Clima oceanico: flora e fauna

Clima oceanico

Clima oceanico, quello che regna anche in importanti e vicine città come Londra, Amsterdam, Bruxelles e Parigi ma anche nelle più lontane come Hobart, in Australia, e Vancouver, in Canada. C’è un clima oceanico anche in alcune zone di Paesi che noi ci immaginiamo sempre inondati dal sole. In Spagna, ad esempio, nella zona di Vigo, in Turchia, a Samsun, in Cile a Puerto Montt, e anche in Brasile, a Curitiba.



Clima oceanico: caratteristiche

Ciò che principalmente caratterizza i climi oceanici sono l’escursione termica leggera dovuta al fatto che in estate ci sono molte più precipitazioni rispetto a quelle tipiche del clima mediterraneo. In generale si considera il clima oceanico un clima umido, anche se di zona in zona non è sempre esatto definirlo così’ perché esistono varie eccezioni. Una tra tutte la Patagonia che ha un clima definibile come oceanico ma secco.

Clima oceanico: flora e fauna

Scordiamoci la vegetazione e gli animali della zona mediterranea, perché nelle aree dove regna questo clima c’è un altro panorama. Prevalgono infatti, dove c’è ancora spazio per la natura, le brughiere e i pascoli, ma anche dei fitti boschi di latifoglie tra cui spiccano piante che conosciamo bene come il faggio, il rovere, il castagno e l’olmo e pascoli.

Gli animali maggiormente presenti in questo ambiente e con un tempo atmosferico da clima oceanico sono cervi, galli cedroni, la martora, il lupo e il gatto motesm, e tutti quelli a loro simili.

Clima oceanico

Clima oceanico: temperatura

Presente in molte zone differenti di pianeta, è difficile definire questo clima dal punto di vista della temperatura perché di area in area si comporta in maniera diversa. Alle latitudini più basse, troviamo temperature subtropicali, in generale però ci sono inverni freschi, ma non freddi ed estati tiepide ma non calde, come in un regime di clima temperato.

Quando ci spostiamo verso i Poli, sempre nelle aree con clima oceanico, troviamo l’oceanico subpolare (Köppen Cfc) che è caratterizzato da inverni relativamente miti ed estati fresche e che oltretutto durano meno di quattro mesi. Sono delle zone oceaniche subpolari quelle situate sulle coste dell’Islanda o nel sud del Cile.

 

Clima oceanico

Clima oceanico o atlantico

Si può parlare sia di clima atlantico che di oceanico, è sempre lo stesso tipo di clima. Lo si chiama atlantico anche se non riguarda solo zone bagnate da questo oceano, perché lo si trova lungo le coste ovest alle medie latitudini in tutti i continenti del mondo e nell’Australia sud-orientale. E su alcune alture tropicali.

Clima oceanico: piogge

Le piogge e la loro presenza quasi perenne, a periodi alternati, durante tutto l’anni, sono una peculiarità del clima atlantico. Da gennaio e dicembre e così via anno dopo anno, tranne che nelle aree tropicali dove ci sono inverni secchi, le precipitazioni sono sempre possibili.

Clima oceanico

Se ci spostiamo sul Pacifico, nelle zone a nord-ovest, le stagioni secche che si distaccano dallo standard oceanico, sono le estati. Qui c’è anche la stagione delle piogge con cui fare i conti, molto umida e non certo breve, durante la quale l’acqua non manca e fa sì che quando smette di piovere non si verifichino fenomeni simili a quelli del clima mediterraneo, di arsura e siccità.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbe interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 10 dicembre 2017