Come aprire le ostriche

Come aprire le ostriche

Come aprire le ostriche: istruzioni su come si aprono le ostriche con o senza coltello per ostriche (attrezzo per aprirle). Come aprire le ostriche in padella o a crudo. Consigli utili per aprire le ostriche senza creare pulviscolo e detriti calcarei che finirebbero per sporcare la polpa.

Come si aprono le ostriche: attrezzo per aprire le ostriche

In cucina troviamo un coltello per il formaggio, un coltello per il pane, uno per la carne… ma le lame davvero imprescindibili sono due: il coltello per sfilettare il pesce (presenta lama sottile e molto flessibile) e il coltello per aprire le ostriche!

L’attrezzo per aprire le ostriche altro non è che un “piccolo pugnale”, un coltello appuntito con lama corta (circa 6 cm) e studiata per penetrare nei bivalvi così da sollevare le valve (i due gusci) senza danneggiare la polpa. Quindi, mettete da parte attrezzi superflui e fate spazio a ciò che serve davvero in cucina!

Il coltello per aprire le ostriche non è neanche poi così costoso. Tra i migliori ne segnalo uno con lama (da 6 cm) in acciaio arricchita con fibra di carbonio; il coltello in questione si compra “a questa pagina Amazon” con 10,35 euro e spese di spedizione gratuite. E’ di una marca anonima ma, quando il mio coltello per ostriche ha ceduto (la lama è scappata via dal manico!) l’ho comprato e devo dire che è di ottima fattura.

L’acquisto si può combinare anche con un impugnatura plastica che tiene ferme le ostriche nella fase di apertura… In realtà non mi sono mai trovata bene con questo accessorio e lo reputo del tutto superfluo. Chi è alle prime armi può acquistarlo per evitare di farsi male: nell’adoperare il coltello per le ostriche bisogna esercitare molta pressione e, impugnando l’ostrica con la mano sinistra, basta che la lama scivoli di pochi millimetri per incontrare la vostra pelle! Quindi nell’aprire le ostriche prestate molta attenzione.

Come aprire le ostriche senza coltello apposito

Si possono aprire le ostriche senza coltello specifico? Se in casa lo avete, potete riadattare un coltello per verdure (spelucchino) che presenta ugualmente una lama corta… tuttavia la lama è poco robusta. Se in casa avete un coltello a lama rigida, corta e robusta e soprattutto a punta, potete riadattarlo, tuttavia per il costo contenuto, vi consiglio vivamente di scegliere un coltello specifico così da non rovinare il guscio e non produrre quel fastidioso pulviscolo che imbratterà la polpa. Se proprio non volete comprare il coltello per aprire le ostriche, leggete i suggerimenti nell’ultimo paragrafo.

Come si aprono le ostriche

Per sicurezza, se siete alle prime armi, indossate dei guanti antitaglio oppure usate un panno da cucina da piegare almeno in quattro e, con la mano sinistra, impugnate l’ostrica tenendo la parte più stretta del frutto di mare che punta verso il vostro busto.

E’ importante usare un panno che faccia spessore perché il coltello, slittando, potrebbe fendere la vostra pelle sottostante.

Impugnate l’ostrica ponendo la valva piatta verso l’alto. Introducete la punta del coltello in corrispondenza della cerniera, per farlo dovrete esercitare pressione. Una volta che la punta del coltello sarà penetrata, ruotate la lama prima a destra e poi a sinistra… il gioco è fatto, avete aperto le valve.

Affondate il resto del coltello nell’ostrica e fatelo seguendo la valva piatta (il coltellino dovrà rasentare la valva piatta superiore così da non danneggiare la polpa), seguite la valva e allargate fino ad aprire completamente il frutto di mare.

Come aprire le ostriche in padella:
apertura delle ostriche senza coltello

Le ostriche si possono aprire anche sfruttando il calore, ma in questo caso, i più attenti, potrebbero riconoscere la differenza al palato: anche una minima somministrazione di calore può alterare il sapore intenso dell’ostrica, quindi attenti ad agire al minimo!

Ponete un paio di dita d’acqua in una padella molto capiente o in una pentola. Aggiungete le ostriche e tappate. Portate l’acqua a bollore e fate “cuocere” per 6 minuti, in questo modo le valve si apriranno molto più facilmente e non sarà necessario un coltello specifico.

Ostriche cotte

Volete provare le ostriche cotte? Allora stupite i vostri ospiti con una serata etnica a base di cucina orientale. Ecco la ricetta per la zuppa di rame o soba e consigli su dove reperire gli ingredienti senza spendere troppo.

Pubblicato da Anna De Simone il 10 maggio 2018