Case galleggianti

Con i cambiamenti climatici e il riscaldamento globale, i ricercatori si affacciano sempre più al settore delle case galleggianti. Si parla molto di consumo del suolo e in futuro un forte aumento dei livelli del mare potrebbe sommergere alcune delle più gradi metropoli del mondo. Se questa visione catastrofica non vi convince, basterà pensare alle catastrofi naturali che negli ultimi tempi sono in costante aumento. Le case galleggianti rappresentano una soluzione per frontaggiare alluvioni e stagioni troppo piovose.

Lo abbiamo visto in Nigeria, dove è sorta un’intera comunità galleggiante: scuole, case, ambulatori… tutto per ovviare al problema delle inodazioni aggravate dalla presenza di un’ampia laguna. Il risultato della comunità galleggiante? Invece di percorrere ponti o strade, gli abitanti di Makoko (Nigeria, Africa) si muovono a bordo di canoe. In alcune località del globo, costruire sull’acqua è sicuramente più economico e sicuro di costruire sulla terra ferma, a Makakos i materiali utilizzati sono a basso costo, per esempio, la base della scuola è formata da 256 fusti di plastica vuoti, appositamente riciclati.

GUARDA LE FOTO DELLA CASA GALLEGGIANTE INACHUS

A Neuchatel, in Svizzera, sono stati progettati tre laboratori galleggianti che sfruttano una serie di impianti solari per soddisfare il loro fabbisogno energetico. Restando in Europa, troviamo altre strutture galleggianti, sono quasi completamente autosufficienti. Il primo prototipo è stato allestito a Rotterdam, in Olanda. In Giappone e in altre località del globo, non mancano impianti solari galleggianti!

Tra le case galleggianti di maggior rilievo spicca la Inachus Floating Home, progettata dallo studio britannico Sanitov, il progetto sarà lanciato in occasione del London Design Festival 2013. La casa galleggiante si avvale di tecnologia all’avanguardia e ad alta sostenibilità. La residenza intelligente è altamente ecofriendly con i suoi numerosi sistemi di risparmio energetico e elettrodomestici ad alta efficienza. Tutti gli apparecchi elettrici della casa possono essere monitorati e gestiti da uno smartphone così da ottimizzarne i consumi e eliminare gli sprechi.

GUARDA LE FOTO DELLA CASA GALLEGGIANTE INACHUS

Il design innovativo della casa galleggiante Inachus contribuisce a rendere l’intera struttura a zero emissioni di carbonio. L’abitazione dispone di pannelli fotovoltaici super efficienti. Il sistema di ventilazione dispone di un meccanismo di recupero di calore. Lucernari massimizzano l’illuminazione naturale mentre le alette esterne forniscono la giusta ombra nelle ore di picco del sole.

Per ridurre al minimo il dispendio di calore, la casa galleggiante è dotata di pannelli isolanti e di un pareti verdi che migliorano la qualità dell’aria. La terrazza sfoggia un tetto verde caratterizzato da vegetazione selvatica e uno spazio per l’autoproduzione di ortaggi e verdure.

Pubblicato da Anna De Simone il 6 maggio 2013