Beccaccia di mare

beccaccia di mare

Baccaccia di mare ostrichiere: dove vive in Italia, caratteristiche, beccaccia di mare africana e altre sottospecie. Verso, nido e comportamento.


Nome comune: beccaccia di mareostrichierebeccaccia di mare africana
Nome scientifico: Haematopus ostralegus

Sono state descritte quattro sottospecie di beccaccia di mare. Quella presente in Italia è la beccaccia di mare Haematopus ostralegus ostralegus (presente in Europa). Nei paesi dell’Est (Ucraina, Russia e nella Turchia orientale) è presente la sottospecie Haematopus ostralegus longipes. La sottospecie Haematopus ostralegus buturlini sembrerebbe essere presente solo in Cina e in Kazakistan, mentre la sottospecie Haematopus ostralegus osculans è stata osservata sulle coste settentrionali cinesi, in Kamchatka e in Corea.

La descrizione delle varie sottospecie è analoga. Si nota solo che la stanzza aumenta da ovest verso est: gli esemplari orientali tendono a essere più grandi.

Beccaccia di mare nera e beccaccia di mare africana

In questo articolo ti descriverò la beccaccia di mare Haematopus ostralegus, se stai cercando la beccaccia di mare nera, dovresti volgere la tua attenzione sulla specie Haematopus moquini, anche nota come beccaccia di mare africana che si differenzia dalla beccaccia di mare Haematopus ostralegus per il piumaggio completamente nero.

Nota bene: la beccaccia di mare africana non è presente in Italia.

Beccaccia di mare: descrizione

Dimensioni: tra 40 e 45 cm di lunghezza. Il becco lungo misura circa 8 – 9 cm e ha un colore particolarmente vivace. La sua apertura alare è di circa 80 – 85 cm.

Questo uccello acquatico presenta un piumaggio nero nella parte superiore e bianco nella parte inferiore. Petto e capo sono neri. Le zampe sono rosse così come il lungo becco dritto e robusto. Non è un caso che questo uccello acquatico sia stato soprannominato ostrichiere. Grazie al becco è in grado di perforare il guscio di molti frutti di mare, anche se le ostriche non fanno parte della sua alimentazione

Le beccaccia di mare in volo è facile da individuare: dal basso si osservano tutte le parti inferiori bianche mentre i bordi delle ali, la coda, il capo e il collo sono neri.

La forma giovanile presenta un piumaggio tendente al marrone, il becco dall’arancio meno intenso e ha una fascia bianca intorno al collo.

verso beccaccia di mare

Questo uccello acquatico è migratorio nella gran parte delle aree in cui vive: la popolazione europea si riproduce soprattutto nell’Europa settentrionale mentre passa l’inverno nell’Europa meridionale e nell’Africa Settentrionale.

Beccaccia di mare: nido

Il nido della beccaccia di mare è costituito da una cavità poco profonda ricoperta da ciottoli piatti e pietrisco. Il nido, mostrato nella foto in alto, accoglie dalle 2 alle 4 uova. Il nido della beccaccia di mare è generalmente realizzato in prossimità di sponde di laghi e fiumi o in zone costiere. Le zone umide costituiscono il suo habitat naturale. Le uova sono color crema con macchie marrone scuro.

Beccaccia di Mare in Italia: dove vive

Ti ho già descritto il suo habitat naturale (zone costiere, argini di fiumi, sponde di laghi…) e, in Italia, questo uccello acquatico si può osservare soprattutto nella zona settentrionale ma non mancano alcune colonie nel Centro e nel Meridione d’Italia. La presenza della beccaccia di mare è segnalata nelle zone umide dei parchi protetti del Lazio.

In Italia è segnalata la presenza più massiccia in diverse regioni del Nord con una folta colonia che nidifica nei dintorni del delta del Po.

Nel Meridione d’Italia, un’altra colonia nidificante è stata segnalata e presso l’oasi WWF delle Cesine, e più in generale la sua presenza è osservata nel Salento.

Letture e libri consigliati

Purtroppo non è facile reperire un libro specifico sugli uccelli acquatici d’Italia, non manca un manuale intitolato “Uccelli acquatici e di pianura” ma raccoglie solo gli esemplari presenti nelle Regioni dell’estremo Settentrione d’Italia. Se sei un appassionato di ornitologia o vuoi avvicinarti a questo settore, posso segnalarti un libro dove puoi trovare tutte le specie presenti in Italia o svernanti nel nostro paese.

Il libro in questione si intitola “Guida agli uccelli” è stato pubblicato nel 2018 e raccoglie più di 4.000 fotografie per consentire un buon riconoscimento delle specie. Per tutte le informazioni ti rimando alla pagina ufficiale Amazon: Guida agli uccelli. Ti consiglio l’acquisto su Amazon in quanto in alcune librerie è proposto per 70 euro, mentre su Amazon si compra in offerta, con 33,15 euro e spese di spedizione gratuite.

Altre letture consigliate. Alcune schede di uccelli acquatici del mediterraneo e delle nostre acque:

Pubblicato da Anna De Simone il 14 agosto 2018