Unghie fragili, rimedi naturali

unghie fragili

Unghie fragili, rimedi naturali e istruzioni su come rinforzarle. Possibili cause e consigli utili per avere unghie sane e forti.

Premessa: le unghie fragili potrebbero essere il sintomo di una situazione medica.

Sono molte le condizioni mediche che possono influenzare la forma e la struttura delle unghie; le unghie fragili potrebbero essere il sintomo di un problema alla ghiandola tiroide (ipotiroidismo) o sintomo di una carenza di vitamine (in particolare di biotina). In questa pagina non andremo ad analizzare le unghie fragili come il sintomo di una disfunzione fisiologica ma andremo ad affrontare il problema a fine a se stesso. Per la risoluzione di problemi di natura fiosiopatologica vi consigliamo di rivolgervi al vostro medico di fiducia.

Unghie fragili

Le unghie sono composte da strati laminati di una proteina chiamata “cheratina” (sì sì, proprio la stessa che costituisce i nostri capelli o la parte più dura del tallone). Le unghie si originano dalla base della cuticola. Un’unghia sana è liscia, costituita da una superficie omogenea, senza scalanature, è caratterizzata da un colore uniforme ed è priva di macchie o scolorimenti.

Unghie rigate: linee o striature verticali sulle unghie

Se le vostre unghie sono rigate, non c’è da preoccuparsi. Queste creste verticali si originano dalla cuticola. Le creste verticali o striature delle unghie diventano più prominenti con il passare degli anni: se a 30 anni le linee che notate sono minime, tra i 40 e i 50 diventeranno leggermente sovrapposte se non correte ai ripari!

Unghie fragili, cause

La fragilità delle unghie si identifica con unghie che si rompono facilmente, si spezzano, si rigano o tendono a sfogliarsi/dividersi.

La fragilità delle unghie, molto spesso, è la risposta all’uso prolungato di smalto o di solventi (prodotti per la pulizia domestica). Altra causa molto comune è legata all’esposizione all’umidità (se tenete spesso le mani in acqua, magari per lavare i piatti o per svolgere le faccende domestiche). Le unghie, quando ripetutamente bagnate e asciugate, diventano secche e fragili.

Altra causa comune risiede nella cura delle cuticole. Cuticole sane sono sinonimo di unghie sane, mentre se avete la tendenza a non curare le cuticole o peggio, a “mangiare le pellicine” che si formano alla base e ai margini delle unghie, la fragilità ne è la diretta conseguenza.

Unghie fragili, rimedi naturali

Innanzitutto, seguite tutti i consigli che vi abbiamo dato nell’articolo guida Come curare le unghie e, in aggiunta, potete sfruttare i rimedi naturali elencati di seguito.

Biotina e vitamine 
Nella premessa vi abbiamo parlato della carenza di biotina. Le ricerche scientifiche ci suggeriscono che la biotina contribuisce a rafforzare le unghie e una sua carenza potrebbe essere causa di unghie deboli e che si spezzano facilmente. Chiedete informazioni al vostro dermatologo di fiducia: non sottovalutate l’idea di assumere integratori a base di biotina, la proteina che migliora la produzione di cheratina. Questi integratori non solo vi aiuteranno a rinforzare le unghie ma anche a migliorare la crescita dei capelli, a prevenirne la caduta e a migliorarne la pettinabilità.

Gli integratori di biotina sono molto diffusi e anche a buon mercato. Su Amazon, un prodotto dall’ottimo rapporto qualità/prezzo (si compra al prezzo promozionale di 14,99 euro con spese di spedizione gratuite) è l’integratore di Biotina Incite. Il flacone contiene 200 capsule dove l’unico ingrediente è la biotina pura. Le capsule sono grandi 6 mm e quindi facili da deglutire.

Curate unghie e cuticole 
Non solo forbici e limette, adoperate anche un levacuticole per eliminare le cuticole morte che restano alla base e ai margini laterali delle unghie. Quando fate le pulizie, indossate sempre i guanti di gomma, meglio se foderati in cotone. I classici guanti in lattice tendono a esporre le unghie in un ambiente umido. Evitate di usare prodotti chimici corrosivi sia per l’igiene domestica sia per le stesse unghie (smalti, solventi, primer…).

Indurente per unghie 
L’applicazione di un indurente potrebbe aiutarvi a rafforzare le unghie. Evitate, però, di applicarci sopra uno strato di smalto!

Link utili:

Pubblicato da Anna De Simone il 8 maggio 2016