Spazzola per la pulizia dell’impianto fotovoltaico

spazzola pulizia fotovoltaico

Per programmare una buona manutenzione dell’impianto fotovoltaico bisogna avere gli strumenti giusti, tra questi figurano le attrezzature dedicate alla pulizia dei pannelli.

In commercio esistono kit per lavare i pannelli solari e addirittura Robot che lavano la superficie fotovoltaica in automatico. Non mancano ditte di pulizia specializzate in impianti solari… ma chi vuole lavare autonomamente il proprio impianto solare domestico probabilmente non ha intenzione di spendere grosse cifre… quindi dovrà munirsi di una spazzola opportuna.

Scegliere la spazzola adatta alla pulizia dell’impianto fotovoltaico 
Se l’impianto fotovoltaico è “a piano terra” e di piccole dimensioni, basterà munirsi di spugnetta (non abrasiva) e olio di gomito per provvedere alla pulizia.

Purtroppo non è quasi mai così semplice: gli impianti domestici presentano superfici difficilmente accessibili, soprattutto quando si tratta di tetti solari. Per fortuna in commercio esistono spazzole con manici telescopici e inclinabili! Chi vuole provvedere autonomamente a pulire i pannelli solari dovrà munirsi di una spazzola professionale (a setole morbide) che incorpora un tubo per il passaggio dell’acqua ed è dotata di un manico telescopico e ripiegabile.

Il manico dovrà “allungarsi” fino a raggiungere il tetto fotovoltaico e dovrà inclinarsi fino a raggiungere il perfetto angolo di pendenza dello stesso impianto. L’acqua che alimenta questa spazzola dovrà passare in un particolare filtro o comunque essere acqua pura, deionizzata e quindi a pH neutro.

Quali sono le caratteristiche di una buona spazzola per la pulizia dell’impianto solare? La spazzola in questione deve avere:

  • manico telescopico: il manico deve allungarsi abbastanza da poter coprire l’altezza necessaria al raggiungimento del pannello.
  • manico inclinabile: l’inclinazione deve essere tale da poter passare lo strumento su tutta la superficie del pannello. di solito gli impianti presentano un’inclinazione per catturare meglio i raggi solari.
  • deve avere setole resistenti e morbide.
  • deve presentare fori d’uscita per l’acqua.

Vi segnaliamo una buona spazzola per la pulizia degli impianti fotovoltaici da poter comprare comodamente online: Kit Solar-Wash Spazzolone per la pulizia del Fotovoltaico

La spazzola può essere associata a un Detergente specifico per Pannelli fotovoltaici e solare termico, vi consigliamo l’impiego del detergente solo in caso di macchie ostinate.

La spazzola, per garantire una buona pulizia del pannello, deve incorporare un sistema in grado di consentire il deflusso dell’acqua attraverso le setole. A tale scopo la gran parte di spazzole per la pulizia dei pannelli solari presentano, nel manico, un apposito foro per inserire un tubo flessibile da ancorare a una sorgente d’acqua (meglio se deionizzata e pH neutro); l’acqua, dal manico, è condotta fino alla zona delle setole dove fuoriesce fino a raggiungere la superficie dell’impianto.

Pubblicato da Anna De Simone il 26 agosto 2014