Scioglimento ghiacciai, la situazione è preoccupante

In entrambi i poli, lo scioglimento dei ghiacciai è aumentato tragicamente. La Groenlandia e l’Antartide stanno perdendo i loro ghiacciai, le specie polari sono a rischio per non parlare dei livelli del mare. Il tasso di perdita dei ghiacciai della Groenlandia è aumentato di quasi cinque volte rispetto alla metà degli anni 90′. Gli studi sono stati supervisionati da Erik Ivan del Jet Lab della NASA presso il California Institute of Technology (Caltech).

Erik Ivan e il professor Andrew Shepherd dell’Università di Leeds, hanno guidato il progetto basato sulle misurazioni satellitari fornite dalla NASA. Lo scioglimento dei ghiacciai della Groenlandia ha contribuito ad aumentare il livello globale del mare di 11,1 millimetri, dal 1992.

Lo studio ha messo in evidenza dei cambiamenti circa il ritmo dello scioglimento dei ghiacciai. Due terzi della perdita di ghiaccio interessa la Groenlandia mentre il resto all’Antartide. Complessivamente, la Groenlandia e l’Antartide stanno perdendo ghiacciai che causano l’equivalente aumento del livello dei mari di 0,95 mm all’anno, contro lo 0,27 mm per anno registrato nel 1990.

Lo studio combina le osservazioni registrate da 10 missioni satellitari, il team di ricerca sta sviluppando la prima misura coerente con le reali modifiche delle distese dei ghiacciai polari. Gli esperti del clima, nel 2007 diffusero alcuni dati, ma gli studi non furono abbastanza dettagliati, per questo la nuova analisi ha sentito l’esigenza di esaminare i dati registrata da ben dieci missioni satellitari.

Le nuove stime sono due volte più dettagliate proprio grazie all’incremento del numero di satelliti coinvolti. Lo studio è stato finanziato dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e dalla NASA e ha visto il coinvolgimento di 47 ricercatori provenienti da 26 laboratori del globo. I risultati sono preoccupanti: sia l’Antartide che la Groenlandia stanno perdendo ghiacciai.

Pubblicato da Anna De Simone il 26 dicembre 2012