Sintomi influenzali, prevenzione e cura

Sintomi influenzali: i primi campanelli di allarme e le cure naturali più efficaci. Quale prevenzione adottare e cosa fare per rafforzare il sistema immunitario contro l’attacco dei germi patogeni.

Quando ci si imbatte a sbalzi di temperatura repentini, aumentano le probabilità di essere colpiti dall’influenza. C’è chi inizia col mal di testa, chi con gli starnuti o magari con i dolori muscolari. I primi sintomi influenzali si manifestano in maniera diversa in ogni person, ma è bene che ognuno conosca e riconosca i propri, in modo da poter intervenire preventivamente così da scongiurare conseguenze più debilitanti.

Sintomi influenzali

L’influenza è una malattia infettiva che che colpisce il sistema respiratorio; si trasmette da persona a persona, in genere tramite colpi di tosse e starnuti. Produce sintomi generici, come:

  • Mal di testa
  • Congestione nasale
  • Febbre
  • Sintomi respiratori come tosse, mal di gola, raffreddore
  • Disturbi digestivi
  • Dolori muscolari

Anche se l’influenza ha un decorso piuttosto veloce, se trascurata può assumere forme piuttosto gravi. Particolare attenzione va prestata agli anziani, ai bambini e alle persone con malattie croniche, respiratorie e di altra natura.

Sintomi influenzali, prevenzione

Se usiamo alcune precauzioni, possiamo ridurre notevolmente le probabilità di contrarre l’influenza. In questo modo l’organismo è più preparato ad affrontare l’attacco dei germi patogeni. Ecco alcuni consigli facili da mettere in pratica

  • Mettersi al riparo da correnti d’aria, aria troppo secca e calda, ed evitare sbalzi repentini di temperatura.
  • Inserire nella propria alimentazione alcuni ortaggi, come carote, porri, peperoni, aglio e lattuga: possiedono vitamine e hanno proprietà antiinfiammatorie e antibatteriche.
  • Consumare frutta fresca di stagione: arance e kiwi, sono ricchissimi di vitamina C.
  • Usare fazzoletti di carta usa e getta morbidi e buttarli via subito appena usati: nei fazzoletti restano milioni di germi che continuano a proliferare e potrebbero contagiare altre persone.
  • Evitare di toccarci occhi, naso e bocca con le mani non lavate
  • Cercare di non stare vicini a persone che mostrano chiaramente i sintomi influenzali

Da non sottovalutare l’ipotesi di vaccinarsi! Ogni anno è disponibile il vaccino antinfluenzale che viene preparato con virus inattivati, a seconda del ceppo o ceppi responsabili delle epidemie nell’inverno precedente. Il vaccino assicura una protezione contro il virus tra il 50 e l’80%.

Come alleviare i sintomi influenzali

Ai primi sintomi di influenza è sempre bene rivolgersi al proprio medico curante, il quale saprà fornirvi la cura farmacologica più adeguata. Sono molte le persone che amano includere anche i rimedi naturali. Contro i sintomi influenzali, oltre alla sana alimentazione e al riposo, si rivelano efficaci gli infusi Prendete nota!

Infuso di sambuco

Grazie al suo elevato contenuto in vitamina C, l’infuso di sambuco si rivela efficace contro i sintomi influenzali. Come abbiamo già accennato, la vitamina C rafforza il sistema immunitario. Il sambuco possiede la sambunigrina, un principio attivo dal potere antiossidante e anti-infiammatorio e pertanto molto indicato per trattare i comuni sintomi influenzali. La sambucina invece, altro principio attivo in esso contenuto, aiuta a stimolare l’espulsione dei liquidi.

Occorre, però, evitarne l’assunzione durante la gravidanza e l’allattamento. I fiori e i frutti del sambuco non sono tossici, ma possono esserlo altre parti della pianta!

Tè al limone

Come il sambuco, anche il limone è ricco di vitamina C, utile per rafforzare il sistema immunitario e quindi prevenire i processi influenzali. Svolge anche una forte azione antisettica e grazie alla sua azione diuretica, può eliminare le tossine generate durante l’influenza. Per preparare questo infuso basta versare una bustina di tè al limone in una tazza di acqua bollente, aggiungere del succo di limone e un pizzico di miele

Infuso alla radice di zenzero

Lo zenzero è noto a tutti per le sue proprietà curative, antivirali, espettoranti e antinfiammatorie. Aiuta a ridurre la congestione tipica dell’influenza e il mal di gola. Prima di assumere l’infuso, è sempre bene chiedere il parere al proprio medico, dato che potrebbe interferire con alcuni farmaci.

Pubblicato da Anna De Simone il 29 Aprile 2019