Aria pulita in casa: la misura una lampada

haladin's

In casa respiriamo aria pulita? E in ufficio? Considerato che mediamente trascorriamo il 90% del nostro tempo all’interno di ambienti confinati, la domanda ha certamente un senso. Il punto è: come conoscere la qualità dell’aria istante per istante senza ricorrere a complesse analisi che per giunta non possiamo farci da soli?



Un aiuto ce lo potrà dare la lampada, per il momento ancora un prototipo di lampada, che CSI Piemonte in collaborazione con CSP ha presentato per la prima volta a SMAU Torino, la fiera itinerante dell’informatica. Luce verde aria pulita, luce gialla soglia di attenzione, luce rossa aria inquinata. Così sapremo quando conviene aprire le finestre.

Il prototipo si chiama HALADIN’s, ma non è una lampada magica. Si tratta piuttosto di un sofisticato sistema hardware e software (l’acronimo significa Hardware Low-cost for Air quality Detection in Indoor spaces) in grado di misurare i livelli di VOC (Volatic Organic Compounds) e formaldeide dandone riscontro tramite tre led colorati (verde, giallo, rosso).

Formaldeide e VOC sono i principali inquinanti dell’aria indoor e sono anche molto pericolosi. Si trovano in adesivi, vernici, impregnanti, resine, numerosi materiali da costruzione, per la finitura e per l’arredo. Oltre che in molti prodotti per l’igiene e la manutenzione della casa, insetticidi, antitarli e tarlicidi. Si trovano infine nel fumo di sigaretta, che resta una delle minacce principali all’aria pulita negli ambienti chiusi.

Come è fatta? HALADIN’s ha l’aspetto e la facilità d’uso di una lampada, ma come abbiamo detto è molto di più. Il sistema hardware e software è basato su una piattaforma molto nota tra i programmatori che si chiama Arduino, dove sono integrati i sensori low cost tramite una sensor board sviluppata appositamente. Sensori, scheda elettronica e dispositivi di comunicazione sono ospitati dall’oggetto-lampada opportunamente modificato.

Come funziona? I dati rilevati dai sensori di HALADIN’s vengono inviati a intervalli prestabiliti (ogni quanto tempo lo decide il proprietario della lampada) a un server remoto tramite una connessione wi-fi. In questo modo possono essere visualizzati online in tempo reale collegandosi a un portale, dove si possono anche visualizzare e comparare tutte le precedenti rilevazioni.

Non solo aria pulita. Con questa lampada si possono tenere sotto controllo anche altri parametri fisici della qualità dell’aria indoor e non solo, come per esempio la temperatura, l’umidità e la luminosità.  Una vera e propria centralina domestica per la rilevazione in tempo reale delle principali condizioni da cui dipende la salubrità degli ambienti chiusi.

Forse ti può interessare anche: Come migliorare l’aria in casa

oppure: Come depurare l’aria in casa

Pubblicato da Michele Ciceri il 18 maggio 2014