure necessarie per la sua coltivazione.

Canna indica o canna da fiore

Nota con i nomi di canna indica canna da fiore, questa pianta è molto facile da coltivare. Appartiene alla famiglia delle Cannaceae ed è una pianta erbacea rizomatosa, quindi anche di facile moltiplicazione.

La pianta si presta bene per la coltivazione in piena terra ma, con le dovute attenzioni, si può coltivare anche in vaso. Si fa apprezzare per i suoi fiori colorati, per le sue eleganti e foglie ovali e per la facilità di coltivazione. In questa pagina, vedremo come coltivare la canna da fiore, quali cure dedicarle e come procedere fin dalla messa a dimora.

 

Canna indica varietà

Come premesso, ne esistono molte varietà e ibridi che provengono da complessi incroci. Per questo abbiamo varietà con fiori dai colori più disparati ma a differire non sono solo i fiori ma anche le foglie. Le foglie decorative possono essere di colore verde chiaro, fino al verde più scuro, non mancano varietà con foglie rosso scure.

Per quanto riguarda la fioritura, la canna da fiore produce pannocchie compatte di fiori colorati. Molto apprezzate sono le canne indiche a fiore rosso o arancione ma da qualche tempo si sta sempre più diffondendo la canna indica gialla o quella color salmone. Non mancano varietà a fiore bianco variegato, rosa pallido, rosa scuro o rosa variegato.

Canna indica in vaso

Per coltivare la canna indica in vaso dovrai dotarti di contenitori ampi almeno 20 – 25 cm. Con un vaso di queste dimensioni potrai ospitare una singola pianta. Se vuoi coltivare un gruppo di tre rizomi (tre piante) dovrai partire da un vaso dal diametro di almeno 40 cm oppure puoi organizzarti con una bella fioriera rettangolare da riempire con gruppi di piante.

Calcola che in vaso dovrai comunque garantire uno spazio minimo tra le piante di 22 – 25 cm, si tratta di una misura già ridotta all’osso, quindi non ridurla ulteriormente. Per la cura de dedicare alla pianta, potrai seguire le indicazioni presenti negli altri paragrafi.

Coltivazione canna da fiore sul balcone

Se vuoi coltivare la canna indica in vaso, sul balcone, calcola che i fiori si sviluppano fino a creare fusti alti 150 cm. Se c’è molto vento, cerca una collocazione riparata.

Come coltivare la canna indica

Posiziona le piante a una distanza di almeno 25 – 35 cm. In questo modo potrai ottenere aiuole fiorite fitte, senza far soffrire troppo le piante.

Scegli una posizione soleggiata, meglio ancora se il piede della pianta è posto all’ombra così da garantire una certa freschezza al suolo.

Prima di piantare la canna da fiore lavora profondamente il terreno. Il terreno più adato dovra essere ben drenato, ricco (fertile) fresco e profondo. Al momento della messa a dimora, incorpora al suolo del letame ben maturo oppure, se vuoi coltivare la canna indica in vaso, aggiungi al terriccio del vaso un paio di manciate di concime granulare a lenta cessione.

Quando concimare la pianta

Alla comparsa de germogli fiorali. Usa un concime liquido per piante fiorite sciogliendolo nell’acqua dell’irrigazione. Non usare un concime universale perché questi concimi sono generalmente troppo ricchi di azoto e poveri di potassio. Se in casa non hai già un concime per piante da fiore, puoi rivolgerti al vivaio, presso un garden center o sfruttare la compravendita online: a “questa pagina Amazon” trovi un concime con un ottimo tenore di potassio, perfettamente bilanciato e adatto alla concimazione di questa pianta. Il concime va somministrato ogni 2 settimane.

Nota Bene: IdeeGreen.it non ha alcun legame con il produttore del concime, quindi sentiti libero di fare la scelta perfettamente in linea con le tue esigenze.

L’ultima concimazione dovrai eseguirla a fine settembre.

Quando irrigare la pianta

Alla comparsa dei fiori aumenta le irrigazioni e riducile a ottobre. Le irrigazioni dovranno essere compeltamente sospese in inverno. Si continua a irrigare solo se la canna indica in vaso è posta in condizioni riparate e non può beneficiare della pioggia stagionale.

come coltivare canna indica semi

Come potare la canna indica: potatura

Non vi è una potatura vera e propria. A fine fioritura, dovrai limitarti a rimuovere i fiori appassiti per evitare che la pianta investa energa per produrre frutti e semi. Si tratta di una potatura conservativa, al fine di rendere la vegetazione più rigogliosa, forte e pronta per affrontare il clima invernale.

Canna indica, riproduzione: periodo e come moltiplicare la pianta

La pianta si può moltiplicare a partire dalla metà di febbraio e per buona parte della primavera. Come fare? Con la propagazione del rizoma.

La moltiplicazione della canna da fiore si esegue solo su piante di almeno 4 – 5 anni di età. Quando le canne riprendono la vegetazione e producono qualche germoglio (di almeno 15 cm), potrai prelevare il rizoma e staccarne, con un coltello ben affilato, una porzione dotata di almeno un getto. La moltiplicazione è simile a quella delle patate!

Prendi il rizoma, taglialo a metà. Una metà avrà il suo getto da 15 cm, l’altra metà avrà, invece, un piccolissimo getto, un piccolo germoglio che darà vita a una seconda pianta.

Poni la porzione di rizoma in un vaso dal diametro di almeno 20 cm. Puoi usare del terriccio universale ma per aumentare le possibilità di attecchimento impiega una miscela di terriccio universale e sabbia, in parti uguali. A fine primavera, puoi trasferire le piante in piena terra o metterle a dimora in una fioriera più grande.

Canna indica semi

La riproduzione della canna indica è molto semplice, tuttavia, se desideri dei semi o dei rizomi per iniziare una coltivazione ex novo o magari introdurre nuove varietà, “a questa pagina Amazon“, potrai trovare rizomi e semi di canna indica. Non mancano varietà a fiore screziato, canna indica gialla o a foglia rossa. Scegli quella che più ti piace.

Pubblicato da Anna De Simone il 17 marzo 2018