Segnaposto pasquali: idee pratiche per la tua tavola!

Segnaposto pasquali

Tra le più interessanti e gradite tradizioni pasquali c’è certamente la possibilità di fare un bel pranzo tra amici e parenti.

Naturalmente, per poter arricchire e abbellire la propria tavola in questa occasione non c’è necessariamente bisogno di disporre di una sala da pranzo di lusso, o posate di prestigio ma… semplicemente un po’ di passione, a sufficienza per poter ravvivare la tua tavola con decorazioni pasquali fai da te.

Ma come puoi realizzare tanti segnaposto pasquali attraenti e personalizzati? Come potrai rendere la tua tavola sempre più riconoscibile e attraente? Come rendere un tavolo normale… speciale?

Rametti di ulivo

L’ulivo è uno dei tradizionali simboli della Pasqua. Non tutti però pensano al fatto che i rametti di ulivo possono in realtà facilmente trasformarsi in semplici segnaposto, con i quali potrai certamente abbellire la tua tavola.

Per poterli creare sarà sufficiente rivestire dei piccoli rametti con della carta che si abbina ai colori della tavola. Quindi, lega il tutto con un bel fiocco in basso, in maniera tale che sembrino dei piccoli mazzi di fiori.

Fatto ciò, non ti rimarrà altro da fare che prendere un cartellino in cui segnare il nome dell’ospite, e disporre questo piccolo e gradevole segnaposto direttamente sul piatto. In questo modo tutti i commensali sapranno dove sedersi, e verranno accolti in tavola nel modo più simpatico ed elegante!

Coniglietto di cartone

A proposito di elementi tipici delle festività pasquali, come fare a meno di un bel coniglietto? Il coniglio è certamente un protagonista della Pasqua, e dunque perché non renderlo protagonista anche della tua tavola?

Per poterlo creare è sufficiente creare delle sagome a forma di coniglio o di pulcino sul cartone. Fatto ciò, lega queste forme al tovagliolo, piegato in rettangolo, indicando il nome del commensale sullo stesso cartone.

Se poi sei alla ricerca di una pratica alternativa, niente di meglio che incollare i tuoi animaletti pasquali di cartoncino a uno spiedino: mettili poi dentro ai bicchieri, dopo aver scritto il nome del tuo ospite!

Uova

Evidentemente, visto e considerato che stiamo parlando di simboli tipici del periodo pasquale, non possiamo certamente non compiere un breve cenno alle uova. Tipico segnale di festività, di rinascita, di arrivo della primavera e di “vita”, le uova potrebbero dunque essere un ideale segnaposto per la tua tavola. Ma come sfruttarle?

Prova a dipingere i gusci delle uova di bianco e, poi, personalizzali con i colori e con i motivi che preferisci.

Se vuoi dar sfogo alla tua massima creatività, puoi anche incollare su di essi degli elementi esterni, come dei piccoli bottoni o delle strisce di cartoncino o di carta velina.

Insomma, una volta che avrai creato delle uova di colore bianco, potrai certamente sbizzarrirti a creare quelle che preferisci!

Fiori

Nulla, meglio dei fiori, sono in grado di portare gioia e allegria in una tavola imbandita. Dunque, perché non realizzare dei segnaposto pasquali floreali, utilizzando magari dei piccoli fiori o un rametto di lavanda, che puoi legare al tovagliolo per integrare colore e profumo nella tua tavola?

Se poi non ti piacciono i rametti di lavanda, una buona alternativa, che a noi piace tantissimo, è rappresentata dalle piantine grasse. Sono economiche, le puoi trovare facilmente in commercio e, soprattutto, con la loro forma potrai utilizzarle in tanti modi. Per esempio, potrai avvolgere i vasetti alla base delle piantine grasse con della carta per pacchi e scrivere il nome del commensale, o incollare un cartoncino che ti permetterà di indicare il nome dell’ospite in maniera ancora più semplice.

Coniglietti con i tovaglioli

Concludiamo – a proposito di alternative per i segnaposti – con una bella scelta: quella dei coniglietti creati ripiegando i tovaglioli e legati alle uova.

Farlo ti richiederà un po’ di manualità ma… non troppo.

Prova a prendere un tovagliolo, aprilo completamente, mettilo davanti a te a forma di rombo e poi piega il margine inferiore e quello superiore verso il centro.

Realizza così una fascia da posizionare intorno a un uovo, possibilmente bianco, e poi fissa il tovagliolo sull’uovo legandolo con un nastro nella parte superiore per poter creare delle simpatiche orecchie.

Posiziona quindi i segnaposto accanto ai piatti con un portauovo, indicando poi chi è il commensale che dovrà sedersi in quel determinato posto.

Naturalmente, quelle di cui sopra sono delle semplici indicazioni che ti consentiranno di poter abbellire la tua tavola con dei segnaposto davvero pratici e facilmente personalizzabili.

Si tratta anche di segnaposto pasquali che potrai certamente realizzare con del materiale di riciclo e di riuso che probabilmente hai già a casa tua, e che dunque non ti richiederanno grandi sforzi o investimenti.

Se però ritieni che il fai-da-te non faccia al caso tuo, perché non hai manualità a sufficiente, o non hai tempo da dedicare a questa attività, puoi comunque comprare dei pratici segnaposto pasquali in commercio. Li puoi trovare nei negozi specializzati o anche in quelli generici, a pochi euro.

Potrai poi pur sempre personalizzarli posizionando di fianco ad essi dei cartoncini con il nome del commensale scritto a meno, o con variarli con qualche altra idea.

Insomma, in ogni caso siamo certi che con un po’ di fantasia e un investimento davvero limitato, saprai rendere la tua tavola pasquale davvero unica, rendendo questo evento conviviale ancora più gradito e ancora più partecipato da parte di tutte le persone che avranno il piacere di condividere con te qualche ora del loro tempo, celebrando in questo modo così sociale la festività pasquale!

Pubblicato da Anna De Simone il 14 Dicembre 2019