Coltivare la grevillea, tutte le info

Grevillea albero

Come coltivare la Grevillea: caratteristiche della pianta, fioritura e coltivazione. Foto e info su Grevillea rosmarinifolia, Grevillea juniperina, Grevillea robusta e grevillea lanigera.

Quello della Grevillea è un genere di piante provenienti da lontano: sono originarie dell’Australia, della Nuova Guinea e della Caledonia, tuttavia, molto specie, si adattano bene al nostro clima mediterraneo. Il genere Grevillea comprende circa 360 specie, tutte native della foresta pluviale.

Per i bellissimi fiori che sbocciano in autunno, la Grevillea è stata soprannominata fiore di ragno. E’ conosciuta anche con il nome di “quercia setosa”.

Fiori e fioritura

Chi è a caccia di piante a fioritura autunnale può riscoprire nella grevillea un ottimo alleato ma attenzione! Non tutte le specie sono a fioritura autunnale, per esempio, la Gravillea Juniperina fiorisce da fine primavera fino a metà estate.

Presenta fiori dal lungo calice che si sviluppano in riccioli colorati da cui spuntano piccoli stomi flessi e un unico pistillo. I fiori sono privi di petali ma ricchi di tubi ornamentali.

Esistono diverse specie di Grevillea, alcune possono essere anche coltivate nei giardini delle casa al mare in quanto riescono a sopportare la salsedine marina.

Ad arricchire il nostro giardino nei periodi autunnali, ci pensano le varietà ibride e selezionate quali Grevillea Bronze Rambler e la Grevillea Johnsonii, entrambe amanti del sole e resistenti al vento, l’unico accorgimento per la loro coltivazione risiede nel dedicargli protezione durante gli inverni più freddi. In realtà, alcune specie di Grevillea possono essere annoverate tra le piante da fiore resistenti al freddo: possono sopravvivere anche a temperature prossime ai -7 °C.

Quale Grevillea coltivare?

Chi vuole coltivare la grevillea deve sapere che può scegliere tra tantissime specie.

Tra le specie più facili da coltivare e più facili da reperire sul mercato e che si adattano più facilmente nel nostro clima, vi è la Grevillea rosmarinifolia, la Grevillea juniperina e la Grevillea robusta. Di grande interesse anche la Grevillea lanigera.

Grevillea rosmarinifolia, altezza massima 2 metri

L’arbusto cresce fino a due metri di altezza e presenta foglie che ricordano -proprio come suggerisce il nome- il rosmarino. I suoi fiori sono riuniti in grappoli e possono essere di colore rosa vivo o rossi. Si propaga per talea semilegnosa. Nell’ultima foto di questa pagina è mostrata la fioritura e le foglie della grevillea rosmarinifolia.

La fioritura è invernale. I fiori iniziano a sbocciare tra fine autunno e inizio inverno e, la fioritura va avanti fino alla primavera.

Questa pianta preferisce il pieno sole, riesce a tollerare il freddo e la siccità.

Grevillea juniperina, altezza massima 2 metri

Anche in questo caso, l’arbusto cresce fino a 2 metri di altezza, la differenza sta nelle forme: la Grevillea juniperina mantiene una struttura molto più compatta. Le foglie sono raggruppate e i fiori possono essere di colori diversi, dal giallo al rosso. La propagazione ideale è a talea semilegnosa.

Coltivare la Grevillea

Grevillea robusta, cresce più di 10 metri

Parliamo di un albero di grosse dimensioni in grado di raggiungere e superare facilmente i 10 metri di altezza, nel suo habitat naturale cresce rapidamente fino a raggiungere un’altezza compresa tra i 18 e i 35 metri. Le foglie sono simili alle felci e sono lunghe all’incirca 30 cm.

I fiori raccolti in racemi sono di colore arancio e vengono portati su brevi rametti terminali. Quando si parla di grevillea, in genere, la propagazione per talea semilegnosa è la più vantaggiosa, i semi, anche se scarnificati, non germinano con facilità fatta eccezione proprio per la Grevillea robusta che con la semina può dare risultati entusiasmanti.

Nella foto in alto è mostrato un albero di grevillea robusta. Questo albero è esigente: vuole molto spazio e ha crescita rapida. La grevillea robusta presenta fioritura primaverile.

Grevillea lanigera, altezza massima 1,50 m

Questa pianta con tipico portamento arbustivo, raggiunge un’altezza massima di 150 cm. Presenta fiori rosa ma non mancano varietà a fiori bianchi rossi. Questa pianta ha una bellissima caratteristica: questo arbusto è rifiorente e, in condizioni ideali, i fiori sono sempre presenti sulla pianta. La fioritura si intensifica verso la fine dell’autunno per toccare l’apice in inverno.

Il suo nome “lanigera” richiama le foglie e i ramoscelli “pelosi” che ricordano vagamente la lana. Nella foto in basso, è mostrata la specie grevillea lanigera nelle varietà a fiore bianca (Lutea) e a fiore rosa.

Grevillea lanigera

Coltivare la Grevillea 

La coltivazione della gravillea non è difficile ma richeidere qualche accortezza.

Le grevillee prediligono terreni moderatamente fertili e con buona capacità di drenare acqua. Sono particolarmente indicati i terreni dal pH neutro o leggermente acido. Durante il periodo vegetativo, bisogna irrigare le grevillee su base quotidiana mentre nelle stagioni piovose o in pieno inverno, le irrigazioni dovranno essere povere o del tutto assenti.

grevillea coltivare

Non sarà necessario potare le grevillee, vi basterà fare pulizia rimuovendo rami secchi e quelli incrociati così da ottenere una pianta dalla struttura più ordinata. Le potature, così descritte, andranno effettuate al termine della fioritura, a fine autunno.

Grevillea, dove comprarla

Questa pianta si può trovare presso i vivai e i consorzi agrari meglio forniti o sfruttando la compravendita online. Su Amazon, per esempio, si trovano piante fornite in vaso dal diametro di 7 – 10 cm oppure semi. Per tutte le informazioni sulle specie e le varietà presenti su Amazon vi invitiamo a visitare “Questa Pagina“.

Pubblicato da Anna De Simone il 5 novembre 2017