Malattie delle piante

malattie piante

Le piante possono essere soggette a varie malattie, i primi sintomi si riconoscono osservando le foglie. Pertanto è fondamentale tenere sempre sotto controllo le foglie delle nostre piante. A tal proposito vi illustreremo come riconoscere le malattie delle piante, seguendo alcune semplici indicazioni.

Malattie delle piante, prevenzione

  • Asportate le foglie cadute alla base delle piante.
  • Irrigate le piante avendo cura di evitare carenza d’acqua e gli eccessi di acqua: se poca indebolisce la pianta rendendola facile preda dei parassiti, anche i ristagni d’acqua favoriscono le muffe e le malattie fungine.
  • Non lasciate mai residui e rifiuti in giro e usate sempre gli attrezzi possibilmente sterilizzati.
  • Ispezionate con frequenza le piante
  • Concimate senza esagerare, preferendo la concimazione organica: alcuni funghi parassiti approfittano proprio dell’eccesso di azoto somministrato alle piante.

Malattie delle piante, l’elenco

  • Antracnosi. Si tratta di un fungo che aggredisce soprattutto i fagioli nani ed i fagioli di Spagna ma spesso lo si ritrova su molti alberi. È caratterizzata da macchie scure, sia sulle foglie che sui ramoscelli secchi. L’unico modo per debellare il fungo è quello di tagliare e distruggere le parti colpite della pianta
  • Cancro batterico. Si tratta di una malattia che aggredisce gli steli legnosi delle piante, specie degli alberi da frutto ed i ciliegi ornamentali, uccidendo i rami infettati: in tal caso è necessario potare l’arbusto immediatamente;
  • Fitoftora. È una malattia che aggredisce soprattutto le conifere ed i rododendri, una volta a contatto con la piante fa scolorire le foglie e morire gli steli e in certi casi marcire le radici. Per evitare l’insorgenza della malattia è bene drenare i terreni duri con della corteccia e non interrare le piante troppo in profondità.
  • Fumaggine. Sono parassiti che lasciano goccioline di melata. La loro presenza è caratterizzata da una muffa nerastra che indica la presenza di insetti succhiatori. Per debellarli è bene lavare il nero con abbondante acqua e sapone.
  • Maculatura bruna. È una malattia che colpisce le rose, formando macchie nere sul fogliame, che vanno prontamente distrutte.
  • Marciume. È caratterizzato dalla presenza di funghi che si moltiplicano, specie se il terreno è troppo umido;
  • Muffa grigia. Si tratta di una malattia che provoca macchie chiare sul fogliame, a causa della mancanza di aria intorno alle foglie.
  • Nectria. È una malattia che aggredisce le piante legnose, si presentano con delle macchie di colore rosso vivo, che vanno subito rimosse.

Pubblicato da Anna De Simone