Come asciugare capelli ricci e mossi

come asciugare capelli ricci mossi

Come asciugare capelli ricci e mossi: rimedi naturali e consigli per avere ricci perfetti, definiti o per asciugare capelli ricci e mossi. 

I capelli ricci o mossi sono il sogno di molte donne ma ottenere un riccio definito o un effetto mosso ordinato può essere molto difficile! In commercio esistono molti prodotti per capelli ricci ma vi assicuro che non fanno miracoli. L’unica soluzione per avere capelli ricci e morbidi, prevede trattamenti duraturi e costanti.

Come asciugare capelli ricci o mossi

Se non asciugate a dovere i capelli ricci o mossi, rischiate di ottenere un risultato “spaventoso”: capelli crespi, gonfi e voluminosi… con ciocche indefinite che non sembrano ne’ lisce e ne’ ricce!

Prima di vedere come asciugare capelli ricci e mossi vi diamo qualche consiglio sullo shampoo: lo shampoo va applicato sul cuoi capelluto e sulle radici, non soffermatevi sulle punte e frizionate solo sulla lunghezza del capello fintanto che coinvolge la cute.

Al contrario, quando applicate il balsamo, soffermatevi principalmente sulla lunghezza e sulle punte. Per avere ricci perfetti, morbidi e ben nutriti, è necessario usare un buon balsamo tutte le volte che eseguite lo shampoo. In particolare, in estate, per proteggere i capelli ricci dal sole o per scongiurare l’effetto crespo, passate un latte nutriente solo sulle punte. In alternativa al latte potete usare dei prodotti naturali come l’olio di cocco o l’olio di macadamia: fate un impacco da tenere in posa almeno 4 – 5 ore prima dello shampoo! E’ vero, è faticoso, ma i capelli saranno morbidi, idratati e nutriti.

Se avete problemi di capelli ricci crespi, seguite tutti i nostri consigli e rimedi naturali per idratarli leggendo la pagina: come nutrire capelli ricci.

Asciugare capelli ricci o mossi: come modellare i capelli

Al termine del lavaggio, tamponate i capelli con un’asciugamano in cotono morbido molto assorbente. Evitate di toccare i capelli con le mani e tamponate per eliminare l’acqua in eccesso.

Prima di usare il phon, quando i capelli sono ancora bagnati, applicate una mousse per modellare i ricci. Questo prodotto va applicato solo sulle punte. Al momento della scelta, evitate mousse che contengono alcol e prediligete mousse naturali per capelli ricci… In realtà, se in casa avete una mousse per capelli lisci, potete usare anche quella! Se il vostro ricco è naturale non passerà alcuna differenza!

Se non avete trovato un gel naturale che riesca a soddisfarvi, potete farne a meno! Come? Asciugate parzialmente i capelli. Poi, prendete una ciocca di capelli e attorcigliatela su sé stessa fino a quando non si sarà formato una sorta di chignon… ecco, fermatelo con una molletta! In base alle vostre esigenze e al vostro capello, decidete voi su quante ciocche applicare tale metodo. E’ il calore a dare la forma ai capelli, quindi terminate di asciugarli così!

Quando i capelli ricci saranno completamente asciutti, rimuovete le mollette e terminate con aria fredda per fissare la piega.

Se questo metodo vi sembra troppo macchinoso, utilizzate una piastra per capelli, ma ricordate che il calore è deleterio per la salute della vostra chioma; evitate la piastra per arricciare i capelli e definire i ricci soprattutto se avete capelli sottili.

Come asciugare i capelli con il diffusore

Il diffusore è sconsigliato se i capelli ricci sono molto sfibrati e disidratati ma si tratta di uno strumento utilissimo per ottenere un effetto riccio mosso senza troppo volume. Il diffusore ci aiuta a gestire bene l’umidità evitando l’effetto gonfio.

Se asciugate i capelli ricci con il diffusore, fatelo “a testa in giù”. Soprattutto in estate, quando i capelli ricci sono messi a dura prova dalla salsedine e dai raggi UV, evitate l’uso di phon e diffusore e cercate di asciugarli al naturale, tamponando l’eccesso di acqua con un’asciugamani sufficientemente morbida.

Se i vostri capelli sono molto secchi ma non volete rinunciare al diffusore, prima del lavaggio, fate un impacco idratante e nutriente con olio di mandorle dolci oppure olio di jojoba. Lasciate in posa l’olio vegetale per almeno un’ora prima del lavaggio. Ripetete il trattamento almeno una volta a settimana.

Pubblicato da Anna De Simone il 6 agosto 2016