Borace, cos’è

borace cos è

Borace, cos’è e quali sono i suoi usi. Una guida completa all’uso di questo importante composto al boro. Dove si trova e come si usa per il bucato o per allontanare le formiche.

Borace, cos’è e usi

Il suo nome chimico è tetraborato di sodio, si tratta di un importante composto del boro. Il borace è uno dei costituenti principali di un gran numero di detergenti. I suoi usi non si limitano alle pulizie: lo troviamo negli addolcitori d’acqua (per ridurre la quantità di calcare dell’acqua), nei disinfettanti (anche nella comunissima Amuchina) e negli insetticidi.

Per semplificare possiamo dire che si tratta del prodotto della reazione tra acido borico e soda. È un cristallo morbido bianco, che si dissolve facilmente nell’acqua e in commercio si trova in forma di polvere.

L’uso del borace, in ambito industriale, è molto fitto: le applicazioni sono molteplici tanto che ce lo ritroviamo anche in ambito alimentare. L’industria alimentare segnala la presenza del borace tra gli additivi alimentari, con la sigla E 285. L’uso del borace da parte dell’industria alimentare è controverso, in quanto la stessa normativa CEE 1272/2008 classifica il borace come un composto “tossico”, annoverato tra la categoria 1B, cioè nocivo per la fertilità e di categoria 2, in quanto irritante per gli occhi.

In tintoria, il borace è usato per smacchiare i tessuti perché riesce a sciogliere i grassi ammorbidendo lo sporco e facilitandone la rimozione. Per la produzione di saponi, il borace è associato a particolari cere per migliorare la sensazione di morbidezza della pelle.

Gli usi del borace per allontanare le formiche

In caso di fastidiose invasioni di formiche, il borace può essere usato come “veleno” per preparare esche micidiali. Si mescolano, in parti uguali, zucchero e borace in polvere, si aggiunge gradualmente acqua e si ricava una soluzione pastosa. Questa esca fatta in casa con la borace, va posizionata nei luoghi di passaggio delle formiche. Le formiche la preleveranno e porteranno nel loro nido come scorta alimentare. La borace avvelenerà tutte le formiche nel giro di poco tempo.

E’ importante ricordare che il borace è un composto tossico, da tenere lontano dalla portata dei bambini e di animali domestici.

Borace, dove trovarlo

Come premesso, il borace si trova in molti detergenti e disinfettanti, anche nell’Amuchina usata per disinfettare frutta e verdura. Chi preferisce usare borace puro in polvere, magari per preparare l’esca anti-formiche o per altri scopi, può recarsi in farmacia. Il borace, infatti, si trova più facilmente in farmacia che nei negozi dedicati all’igiene domestica.

Chi preferisce, può acquistare il borace in polvere sfruttando la compravendita online. Su Amazon non mancano diverse proposte d’acquisto da ricercare con il nome di Borace, sodio borato tetraborato di sodio.

Link utili: confezioni di borace in polvere su Amazon

Borace, è nocivo? Controindicazioni e consigli all’uso

Se vi state chiedendo se il borace è tossico, in parte vi abbiamo già risposto in precedenza citando la classificazione CEE 1272/2008. Il borace è utile come detergente ma non è più raccomandato a uso medico. Le raccomandazioni di non utilizzo a scopo medico arrivano dall’ente americano FDA (Food and Drug Administration) e dall’EPA (Environmental Protection Agency).

Se intendete adoperare il borace per usi domestici, dovreste prendere le stesse precauzioni d’uso previste per l’impiego di un comune insetticida! Anche se usate il borace come smacchiatore o sbiancate per tessuti: risciacquate accuratamente i capi dopo l’impiego! Tale raccomandazione vale a seguito dell’uso di qualsiasi detergente chimico. Le donne in gravidanza dovrebbero limitare la loro esposizione al borace.

Risciacquate qualsiasi superficie entrata in contatto con il borace, soprattutto i pavimenti (in caso di bambini e animali domestici) e i piani da lavoro (si rischia una contaminazione alimentare).

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 11 novembre 2016