Coltivare primule in vaso

Coltivare primule in vaso

Coltivare primule in vaso: istruzioni alla coltivazione della primula. Le specie con fioritura più duratura e consigli sulle cure e la messa a dimora.

Le primule sono molto apprezzate per i fiori dai colori vivaci, per le foglie verdi e perché…. richiedono poche cure! Fin dal mese di febbraio è possibile acquistare piccole piantine di primule da rinvasare e porre nelle fioriere di balconi o per un davanzale fiorito.

Specie di primule e classificazione

Il genere Primula appartiene alla famiglia delle Primulacee. Queste piante sono originarie delle zone temperate di Europa, Asia e America. Al genere Primula appartengono centinaia di specie erbacee, perenni, sempreverdi o a foglia caduca.

Le specie di primula molto diffuse in natura sono la Prumula veris e la Primula vulgaris.

Durante una passeggiata nei boschi, la primula veris e la primula vulgaris si possono trovare fiorite verso la fine di febbraio. Per la coltivazione in casa, sconsigliamo la primula veris e la primula vulgaris, anche se sono molto belle, hanno una fioritura piuttosto breve.

Presso i vivai e i garden center più forniti, è possibile scegliere specie di primule a lunga fioritura. Tra le migliori segnaliamo la Primula obconica e la Prumula malacoides. Entrambe queste specie possono offrire una fioritura che da metà inverno si perpetua fino alla fine di maggio. Se preferite la coltivazione della primula a partire dal seme, delle bustine possono essere acquistate anche su Amazon ricercando la “primula malacoides” nella categoria giardinaggio del sito.

Link utile da Amazon: semi di primulamalacoides

Come coltivare primule in vaso

Le primule si prestano perfettamente alla coltivazione in vaso, meglio se a gruppi così da offrire fioriture ancora più appariscenti.

Potete ipotizzare la messa a dimora di quante primule volete, basta rispettare precise dimensioni del vaso che deve essere:

  • Profondo almeno 25 cm.
  • Largo almeno 24 cm.
  • Lungo quanto volete, dipende dalla quantità di primule che intendete mettere a dimora. Calcolate che tra una primula e l’altra bisognerà lasciare 10 cm di distanza.

Dopo l’acquisto delle piante di primula eseguite il primo rinvaso. Preparate il vaso della messa a dimora con tre semplici passaggi:

  1. Coprite i fori di drenaggio impiegando cocci di vaso rotto oppure della ghiaia o argilla espansa. Si tratta di un sottile strato di drenaggio atto a scongiurare ristagni idrici.
  2. Riempite il vaso o la fioriera con una miscela data da tre parti di torba, una parte di terriccio universale e una parte di sabbia. Il terriccio dovrà raggiungere fino a 2,5 – 3 cm dal bordo del vaso.
  3. Aiutandovi con una paletta (o con le mani, indossando un paio di guanti), operate delle buche e sistemate le piante all’interno della cassetta. Le buche dovranno avere una profondità di almeno 15 cm o almeno il tanto che basta per ospitare tutto il pane di terra che accompagna le radici delle piante di primula acquistate.

Ricordate di lasciare 10 cm di distanza tra una pianta e l’altra. Comprimete ben il terreno dopo il primo impianto e irrigate copiosamente senza però bagnare i fiori.

Primule in vaso, cure

La primula vuole una posizione a mezz’ombra (in natura cresce nei sottoboschi, riceve luce ma sempre filtrata), non teme il freddo e deve essere irrigata regolarmente.

Dalla primavera in poi, irrigate evitando che il terriccio possa asciugarsi completamente.

Per concimare usate un concime liquido per piante fiorite da diluire nell’acqua delle irrigazioni. Meglio se scegliete un concime liquido (più facile da dosare) e ancora meglio se di origine vegetale. Tra i vari prodotti presenti sul mercato vi segnaliamo il concime liquido “Nutri One“, ottimo per primule, ciclamini e tante altre piante da fiore. Ovviamente il concime usato non deve essere necessariamente “nutri One”, basterà qualsiasi fertilizzante con supporto organico e minerale (azoto, fosforo e potassio) NPK 5,5 – 5 – 7,5.

Primula, significato dei fiori

Il significato della primula nel linguaggio dei fiori va a indicare un buon auspicio per un’amicizia nascente. Questo perché la Primula genera fiori che annunciano l’arrivo della bella stagione, non è un caso che fiorisce nella seconda metà dell’inverno e la fioritura si spinge fino alla primavera inoltrata.

Pubblicato da Anna De Simone il 5 febbraio 2017