Coltivazione melone, tutte le indicazioni

come coltivare melone
Se avete abbastanza spazio in giardino e qualche conoscenza colturale potete iniziare a cimentarvi nella coltivazione di ortaggi e frutti che necessitano di qualche attenzione in più come per esempio il melone, un frutto tipicamente estivo ricco di vitamina C. A tal proposito vi illustreremo tutte le indicazione per la coltivazione del melone.


Coltivazione melone, messa a dimora
I semi in genere vanno piantati in semenzaio a fine marzo o direttamente in piena terra non appena le temperature lo consentono. Già a giugno però potete trovare anche le piantine già cresciute presso vivai e punti vendita specializzati; sono piantine che vanno messe a dimora appena producono almeno cinque foglie. Come procedere nella messa a dimora? Rispettate una distanza di circa 60 centimetri tra una piantina e l’altra e coprite per bene il colletto delle piantine. Innaffiate appena dopo la messa a dimora, senza però creare ristagni d’acqua. Non appena le piantine di melone cominceranno a crescere, irragate in maniera abbondante e regolare, avendo cura di bagnare solo la terra e non le foglie: in caso contrario potrebbero verificarsi attacchi di parassiti e malattie fungine. Riducete leggermente le quantità di acqua solamente quando i frutti sono prossimi alla maturazione, in modo da rendere la polpa più concentrata e dolce.

Coltivazione melone, semina
Se invece si decide di partire dal seme, dovrete creare delle buchette profonde circa 2-3 cm, sempre con un buon intervallo. Quando poi germoglieranno le piante, dovrete diradate per lasciare il giusto respiro a ciascuna.

Coltivazione melone, indicazioni utili

  • Prima della semina o della messa a dimora, lavorate e preparate il terreno, vangando per bene la terra ed eliminando le erbe infestanti
  • Applicate un buon concime organico
  • Assicuratevi che il terreno abbia un buon drenaggio: se l’acqua dovesse ristagnare potrebbero infatti insorgere dannosi marciumi radicali
  • Dopo circa tre settimane la terra avrà assimilato le sostanze nutritive e sarà pronta per essere seminata
  • Per favorire la crescita di maggiori frutti, cimate regolarmente le piante non appena queste avranno iniziato a crescere, accorciando i rami a livello della quarta foglia. In questo modo ogni ramo sarà produttivo e le sostanze nutritive verranno sfruttate meglio a favore dei frutti
  • La raccolta inizia generalmente a fine giugno e prosegue nei mesi caldi. Per capire se un melone è pronto per essere colto, dovete osservare la buccia, che nelle varietà con reticolo mostra una rigatura più pronunciata. Il taglio va fatto in modo deciso appena sopra al frutto.

Pubblicato da Anna De Simone il 12 giugno 2014