Rilevatori termici, come usarli

rilevatore termico

Rilevatori termici: come usarli e come scegliere il migliore. Tutte le informazioni sull’uso del rilevatore termico per rendere più efficiente la casa. 

I rilevatori termici ci aiutano a risparmiare sulla bolletta del gas e della luce. 

rilevatori termici risultano molto utili per chi intende risolvere il problema dell’umidità in casa, della muffa, degli spifferi e per chi, in generale, vuole migliorare il comfort della propria abitazione.

Un rilevatore termico in estate ci aiuta a mantenere la casa fresca e in inverno ci aiuta a eliminare le dispersioni di calore. Grazie ai rilevatori termici abbiamo la possibilità di cogliere i veri punti critici della nostra abitazione e intervenire con soluzioni mirate.

Che cos’è un rilevatore termico? 
Si tratta di uno strumento che ci aiuta a individuare le cause di dispersioni di calore in inverno e di aria fredda in estate. E’ uno strumento indispensabile per eliminare gli spifferi e contrastare umidità e muffa.

Gli spifferi rendono inefficiente il nostro sistema di riscaldamento invernale e il climatizzatore estivo. Se avete comprato una stufa nuova che non riscalda la casa, probabilmente il problema è più legato alla presenza di dispersioni di calore piuttosto che all’apparecchio in sé.

In commercio esistono rilevatori termici laser a buon mercato, accessibili a tutti. In questo paragrafo vi descriveremo il funzionamento del rilevatore termico Black & Decker. Vi parliamo di questo rilevatore termico perché segnalato tra i prodotti di fascia dal miglior rapporto qualità prezzo, inoltre conta ottime opinioni tra chi ha provato in prima persona il dispositivo.

Rilevatore termico Black & Decker, come usarlo e quanto costa

Il rilevatore termico Black&Decker funziona a batteria e dirigendo il suo puntatore laser sulle zone a rischio della casa, vi aiuterà a capire quali sono le cause delle dispersioni termiche nel vostro appartamento.

Il rilevatore termico Bleck e Decker è semplice da usare e molto intuitivo: si impugna con una mano ed è dotato di uno schermo LCD dove poter visualizzare la temperatura degli ambienti e le temperature delle zone a rischio analizzate.

Il funzionamento è semplice: per prima cosa dovrete rilevare una temperatura di riferimento e poi fare i dovuto rilievi. Come usarlo?

  • Puntate il rilevatore termico sulla scrivania, sull’anta dell’armadio o su qualsiasi punto della stanza. Attendete qualche istante fin quando sul quadro non apparirà la temperatura di riferimento rilevata.
  • Puntate il rilevatore termico sulle zone a rischio dispersioni termiche.

In genre, le zone soggette alle dispersioni termiche sono:

  • infissi, quindi porte e finestre, guarnizioni e cornici.
  • Prese elettriche, contatore e salvavita compresi.
  • Ingressi idraulici, quindi qualsiasi tubazione, condotto dell’acqua e qualsiasi tubo che termina all’esterno della vostra abitazione.
  • Ciminiera di stufe e camini.
  • Condotto della cappa.

Controllate, per prima cosa, porte e finestre. Il rilevatore termico vi segnalerà se quella è una fonte di dispersioni termiche e, con un led rosso, blu o verde, vi segnalerà se si tratta di una dispersione di calore (ingresso di aria fredda) o dell’ingresso di aria calda. La luce verde vi indicherà che la zona rilevata conserva la stessa temperatura della stanza e non vi sono differenze.

La luce rossa indica aria calda in ingresso, negativa in estate. La luce blu indica aria fredda in ingresso, negativa in inverno. I vostri sistemi di climatizzazione estivi o invernali, nel lavorare, dovranno fronteggiare anche a queste dispersioni termiche. Il rilevatore di dispersioni termiche vi aiuterà a individuare la fonte delle perdite e intervenire con semplici accorgimenti quali l’impiego di guarnizioni, siliconi sigillanti ma anche della semplice rafia in caso di dispersioni termiche legate alla rete idrica.

Questo apparecchio maneggevole può tornare utile per individuare pareti fredde e inclini a muffa e umidità. Tale funzione è resa fattibile dalla possibilità di impostare un intervallo di misurazione (+/-) rispetto alla temperatura rilevata nell’ambiente di riferimento.

Il dispositivo in oggetto può essere acquistato su Amazon, sfruttando le offerte del momento della compravendita online: se nei negozi di Bricolage e Fai da te questo apparecchio si compra al prezzo di circa 50 – 55 euro, su Amazon è proposto al costo di 39,95 euro con spedizione gratuita. Per tutte le informazioni vi rimandiamo alla pagina: Rilevatore Termico Black & Decker TLD100-XJ

Rilevatori termici e riscaldamento a pavimento

Questo strumento può tornare utile anche in altri ambiti, per esempio per capire se un impianto di riscaldamento a pavimento funziona bene in ogni suo punto. In questo caso la temperatura di riferimento dovrà essere registrata in un punto del pavimento in cui il riscaldamento funziona bene.

Pubblicato da Anna De Simone il 30 gennaio 2016