Come coltivare il sedano sul balcone

come coltivare il sedano sul balcone
Avere sempre a portata di mano qualche costa di sedano fresca in cucina, è cosa molto gradita; parliamo di un ortaggio molto versatile in cucina che possiede tante virtù nutrizionali. Il sedano si presta bene anche alla coltivazione in vaso, pertanto non sarebbe una cattiva idea tenerlo nel proprio balcone. A tal proposito vi illustreremo come coltivare il sedano sul balcone seguendo le nostre indicazioni.


Come coltivare il sedano sul balcone, trapianto e semina
Le piantine già pronte acquistate in vivaio vanno messe a dimora da fine aprile a giugno, quando le temperature, ormai stabili, non scenderanno sotto i 13°.
Se si hanno i semi, possono essere semina su un balcone protetto ad aprile, in un vassoio oppure dentro dei vasetti.
Poiché i semi sono molto piccoli e difficili da maneggiare è consigliabile mischiare i semi insieme alla sabbia poi spargerli sul del terriccio da semina e ricoprirli solo leggermente. Basterà poi livellare bene e innaffiare. Per approfondimento vi consigliamo la lettura “Come effettuare ka semina in semenzaio”.

Dopo un mese dalla semina, le piantine raggiungeranno circa15-20 cm di altezza; a questo punto saranno pronte per il trapianto in un vaso più grande: 20 cm di larghezza o diametro e 20 cm di profondità.
Con un vaso più grande si possono piantare anche due o tre piantine.

Come coltivare il sedano sul balcone, terreno e innaffiature
Per la coltivazione del sedano occorre del terriccio universale ricco di humus, addizionato con del concime organico biologico. Volendo aiutare le piantine nella crescita possiamo ricorrere a concimazioni a base di potassio.
Il vaso va posizionato in un luogo abbastanza soleggiato in primavera e un po’ più fresco in estate, in inverno invece va coperto dato che soffre il freddo. Il caldo eccessivo fa diventare i gambi del sedano duri e fibrosi.
Il sedano ha bisogno di tanta acqua, va annaffiato regolarmente, facendo attenzione a non innaffiare dentro alla pianta, per evitare marciumi e fare ristagnare troppo l’acqua nel sottovaso.

Come coltivare il sedano sul balcone, imbianchimento
Spesso il sedano acquistato ha gambi bianchi e teneri, questo risultato si ottiene grazie alla tecnica dell’imbianchimento
Per imparare a praticare questa tecnica è importante coprire le piante con un vaso di plastica privato del fondo circa 15 giorni prima del raccolto; in questo modo solo le foglie in alto del sedano vedranno la luce del sole. In alternativa possiamo avvolgere il nostro sedano con della paglia o della carta spessa e legarlo bene don della rafia o dello spago: anche in questo modo impediremo al sole di raggiungere l’intera pianta.

Come coltivare il sedano sul balcone, raccolto
Il raccolto va fatto recidendo tutto il cespo ma già dopo circa due mesi si possono iniziare a tagliare i gambi più esterni o all’occorrenza tagliare anche solo qualche fogliolina per insaporire i piatti.

Pubblicato da Anna De Simone il 23 gennaio 2015