Coltivare fiore di loto, la guida

come coltivare il fiore di loto

Come coltivare il fiore di loto: una guida sulla coltivazione del fiore di loto in giardino, organizzando una piccola vasca o nel laghetto artificiale.

Quando coltivare il fiore di loto

Per il periodo di coltivazione e l’esposizione, tenete presente che i fiori di loto (Nelumbo nucifera e Nelumbo lutea), per sbocciare, hanno bisogno di almeno un periodo di 60 – 90 giorni con temperature comprese tra 24 °- 30 °C  e almeno 6 ore di luce solare diretta. Da ciò si evince che, nell’ideale, dovreste iniziare la coltivazione in primavera così da vedere la prima fioritura entro la fine dell’estate.

Coltivare fior di loto in giardino, resiste al freddo?

Nonostante le sue esigenze, c’è da dire che se l’acqua ghiaccia in superficie durante l’inverno, la pianta sopravvive e sarà pronta a riprendere la vegetazione durante la bella stagione successiva.

Come coltivare il fior di loto a partire dal tubero

Per coltivare il fiore di loto procuratevi una vasca rotonda (o un vaso abbastanza capiente) per favorire lo sviluppo del tubero. Riempite il fondo con torba scura (o con del terriccio argilloso specifico per laghetti artificiali) e riempite la vaschetta fino all’orlo con dell’acqua tiepida.

coltivare fiore di loto

Riponete il tubero sulla superficie dell’acqua (dovrebbe galleggiare) e abbiate premura di cambiare l’acqua ogni 4 – 7 giorni, noterete la formazione di alghe. Quando il tubero avrà sviluppato parti verdi, ancoratelo al fondale avendo premura di non interrarlo (potete usare un sasso per fissarlo al fondo).

Quanto deve essere grande la vasca per la coltivazione del fior di loto?

La grandezza della vaso / vasca dovrà essere proporzionale a quella della varietà scelta. Non fatevi ingannare dalla foto in alto dove è stata impiegata una varietà nana. Per le varietà della specie N. lutea o per il loto Sacro è necessaria una vasca di almeno 170 litri. Per queste specie, anche se impiegate degli ibridi selezionati in vivaio, sarebbe conveniente eseguire una coltivazione nel laghetto di casa.

Coltivare il fiore di loto dal seme

La coltivazione dal seme non solo è possibile ma posso dire, per esperienza diretta, neanche così difficile. In genere sconsigliano di coltivare i fior di loto a partire dal seme, tuttavia, tentare vi porterà via poco tempo.

Ho iniziato la semina a metà maggio nel giardino dei miei genitori, a Napoli. La semina del fiore di loto è semplice. Molti sconsigliano la coltivazione a partire dal seme ma chi ha la possibilità di raccogliere e/o comprare dei semi ben maturi, può partire da questi.

La prima cosa da fare è mettere i semi in acqua, se questi galleggiano, probabilmente non germineranno… se affondano, ci sono buone probabilità che daranno vita a una splendida pianta.

Ho raccolto una dozzina di semi di fiore di loto e farli germogliare è stato facile. Ponendo i semi in semplice acqua “dolce” (non calcarea) sono germogliati nel giro di 5 giorni!

Non ho fatto altro che mettere 12 semi in un barattolo con dell’acqua e ho cambiato l’acqua una o due volte al giorno. Al terzo giorno ho notato una piccola crepa sul tegumento del seme e l’ho “scarnificato” manualmente rimuovendone dei piccoli frammenti in corrispondenza del cotiledone che era pronto per uscire. L’impianto del fiore di loto è iniziato una settimana dopo la semina.

Il primo impianto è avvenuto in un secchio posto in pieno sole (ho riempito il fondo del secchio con pochi cm di torba, ho “sporcato il seme di torba” facendo in modo che non tornasse a galla, tenete presente che nell’impianto il germoglio deve stare fuori la torba), ho aspettato 2 settimana e alla comparsa della seconda foglia galleggiante ho trapiantato il fiore di loto nel laghetto artificiale da giardino.

Nel trapianto sono stata molto delicata e per non danneggiare il tubero ho trasferito un bel mucchietto di torba.

Dimenticavo, sui 12 semi, solo 5 sono germogliati!

Semi di fiore di loto, dove trovarli

Non tutti lo sanno ma… reperire semi del fiore di loto è molto più semplice di quanto si possa immaginare. In Italia, il Fiore di loto è considerata una pianta aliena, cioè “alloctona”; si definisce così una specie che a causa delle attività umane si ritrova a colonizzare un territorio diverso dal suo habitat naturale. Ciò vuol dire che non è difficile incontrarla nelle distese d’acqua in alcune località d’Italia, soprattutto al Nord.

Se non sapete dove trovare i semi di fior di loto, potete sfruttare la compravendita online. Su Amazon una bustina si compra con circa 6 euro con spese di spedizione comprese nel prezzo. Per tutte le informazioni vi rimando a questa pagina Amazon” dove potrete vedere le varie proposte d’acquisto.

Pubblicato da Anna De Simone il 27 ottobre 2017