Parassiti intestinali, prevenzione e cura

Parassiti intestinali: cosa sono, come avviene l’infestazione, quali sono i sintomi. Che tipo di prevenzione adottare e quali sono i rimedi più efficaci per combattere la parassitosi intestinale.

I parassiti intestinali sono microorganismi che vivono nell’intestino, la cui presenza altera la flora batterica creando un’infezione intestinale meglio nota come parassitosi intestinale

L’infestazione intestinale di questi organismi può avvenire attraverso ingestione di acqua o alimenti contaminati, soprattutto di carni e pesci o, nel caso delle verdure, non lavate adeguatamente ma in alcuni casi anche per trasmissione sessuale. Anche determinate intolleranze alimentari aumentano il rischio di parassiti intestinali. I soggetti più predisposti a contrarre l’infezione sono quelli con basse difese immunitarie, bambini e persone che vivono in ambienti promiscui.

Parassiti intestinali, sintomi

Vi è un’ampia varietà di parassiti che vivono nel nostro ambiente conosciuti con vari nomi scientifici e varie dimensioni; attualmente sono repertoriate più di 170 varietà di parassiti intestinali. Alcuni possono stare nell’intestino per anni senza manifestare sintomi. Altri, invece, possono provocare diversi sintomi come per esempio:

  • stanchezza cronica,
  • mal di testa
  • diarrea,
  • stitichezza
  • nausea
  • vomito
  • bruciore di stomaco
  • febbre
  • dolore allo stomaco
  • alterazioni nello stato d’animo (nervosismo, irritabilità).
  • prurito nell’ano
  • dimagrimento improvviso
  • cambiamenti nell’aspetto delle feci.
  • perdita di appetito o al contrario aumento di appetito. Alcuni divorano il cibo appena ingerito, per questo ci si sente ancora affamati dopo ogni pasto

Come si accerta la presenza di parassiti intestinali

Come già accennato, i parassiti intestinali possono nuocere alla nostra salute; possono attaccare e indebolire in modo significativo l’organismo umano. La situazione può diventare ancora più complessa quando la parassitosi intestinale non viene diagnosticata con tempestività dato che i sintomi possono essere confusi con altre patologie. Quando subentrano dei malesseri fisici è sempre bene indagare a fondo per capirne la causa scatenante. Risolutivo per l’accertamento è il ricorso all’esame delle feci.

Parassiti intestinali, prevenzione e rimedi

Per prevenire l’infestazione dei parassiti intestinali il primo passo è mantenere la massima igiene personale. Non dimenticare mai di lavarsi le mani dopo aver usato il bagno. A tal proposito, raccomandiamo di insegnare ai bambini i principi base dell’igiene il prima possibile. Se i parassiti intestinali o altre forme di parassita sono già entrati nell’organismo, allora la prevenzione non è più sufficiente.

In che modo possiamo intervenire per combattere i parassiti intestinali? In primo luogo è bene seguire la terapia consigliata dallo specialista. Anche i rimedi naturali possono rivelarsi una valida opzione nella cura della parassitosi intestinale.

L’alimentazione

Nessun rimedio sarà efficace se non vengono eliminati tutti quegli alimenti che servono come fonte di nutrimento per i parassiti. Molti alimenti che consumiamo li mantengono forti e ne agevolano persino la proliferazione.

Pertanto, durante questo periodo dovrete evitare: carne rossa, carne poco cotta, alimenti raffinati, succhi confezionati, latticini e tutti gli zuccheri, ad eccezione del miele. Aumentare invece il consumo di fibre poichè sono essenziali per una corretta pulizia e salute intestinale. Aumentare l’idratazione. quindi bere molta acqua lontano dai pasti, così da facilitare la digestione delle fibre e favorire la loro azione antiparassitaria.

Altro aspetto da non trascurare è il consumo regolare dei probiotici: aiutano a mantenere sano il tratto digestivo ed equilibrano la flora batterica.

Erbe curative

Esistono alcune erbe che possono aiutare a uccidere i parassiti e rafforzare il sistema immunitario:

  • Olio di Origano: molti lo consigliano nella cura contro i parassiti intestinale, grazie alla sua azione antibatterica e antiparassitaria
  • Chiodi di Garofano: a detta degli esperti può distruggere quasi tutte le uova dei parassiti. Il chiodo di garofano annovera proprietà antibatteriche, antivirali e antifungine e antimicrobiche
  • Noce nera: aiuta ad espellere i parassiti intestinali grazie alla sua azione antielmintica,
  • Pino: rafforza il sistema immunitario grazie alle sue proprietà antisettiche,

L’igiene

Anche l’igiene ha un ruolo decisivo contro i parassiti dell’intestino. Condizioni igieniche non adeguate e l’aver nuotato in acque sporche o camminare a piedi nudi espone al rischio. I bambini sono più facilmente esposti ai parassiti per la loro tendenza a mettersi le mani in bocca.

Pubblicato da Anna De Simone il 12 Marzo 2019