Passatempi sostenibili, la nuova frontiera degli hobby green

passatempi sostenibili

Negli ultimi anni sempre più persone hanno preso coscienza dell’importanza della sostenibilità e del riciclo, puntando ad attività che permettono di dare nuova vita a prodotti che, in passato, sarebbero facilmente finiti in discarica compromettendo ulteriormente l’ambiente.

In particolare, stanno riscuotendo sempre più interesse e successo quelli che vengono comunemente chiamati hobby green, ossia passatempi sostenibiliche permettono di riciclare materiali usati per creare nuovi articoli dando vita alla propria creatività e alle abilità costruttive.

Ci sono tantissimi modi per trascorrere il tempo realizzando accessori per la casa, per il lavoro o anche giochi sostenibili: di seguito verranno evidenziate alcune idee di facile realizzazione anche per quanti si stanno avvicinando solo ora a questa nuova modalità di rispetto dell’ambiente.



Costruire con il pallet

Tra gli elementi più comuni e di più facile utilizzo per creare un passatempo green vi è sicuramente il pallet. Il pallet è un elemento in legno che viene utilizzato per la movimentazione di carichi in industrie o come pedana per l’appoggio delle merci; può essere di dimensioni differenti e questo ne permette tantissime differenti forme di riciclo. Per trascorrere il tempo in maniera sostenibile non c’è niente di meglio che dare vita alla propria creatività per realizzare oggetti nuovi con il pallet, che potranno essere utilizzati in giardino o in casa a seconda del tipo di lavoro che si intende eseguire.

Per prima cosa, però, dopo aver definito il progetto di lavoro da effettuare, è necessario procurarsi gli attrezzi e gli strumenti necessari: per avere un’ampia possibilità di scelta tra chiodi, viti, martelli, cacciaviti, trapani, e tutto quanto possa essere necessario al proprio lavoro, può essere utile rivolgersi a una ferramenta online che vi permetterà di selezionare comodamente l’occorrente consegnandovelo direttamente a casa e iniziare quanto prima il vostro lavoro green.

Va sottolineato che, essendo realizzato in legno, il pallet è particolarmente adatto a un gran numero di utilizzi: si potranno pertanto realizzare tavoli per il giardino, divani futon da tenere in casa o all’aperto a seconda dei materiali che verranno usati per i cuscini. E ancora, possono essere realizzate panche o piani d’appoggio per piante in vaso. Le modalità di utilizzo sono veramente tantissime e si possono realizzare un gran numero di soluzioni, anche di semplice lavorazione, da poter creare anche se non si ha esperienza nell’utilizzo di attrezzi da ferramenta.

Come riutilizzare la plastica dei flaconi

La plastica è sicuramente uno dei materiali più utilizzati al mondo: poterla riutilizzare evitando di disperderla nell’ambiente significa puntare a dare un momento di sollievo all’ambiente. In casa, la plastica entra soprattutto sotto forma di bottiglie per le bibite o di flaconi per i detersivi. Questi ultimi sono particolarmente interessanti da utilizzare per i propri hobby green perché robusti e resistenti, perfetti quindi per realizzare non solo nuovi contenitori, ma anche giochi per i più piccini.

Per poter riciclare i flaconi dei detersivi è necessario disporre di un taglierino o un seghetto che permettano dei tagli netti di alcune parti, differenti a seconda del progetto che si sta realizzando. Altri importantissimi accessori saranno i colori, che permetteranno di trasformare completamente il flacone rendendolo irriconoscibile. Si tratta di prodotti che possono essere facilmente acquistati presso una ferramenta online, che permetterà di scegliere tra un gran numero di proposte.

Tra le diverse possibilità si può utilizzare la plastica per creare dei contenitori per le piantine, tagliando i contenitori lungo la pancia, in modo da realizzare piccoli vasi da attaccare alle pareti o da appoggiare su un pallet, per un giardino completamente sostenibile.

Inoltre, la plastica può essere utilizzata per realizzare delle casette per le bamboline più piccole, come le fate o i folletti, nonché delle grotte per animali come dinosauri. E i bambini amanti delle moto e delle automobiline potranno trovare in un vecchio flacone di detersivo la soluzione perfetta per realizzare un garage: anche in questo caso sarà necessario l’aiuto di un adulto che tagli i flaconi secondo i profili più adatti. Meglio evitare che questa operazione venga fatta dai bambini che potrebbero tagliarsi.

Dare nuova vita a vecchi mobili

Chi non è abile con le costruzioni, potrà dedicarsi alla verniciatura, puntando a modernizzare vecchi mobili o accessori d’arredo. Prima di procedere, anche in questo caso, è necessario predisporre un progetto, che permetta di valutare gli attrezzi necessari e, naturalmente, il tipo di vernice: si dovrà sicuramente trattare di un prodotto specifico per il legno, ma starà a chi realizza il progetto definire le tonalità e se si debba trattare di una soluzione opaca o lucida. Nella maggior parte dei casi, per dare nuova vita ai vecchi mobili non è necessario fare uso di strumenti particolari se non, appunto, pennelli e vernici. Queste possono essere comodamente acquistate presso una ferramenta online per riceverle direttamente a casa e dare inizio ai lavori.

Una volta individuato il mobile, la sedia, il tavolino o altro tipo di accessorio d’arredo si dovrà scegliere che tipo di intervento effettuare. Si potrà infatti decidere di verniciarlo mantenendone le colorazioni e, quindi semplicemente ravvivare i colori, oppure dare vita a un oggetto completamente diverso, utilizzando colori in pieno contrasto con quelli originali.

Una vecchia sedia della cucina, tinteggiata in colori accesi come il rosa, l’arancione o il verde, può essere, ad esempio, inserita con successo nella cameretta di una bambina o di un bambino; un tavolino classico da zona living può essere trasformato in un elemento d’arredo uno studio professionale dinamico e giovanile rendendolo più allegro nelle tinte. E se siete abili con i pennelli potrete procedere non solo a un cambio di colore, ma anche alla realizzazione di decori o disegni di vario tipo.

Trasformare una scala in un nuovo elemento d’arredo

Le possibilità di trascorrere il proprio tempo in attività verdi porta spesso a preoccuparsi di curare il proprio giardino, il terrazzo o il balcone. La sistemazione delle piante in maniera originale è in grado di trasformare un semplice ambiente con qualche pianta in un vero e proprio Eden verde. Per questo motivo si può pensare di utilizzare una vecchia scala in legno per creare degli appoggi particolari per le varie piantine in vaso.

Posizionando la scala contro il muro e disponendo i vasi sui pioli (meglio optare per scale con gradini larghi) si potrà dare vita a un giardino verticale, perfetto per chi ha mancanza di spazio e vuole sfruttare l’altezza del muro per posizionare le proprie piante. Per una maggiore sicurezza, meglio fissare dei supporti ai pioli della scala, che possano bloccare i vasi evitandone cadute che potrebbero essere pericolose per chi frequenta il balcone/terrazzo.

Una scala può essere utilizzata in maniera sostenibile anche in casa, fissandola alla parete in orizzontale per dare vita a una libreria, oppure, in caso di scaletti, creando delle scaffalature semplicemente aggiungendo delle assi di legno più lunghe che permettano di avere più spazio nella posizione dei pioli.

Trascorrere il proprio tempo dedicandosi ad hobby green rappresenta il modo migliore per creare nuovi oggetti arricchendo la casa in maniera economica e, soprattutto, offrendo un valido sostegno all’ambiente.