Come coltivare cipollotti

coltivare cipollotti

Come coltivare cipollotti: periodo di semi e messa a dimora. Come piantare i cipollotti e consigli per la coltivazione in vaso o nell’orto.

Tra gli ortaggi da coltivare in autunno o in primavera, la cipolla è tra quelli più diffusi nei piccoli orti. Quando parliamo di cipollotti ci riferiamo a cipolle particolarmente giovani, da raccogliere prima dell’inizio della fase di ingrossamento del bulbo. Al pari delle cipolle, vi sono cipollotti bianchi e cipollotti rossi, cipollotti dalla forma allungata e cipollotti tondeggianti.

Quando raccogliere i cipollotti

Per raccogliere le cipolle bisogna attendere che le foglie siano completamente secche e che il bulbo sia ben ingrossato. Al contrario, chi vuole portare in tavola teneri cipolloti dolci, dovrà raccogliere quando il bulbo è ancora in fase di crescita e quando le foglie sono ancora verdi. E’ in questo stadio, la cipolla, prende il nome di cipollotto. Certo, è possibile scegliere quelle varietà di cipolle che, come cipollotto, riescono a dare il massimo in termini di sapore. Il cipollotto rosso, per esempio, è molto apprezzato da consumare sia cotto che crudo.

Quando piantare i cipollotti

I cipollotti si possono ottenere sia da coltivazioni autunno-primaverili, sia con coltivazioni primaverile-estive.

A ottobre
Nel primo caso, si trapiantano a ottobre: per trapiantare a inizio autunno potete comprare le piantine già sviluppate o provvedere alla semina nel mese di agosto. Con la coltivazione autunnale i cipollotti si potranno raccogliere a fine marzo-aprile.

A maggio
Con la coltivazione primaverile-estiva, si possono trapiantare piantine già sviluppate dal mese di marzo e raccoglierle da maggio fino in piena estate. Chi vuole iniziare a coltivare cipollotti a partire dal seme, potrà provvedere alla semina da fine febbraio ad aprile e trapiantare sei settimane dopo.

Quando seminare i cipollotti

Chi vuole partire dalla semina, il periodo migliore per la semina in pieno campo, cade da maggio ad agosto. Chi abita nel meridione d’Italia, può seminare a maggio e raccogliere a fine agosto, chi semina nell’Italia settentrionale, dovrà aspettare giugno per poi raccogliere a settembre.

Il periodo appena indicato è riferito alle semina in pieno campo. Chi, invece, vuole seminare in serra o in ambiente protetto, può anticipare la semina del cipollotto di un mese.

Varietà di cipolle e cipollotti

I cipollotti, così come le cipolle, possono essere bianchi oppure rossi. Chi preferisce coltivare cipollotti bianchi, può optare per varietà come Bianca di maggio, Bianca gigante… chi preferisce cipollotti rossi, può optare per varietà come i cipollotti rossi lunghi o i cipollotti tondeggianti ramati.

coltivare cipollotto in vaso

Le piantine di cipollotti pronte per la messa a dimora, si possono trovare nei vivai nel periodo della messa a dimora (quindi in autunno e in primavera). Per i semi, potete acquistarli presso i consorzi agrari più forniti, in genere è più facile trovare le piantine ben sviluppate che i semi di cipollotti. Chi preferisce, può puntare alla compravendita online, su Amazon, per esempio, una confezione di semi di cipollotto rosso allungato, si compra al prezzo di 5,10 euro con spese di spedizione gratuita. Per tutte le informazioni sulla varietà vi rimando a questa pagina Amazon. Se vi rivolgete presso un consorzio agrario, il prezzo di una bustina di semi di cipollotto rosso allungato scende a circa 3 euro!

Come piantare e coltivare i cipollotti

La messa a dimora può avvenire in cassettoni (colmi di terreno sciolto e fertile) o in piena terra (a medio impasto, anche se crescono bene in terreni leggermente compatti).

Vangate le aiole sino a una profondità di 20 – 25 cm e sminuzzate le zolle.  Trapiantate a una distanza media di 4 – 7 cm sulla fila e di 25 – 40 cm tra le file.

In seguito sarà necessario rincalzare le piante rialzando il terreno sulla fila di circa 10 cm, in modo che una parte del fusto (quella coperta della terra) risulti più tenera.

Si possono coltivare cipollotti in vaso?

La coltivazione dei cipollotti in vaso, come premesso, è possibile. Più che coltivare i cipollotti in vaso, sarebbe meglio impiegare dei cassettoni profondi o delle fioriere. Del cipollotto consumiamo la parte sotterranea che ha bisogno di spazio per formarsi, quindi il vaso dovrà avere dimensioni adeguate.

Non è tanto il diametro del vaso il fattore limitante ma la sua profondità. Le dimensioni di un vaso per poter coltivare cipollotti in casa, magari sul davanzale della finestra, dovranno essere di circa 35 cm di profondità.

Per il diametro dipende dal numero di piante, considerate che potete mettere a dimora (o seminare direttamente nel vaso) più piante di cipolla, vi basterà distanziarle 4 – 5 cm l’una dall’altra. In realtà potete scendere anche a 3 – 3,5 ma, se volete coltivare cipollotti in casa ve lo sconsiglio perché poi aumenta il rischio di muffe e malattie. Per coltivare i cipollotti in vaso, fuori al balcone, potete rispettare anche la distanza minima ( 3 cm) in quanto in genere i balconi sono sempre ben ventilati.

La distanza tra le piante varia anche in base al risultato atteso: se volete cipollotti piccoli ma ben sviluppati come quelli nella foto in alto, dovete aumentare la distanza tra le piante ad almeno 6 – 7 cm.

Per la coltivazione in vaso, al momento della messa a dimora, potete usare terriccio universale (anche terreno da giardino), ma per garantire una buona resa durante tutto il periodo di vegetazione, meglio se lo arricchite con una manciata di concime granualare ad alto tenore di fosforo. Si tratta di concime a lento rilascio, da aggiungere solo una volta a inizio della coltivazione.

Un buon concime per le cipolle a base di fosforo, su Amazon, si compra al prezzo di 11 euro con spese di spedizione gratuite.  Potrà tornare utile per cicorie, cavolfiori, broccoli, aglio e anche per diverse piante ornamentali come il gelsomino!

Per tutte le informazioni vi rimando alla pagina Amazon: concime fosfatico.

Pubblicato da Anna De Simone il 21 novembre 2017