Il CNR affronta i temi caldi di Expo 2015

cnr a expo 2015

Anche il CNR si rimbocca le maniche preparandosi ad affrontare i temi caldi che caratterizzeranno il Milano Expo 2015, in particolare, con il CNR, si parlerà di consumo del suolo, desertificazione, costo ambientale degli alimenti e migrazione delle specie agrarie.


Grazie al CNR il Padiglione Italia potrà contare su un autentico polo scientifico, molte le iniziative proposte dal Consiglio nazionale delle ricerche proprio all’interno di Palazzo Italia:

  • Food Print – The environmental cost of food
    Il costo ambientale degli alimenti mira a identificare e qualificare l’impatto dei sistemi di produzione. In questo contesto, il CNR si focalizzerà sull’impatto del bestiame anche grazie al Life cycle assesment. Potete approfondire il tema con il nostro articolo “Allevamenti intensivi e danni ambientali“.
  • Life cycle assessment, cioè il costo ambientale del prodotto dalla sua nascita sino allo smaltimento. Verranno presentati casi di studio circa la sostenibilità di allevamenti intensivi ed estensivi e sulla produzione di cibi biologici, tutto questo anche in relazione alla salute umana.
  • Consumo di suolo – Strumenti per un dialogo
    Il tema del “consumo di suolo” andrà a scontrarsi con la legislazione vigente in Italia. L’evento metterà a confronto le diverse esigenze: quelle delle amministrazioni pubbliche e quelle ambientali. Si parlerà di strumenti di gestione intelligenti e sistemi di monitoraggio.
  • Siccità, degrado del territorio e desertificazione in Italia e nel mondo
    Circa il 21% del territorio italiano è potenzialmente interessato dalla desertificazione e dal degrado ambientale. L’attuale crisi economica potrà amplificare gli effetti negativi e come spesso accade le zone più a rischio sono quelle del Mezzogiorno. Con il CNR si cercherà di capire come fronteggiare questi problemi che mettono a rischio la salute del Paese e dell’intero pianeta.
  • La fame di acqua e il suo uso sostenibile per i sistemi colturali
    In Italia, oltre il 60% del consumo idrico è legato all’agricoltura e una buona parte di questa percentuale è coperta dagli sprechi. La cattiva gestione idrica deve terminare e lo scopo di questo evento del CNR è proprio quello di sensibilizzare i protagonisti di settore. Il CNR presenterà strumenti innovativi per la gestione intelligente dell’acqua a livello territoriale.
  • Agricoltura di precisione e uso sostenibile delle risorse 
    L’Agricoltura di precisione abbraccia a 360° tutti i temi legati alla gestione intelligente delle risorse in campo agricolo. Tecnologie di monitoraggio e gestione in remoto, fertilizzazione intelligente, controllo e difesa dai parassiti…

punteruolo rosso

  • Migrazione di uomini e piante: insieme o inseparabili?
    In un’era caratterizzata dai cambiamenti climatici e desertificazione, bisogna fare attenzione a mantenere gli equilibri naturali di un certo habitat. Con le “migrazioni” la specie più fragili potrebbero scomparire del tutto. Si parla di biodiversità puntando la lente d’ingrandimento sui rischi legati alla migrazione delle piante. Per capire a pieno questo tema, IdeeGreen.it vi ricorda il caso del Punteruolo rosso (nella foto in alto), arrivato in Italia mediante l’importazione di piante di Cocco provenienti dall’Asia; il punteruolo rosso (Rhynchophorus ferrugineus) è arrivato a distruggere nel nostro Paese centinaia di palme ornamentali proprio per la mancanza di predatori naturali.

Se vi è piaciuto questo articolo potete seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook o tra le cerchie di G+, le vie dei social sono infinite! :)

Ti potrebbe interessare anche l’articolo sulla “Desertificazione in Italia e nel Mondo

Pubblicato da Anna De Simone il 27 agosto 2014