Carta da parati fotovoltaica

carta da pareti fotovoltaica

Quando si parla di rinnovare un appartamento, la carta da parati resta la soluzione più pratica ed economica per rendere gli ambienti di casa più gradevoli. Già da qualche anno, gli esperti del fotovoltaico stanno lavorando su un tipo di carta da parati con celle fotovoltaiche integrate.

Il settore del fotovoltaico sta facendo passi da giganti; tante sono le aziende che si adoperano alla ricerca di materiali e soluzioni edili ideali per poter sfruttare al massimo l’energia derivante dal sole. Oltre alle tegole fotovoltaiche e ai vetri fotovoltaici, l’ultima novità è rappresentata dalla carta da pareti fotovoltaica.

In particolare, un istituto di ricerca finlandese, precisamente la VTT Technical Research Centre of Finland ha elaborato dei pannelli fotovoltaici estremamente sottili, a tal punto da poter essere impiegati come carta da parati all’interno delle case. Ovviamente l’obiettivo è quello di sfruttare l’energia solare per produrre energia elettrica.

Caratteristiche della carta da parati fotovoltaica

Il fotovoltaico rimane tra le soluzioni più efficaci per sfruttare al meglio l’energia solare. Va da sé che l’efficacia del sistema fotovoltaico dipende dall’efficienza delle celle presenti al suo interno.

Come abbiamo già accennato, l’istituto finlandese, citato nel paragrafo precedente, ha realizzato dei pannelli solari fotovoltaici così sottili da poter essere impiegati come carta da parati all’interno degli ambienti domestici.
Si tratta di pannelli che possono facilmente aderire a qualsiasi superficie e supporto; sono stati realizzati sotto forma di strisce per rivestire le pareti della casa.

I pannelli impiegati hanno la forma di piccole foglie e vengono applicati su una carta da parati normale. Con questo sistema è possibile sfruttare sia la luce solare che proviene dall’esterno che quella che proviene dall’interno; grazie a questo sistema innovativo si potranno alimentare i piccoli dispositivi presenti nella casa.

Carta da parati fotovoltaica, una soluzione estremamente vantaggiosa e pratica

Con questo sistema infatti è possibile ricaricare piccoli dispositivi presenti all’interno della casa, come cellulari, umidificatori, oltre che consentir il funzionamento di lampadine a LED. Senza dubbio, la carta fotovoltaica rappresenta un passo importante dal punto di vista delle apparecchiature fotovoltaiche tale da segnare una autentica rivoluzione anche per l’utilizzo a cui sarà destinato.

Questi pannelli utilizzati nella carta da parati rientrano nella categoria del fotovoltaico organico, anche noto come OPV: ai tradizionali semiconduttori inorganici sono stati sostituiti dei pigmenti a base organica. Queste strisce fotovoltaiche, che arrivano a circa 0.2 millimetri di spessore, permettono l’utilizzo pratico all’interno degli ambienti domestici. All’interno risiedono gli elettrodi e tutti i diversi strati di polimeri che catturano la luce e ne consentono un efficace impiego da un punto di vista energetico.

Come utilizzare la carta da parati fotovoltaica

La carta da parati fotovoltaica può essere definita un’apparecchiatura estremamente all’avanguardia che può inoltre garantire un ottimo risparmio sulla bolletta dell’elettricità. Non viene trascurato nemmeno l’aspetto estetico: rende infatti l’ambiente elegante e raffinato.

Un sistema che offre delle prospettive molto interessanti per quanto riguarda l’utilizzo domestico: infatti si potrà ridurre l’impatto ambientale usando la carta da parati fotovoltaica, ma anche personalizzare al meglio le decorazioni a seconda dei gusti di ciascuno. Inoltre, la carta da parati fotovoltaica può essere anche riciclata dopo l’utilizzo, vantaggio non da poco di questi tempi. Tante le caratteristiche positive che a questo punto lasciano pensare che gli studi andranno avanti e non è da escludere una commercializzazione in tempi brevi.

Pubblicato da Anna De Simone il 15 marzo 2016