Cani e bambini: frasi e consigli

 

Cani e bambini

Cani e bambini, una accoppiata che potrebbe farci impazzire ma anche molto divertire. Senza dubbio allarga il cuore e intenerisce ma è necessario mantenere lucidità anche di fronte alla tenerezza mossa da un cagnolino e da un bimbo, per fare sì che nessuno resti danneggiato. Un bimbo può essere imprevedibile, un cane anche, cucciolo o adulto che sia. Meglio quindi vigilare, senza impazzire, in modo che la convivenza tra cani e bambini sia virtuosa.



Cani e bambini: frasi

Di frasi sui bambini ce ne sono milioni e altrettante ce ne sono che parlano di cani, e poi molti autori hanno voluto parlare di entrambi, a volte paragonandoli, a volte affiancandoli, altre ancora opponendoli gli uni agli altri.

“Bambini e cani sono necessari al benessere del Paese come Wall Street e la ferrovia.”
“Dai un cane a un bambino e gli procurerai un compagno di giochi sempre fedele e leale.”
“Il cane è stato creato appositamente per i bambini. È il dio del divertimento.”

Cani e neonati: igiene

Quando si adotta un cane, cucciolo o adulto che sia, è bene portarlo quanto prima dal veterinario per il controllo di routine e per verificare che sia in salute. Il veterinario provvederà a effettuare tutti gli esami clinici e le vaccinazioni di base.

Queste non hanno lo scopo di proteggere i bambini, ma il nostro cane, in quanto le patologie per le quali si vaccina non possono essere trasmesse all’essere umano. Inoltre è bene provvedere mensilmente al trattamento antiparassitario dell’animale, così da proteggere lui e tutta la famiglia da fastidiosi e, in alcuni casi pericolosi parassiti, quali le pulci e le zecche.

Cani e bambini

Cani e bambini: immagini 

Ci sono molte foto, spesso condivise anche a sproposito, che ritraggono cani e bambini. Le pubblicità le usano spesso, anche se il prodotto da promuovere poco centra, per via del fatto che la maggior parte delle persone viene attratta da immagini di cani e bambini. Se però vogliamo approfondire meglio questo legame, meglio dedicarsi alla lettura di “Cani e bambini: istruzioni per l’uso” di Angelo Gazzano con le immagini di Chiabotti e Mangiardi.

Cani e bambini

Cani e bambini: malattie

Ci sono delle malattie e dei disturbi che il nostro amico a 4 zampe può trasmettere a tutta la famiglia, bambini compresi. Uno dei più probabili da cui difendersi è la leptospirosi che è veicolata principalmente da alcuni animali selvatici ma anche dai cani se non regolarmente vaccinati.

Può essere trasmessa attraverso le urine, ecco perché è importante vaccinare regolarmente il cane. Altre patologie trasmissibili ai bambini sono la zoonosi, causata spesso dagli ascaridi, e la giardia, parassita dell’intestino che può essere trasmesso attraverso il contatto di feci infette.

Cani e bambini

Cani e bambini in casa

Tra cani e bambini può crearsi un legame davvero forte ed importante, meglio quindi partire con le premesse corrette perché ciò avvenga. Chiariamo subito che il cane non è un baby sitter e il bambino, anche se verso i 10 anni, non è un dog sitter. C’è da fare un percorso di reciproca conoscenza in cui noi adulti dobbiamo essere presenti, parte attiva, e attenti che ci sia rispetto reciproco. Sentiamo a volte casi di cronaca in cui cani morsicano bambini, spesso viene data la colpa “al cane aggressivo”, è invece meglio capire che spesso si creano delle situazioni a rischio in cui non sempre gli esiti sono prevedibili. Però il rischio di aggressione è evitabile, in molti casi.

Cani e bambini: consigli

Se abbiamo un bambino in casa e stiamo per adottare un cane, prima di scegliere il più bello e simpatico, andiamo ad indagare quali sono le razze di cani adatti ai bambini. Questo non toglie che vanno poi prese delle precauzioni, senza vivere in angoscia ma con giusta prudenza.

Mai lasciare un bimbo solo con un cane solo: involontariamente, durante il gioco, l’animale gli può far male nella foga di divertirsi. Il bambino, da parte sua, non è quasi mai in grado di interagire in modo corretto con il cane, soprattutto se è piccolo, tenderà a vederlo come un gioco e sta a noi fargli capire che è un essere vivente da rispettare in quanto tale. Non un peluche!

I cuccioli di cane, ricordiamoci che non hanno il controllo del morso, i bambini non hanno il senso dell’animale e tenderanno a eccitarlo e farlo agitare. Se invece siamo bravi ad impostare la convivenza, può crearsi un rapporto virtuoso, crescerà un bambino in grado di rispettare il proprio cane e gli altri animali e un cane che sa stare al suo posto e allo stesso tempo giocare con il suo padroncino.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Articoli correlati che possono interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 19 novembre 2017