Come coltivare erba cipollina

come coltivare erba cipollina

Come coltivare erba cipollina: tutte le istruzioni per la coltivazione dell’erba cipollina in orto o in balcone. 

Nell’orto o in balcone, tra i vostri sapori, non fatevi mancare l’erba cipollina, perfetta per insaporire ogni portata, inoltre, i suoi fiori viola, hanno un forte valore estetico e riescono ad abbellire prati, aiuole o balconi fioriti.

L’erba cipollina è una pianta aromatica facile da coltivare, si tratta di un’erbacea perenne cespitosa, cioè che con tanti piccoli bulbi sottili e allungati riesce a sviluppare le foglie e i fiori.

Come coltivare erba cipollina 
Come premesso, l’erba cipollina è molto facile da coltivare: non ha esigenze particolari di suolo e cresce bene in qualsiasi tipo di terreno. Preferisce un’esposizione soleggiata e ama i suoli fertili, ma cresce in ogni tipo di suolo.

Trattandosi di una pianta perenne, l’erba cipollina riprende a vegetare dopo l’inverno, da inizio primavera a ottobre: è questo il periodo in cui è possibile raccogliere le foglie da usare fresche in cucina o da essiccare. La raccolta dell’erba cipollina può continuare fino all’autunno inoltrato.

Le uniche cure necessarie alla coltivazione dell’erba cipollina sono le classiche: irrigazione e diserbo. L’erba cipollina non necessita di essere concimata!

Per consentire una crescita ottimale, tenete moderatamente umido il terreno, pulite le aiuole dalle erbe infestanti e non concimate.

Per la coltivazione in orto, si consiglia di impiantare 3 – 4 cespi alla distanza di 30 – 40 cm l’uno dall’altro. Il periodo adatto per trapiantare e iniziare a coltivare l’erba cipollina cade in primavera.

Chi intende coltivare l’erba cipollina in vaso, farà bene organizzare la coltivazione in ampi cassoni colmi di terriccio fresco e fertile, i cassoni dovranno essere posizionati in posizione soleggiata o semi-soleggiata.

Come raccogliere e utilizzare l’erba cipollina

Dalla primavera inoltrata, fino a fine autunno, potete raccogliere le foglie fresche dell’erba cipollina, pronte per insaporire ogni piatto, da quelli a base di carne fino alle portate a base di pesce. Si tratta di un’erba aromatica molto versatile.

Per il raccolto delle foglie fresche, usate un paio di forbici e recidetele all’altezza di circa 20 centimetri, poco sopra il livello del terreno. Un trito di erba cipollina è molto apprezzato se aggiunto a insalate miste, patate lesse, uova, minestre…. ma anche risotto e per guarnire le portate di pesce.

Pubblicato da Anna De Simone il 9 aprile 2015