Profondimetro: come funziona

profondimetro come funziona

Come funziona un profondimetro e come scegliere il migliore in base alle proprie esigenze. Dall’orologio con profondimetro agli apparecchi dedicati.

Profondimetro: come funziona

Il profondimetro è uno strumento che serve a misurare la profondità, è molto usato da chi fa immersione e apnea. Come funziona un profondimetro? In realtà non c’è una risposta universale perché dipende dal modello selezionato. In commercio è possibile trovare profondimetri con diversi sistemi di funzionamento: a bagno d’olio, a membrana o elettronici (ormai sono quelli più diffusi).

I profondimetri elettronici, oltre a indicare la profondità attuale e quella massima del fondale di esplorazione, indica anche la velocità di risalita consigliata, la temperatura dell’acqua e il tempo di immersione.

Qualsiasi profondimetro analogico è dotato di una lancetta di massima profondità che consente al sub di conoscere la profondità raggiunta durante l’immersione. Il profondimetro analogico deve sempre essere associato a tabelle d’immersione…. mentre quelli digitali (elettronici) sfruttano algoritmi interni per suggerire la velocità di risalita quindi, in qualche modo, consentono al sommozzatore di svincolarsi dalle tabelle.

Orologio con profondimetro

Se hai già sentito parlare di orologi subacquei (analogico o digitale) sai che questi possono essere associati alla funzione del profondimetro. Qualsiasi orologio subacqueo ha un elevata tenuta e resistenza alla pressione… sì, ma fino a che punto? I vari orologi con profondimetri sono testati per raggiungere determinate profondità, quindi si consiglia di usarli entro il limite prescritto dal produttore.

L’orologio con profondimetro analogico in genere è dotato, sul quadrante esterno, di una ghiera girevole che ruota solo in senso antiorario… a cosa serve? Serve a indicare l’inizio dell’immersione e torna indietro per far capire al sommozzatore quanto tempo residuo ha a disposizione.

Qualsiasi orologio subacqueo dovrebbe essere collaudato per resistere a una pressione di almeno 10 atm.

Alcuni orologi con profondimetro dispongono di una bussola subacquea, utile in caso di immersioni in ridotta visibilità o senza punti di riferimento.

Computer subacqueo

In ambito di attrezzatura per sommozzatori, apneisti e sub, il computer subacqueo è il dispositivo più completo… Attento però a gridare vittoria: basta un urto e un falso contatto con la pila per vedersi completamente persi, senza punti di riferimento, senza profondità note…. Avere un unico dispositivo è comodo e pratico ma non è privo di rischi.

A cosa serve il computer subacqueo?
Questo oggetto riunisce profondimetro e tabelle di immersione, orologio, bussola e altre funzioni in un solo elemento. In pratica ti dà modo di consultare tutti i parametri di immersione (tempo, profondità, velocità di risalita, pressione….) su un unico display.

E’ importante che, se decidi di comprare un computer subacqueo, non vada a innescarsi una dipendenza tra te e questo dispositivo… che significa? Che se decidi di comprare un computer subacqueo puoi avere molte informazioni utili ma devi essere preparato agli imprevisti e, in questo caso, un profondimetro analogico di scorta, può sempre tornare utile!

Profondimetro analogico

Nell’ideale, un sommozzatore dovrebbe integrare al suo GAV un profondimetro analogico, avere al polso un orologio subacqueo con ghiera meccanica e conoscere –a memoria!- le tabelle per eseguire immersioni entro la curva di sicurezza e rispettare i tempi di risalita. Anche chi fa apnea non dovrebbe essere vincolato a un display digitale: seppur molto resistenti, i computer subacquei odierni, non dovrebbero rappresentare l’unico punto di riferimento del sommozzatore.

Computer subacqueo, orologio e profondimetro sono indispensabili sia in discesa ma ancora di più per porre le dovute attenzioni alle velocità di risalita. In qualsiasi fase dell’immersione è sempre importante tenere sotto controllo il profondimetro, l’orologio (e/o) il computer subacqueo. Avere un riferimento visivo sul campo, troppo spesso, non basta.

Durante la risalita è fondamentale effettuare una sosta di sicurezza (Extra Deep Stop) alla profondità di 6 minuti per un tempo di 3 minuti. Per questa e tutte le altre eventuali soste di desaturazione o decompressione, basta il profondimetro digitale e un orologio.

Le tabelle d’immersione vanno usate insieme all’orologio e al profondimetro. Se in teoria il computer subacqueo può sostituire questi due componenti, in termini pratici è importante essere preparati a 360°.

Profondimetro: costo

Quanto costa un profondimetro analogico?
Dipende molto dal produttore e dal negoziante. Un profondimetro analogico da agganciare alla propria attrezzatura da immersione si può comprare, su Amazon, al prezzo di 126 euro se si preferiscono dispositivi “blasonati”, in alternativa il costo di un profondimetro più economico può essere inferiore ai 100 euro.

Il profondimetro elettronico è molto più costoso, così come sono più costosi gli orologi con profondimetro. Al contrario, orologi subacquei professionali con ghiera (ma senza profondimetro) si possono comprare con budget compresi tra 80 – 150 euro.

Per completezza ti segnalo, da Amazon, un profondimetro analogico della Cressi, molto completo: “Cressi Console 2“, si tratta un di un profondimetro e un manometro analogico che vanno a sostituire il classico manometro singolo da agganciare all’attrezzatura.

Nella foto in alto, il DiveSoft Freedom Computer. Un computer subacqueo estremamente completo, resistente e intuitivo. Non si adatta al mondo dei neofiti in quanto si compra con più di 600 euro. In commercio non mancano computer subacquei più minimal al costo inferiore ai 200 euro.

Pubblicato da Anna De Simone il 23 giugno 2018