Coltivare il cotone

pianta di cotone

Come coltivare il cotone: dall’acquisto della pianta del cotone (dove trovarla, vendita di pianta o semi del cotone) alle cure da dedicare a questa particolare coltivazione.


Coltivare il cotone in casa o in giardino è un’operazione molto semplice. Sapevate che il cotone, oltre a essere una delle piante più coltivate per uso tessile, è anche una bellissima pianta ornamentale da coltivare, nel nostro clima, come pianta annuale? Vediamo in dettaglio le caratteristiche della pianta del cotone, dove comprarla e come coltivarla.

Pianta del cotone, caratteristiche

Il cotoneGossypium, è una pianta arbustiva della famiglia Malvaceae. E’ originaria del subcontinente indiano e delle regioni tropicali e subtropicali dell’Africa e dell’America. La pianta di cotone è ormai coltivata anche in Europa ma, trattandosi di una pianta tropicale che necessita clima caldo, chi abita nel settentrione d’Italia dovrà coltivarla come pianta annuale, così come accade con le piante di peperoncino.

Nel suo habitat naturale, la pianta di cotone raggiunge i 150 cm di altezza. Delle piante di cotone (genere Gossypium) le specie più coltivate per la produzione della fibra tessile sono la Gossypium barbadense, Gossypium arboreum, Gossypium harbeceum e Gossypium hirsutum.

Coltivazione del cotone

La pianta di cotone raggiunge un’altezza di 150 cm, le sue dimensioni la rendono ideale per realizzare quinte colorate o per essere coltivata in aiuole isolate. La pianta presenta fusti robusti e ramificati, i fiori di cotone possono raggiungere il diametro di ben 5 centimetri e si presentano con un giallo pallido.

La parte più interessante della pianta di cotone è -ovviamente!- il frutto, che, a fine estate si apre mettendo il mostra vistosi ciuffi di bambagia bianca molto decorativi.

Chi intende avviare una coltivazione di cotone può benissimo partire dal seme.

La pianta di cotone necessita di una posizione ben soleggiata e bisognerà lasciare una distanza di 50-60 cm tra una pianta e l’altra. Non richiede cure particolari se non la concimazione e frequenti irrigazioni così come descriverò nel paragrafo dedicato a come coltivare il cotone dove comprare i semi di questa bellissima pianta.

Come coltivare il cotone

Il cotone, come tutte le piante annuali, può essere messa a dimora nella seconda metà di aprile, anche nel Nord Italia, quando è ormai passato il rischio di gelate tardive. In questo periodo, è possibile coltivare la pianta di cotone a partire dal seme di cotone, seminando in cassone vetrato per poi trasferire la piantina in vasetto.

Per la messa a dimora bisognerà scegliere un terreno fertile, ma se durante l’autunno o l’inverno precedente avete operato la consueta concimazione organica di base con stallatico maturo, non sarà necessario nessun altro intervento.

Al contrario, se non avete arricchito il terreno con stallatico o compost ben maturo, per sostenere la crescita delle piante di cotone, potete somministrare sangue disciolto in acqua da distribuire sulla superficie del terreno intorno alle piante senza superare il dosaggio consigliato sulla confezione.

Come seminare il cotone

Molti di voi si chiederanno dove trovare la pianta di cotone… più che acquistare la pianta, conviene iniziare la coltivazione del cotone a partire dal seme.

semi di cotone sono economici e più facili da trovare, dopo vi indicheremo dove acquistarli. Prima è necessario fornirvi infromazioni sulla semina.

La semina dovrà avvenire su terriccio soffice in semenzaio protetto a partire dal mese di febbraio. E’ possibile seminare anche in pieno campo, direttamente in giardino, ma in questo caso, il periodo di semina parte da marzo e aprile, terminato il pericolo di gelate tardive. Se scegliete la semina delle piante di cotone in pieno campo, sappiate che dovrà avvenire solo dopo una vangatura: con una zappa o una vanga, smuovete i primi 20 cm di terreno cercando di renderlo “tenero”.

semi di cotone presentano una media germinabilità, quindi seminate in eccesso. Dalla semina, dovrete attendere tre mesi per vedere arbusti di media altezza (70 – 80 cm).

In base al clima, si formeranno steli più o meno fitti che saranno fin da subito pronti a produrre fiori. I fiori di cotone sono gialli come quelli dell’immagine in alto. Ai fiori seguiranno batuffoli di cotone. O meglio, dopo la sfioritura cominceranno a maturare i frutti che sono delle capsule rigide. All’interno di queste capsule si formeranno gradualmente moltissimi peli che, quando saranno fitti e maturi, faranno esplodere la capsula che assumerà l’aspetto mostrato nella foto della pianta di cotone che vedete in basso.

Coltivare il cotone

Man mano che la pianta cresce, le precipitazioni dovrebbero essere sufficienti a garantire l’irrigazione della pianta. In caso di un maggio molto siccitoso, sarà necessario irrigare con regolarità e continuare le irrigazioni per tutto il periodo vegetativo.

Semi di cotone

In commercio, nei vivai specializzati e presso i consorzi agricolo più forniti, sono disponibili semi di cotone, la specie più diffusa è la Gossypium herbaceum. Se non riuscite a reperire i semi di cotone presso i garden center, potete sfruttare la compravendita online. Su Amazon, una bustina di semi di cotone si compra al prezzo di 4,90 euro con spese di spedizione gratuite. Per tutte le informazioni sul prodotto citato vi rimando a questa pagina Amazon.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 18 febbraio 2018