Olio essenziale di finocchio

olio essenziale di finocchio selvatico

Olio essenziale di finocchio selvatico: proprietà, usi in aromaterapia, benefici per massaggi e cura della pelle. Dove trovarlo e come sfruttarlo al meglio per la cura della persona.


Il finocchio selvatico è una pianta della stessa famiglia dell’anice e coriandolo (Ombrellifere), e proprio come anice e coriandolo annovera un buon numero di proprietà benefiche e sfoggia un piacevole profumo aromatico.

Il finocchio selvatico, botanicamente noto come Foeniculum vulgare, è una pianta che cresce in molte parti d’Europa, specialmente nel mediterraneo del quale è originaria. Nonostante si tratti di una pianta spontanea, la sua coltivazione è molto diffusa per le tante applicazioni nel campo erboristico. Il finocchio selvatico, inoltre, è usato in fitoterapia e aromaterapia mediante l’uso del suo olio essenziale.

L’olio essenziale di finocchio selvatico viene estratto tramite un processo di distillazione in corrente di vapore usandone i semi tritati.

Olio essenziale di finocchio selvatico:
impieghi consigliati

L’olio essenziale di finocchio è conosciuto come un tonico per la pelle: grazie a impacchi e massaggi, può aiutare a migliorare l’aspetto e la salute della pelle nutrendola in profondità.

Gli impacchi con olio essenziale di finocchio sono usati per attenuare le borse sotto agli occhi.

In aromaterapia, questo olio essenziale è considerato utile nel migliorare l’umore: è possibile diffonderlo nella camera da letto nei periodi difficili per aumentare la forza d’animo.

Non solo per migliorare l’umore: le sue proprietà stimolanti -esercitate sul sistema nervoso centrale- possono rendere più fluido il pensiero; per questo motivo, in aromaterapia, è consigliato durante la meditazione, soprattutto alle persone che tendono a rimuginare o con pensieri ossessivi.

Per favorire la digestione si possono aggiungere 3 gocce in un cucchiaio di olio vettore (come l’olio di mandorle dolci o un semplice olio di oliva). Tale unguento si può usare per massaggiare stomaco e pancia, favorisce la digestione e contrasta aerofagia e meteorismo.

Per fare un bagno rigenerante e che migliori la circolazione sanguigna, si possono aggiungere 10 gocce di questo olio essenziale in un bagno d’acqua calda. Emulsionate l’olio essenziale con del sale grosso: aggiungete le gocce sul sale grosso e poi discioglietelo in acqua agitando con le mani.

Per un bagno defaticante, dopo un intenso allenamento in palestra che vi ha causato affaticamento muscolare, gambe pensati o addirittura contratture, potete sfruttare le proprietà dell’olio essenziale di finocchio emulsionandolo con sali di epsom, ricchi di magnesio, utilissimo per i dolori muscolari.

Olio essenziale di finocchio selvatico:
proprietà e principi attivi

L’olio essenziale di finocchio selvatico è ricco di anetolo (fino al 50 – 60%). Presenta altri principi attivi come l’estragolo, fencone e fellandrene. E’ ricco di polifenoli e flavonoidi utili per nutrire la pelle.

I suoi composti aromatici conferiscono all’olio essenziale di finocchietto un profumo erbaceo, dolce e simile a quello dell’anice.

Oltre ai benefici citati in precedenza, questo olio essenziale è annovera proprietà digestive, diuretiche, espettoranti, emmenegoghe, toniche, stimolanti… può aiutare a contrastare la ritenzione idrica e i disturbi legati alla menopausa.

Contro il catarro bronchiale, le proprietà espettoranti di questo olio essenziale possono essere utili: fate un massaggio toracico oppure delle inalazioni con suffumigi. Contro tosse acuta e malanni invernali, esercita un’azione antispasmodica, utile anche in caso di asma e raffreddamento.

Contrasta la ritenzione idrica svolgendo un’azione decongestionante del sistema linfatico. E’ un ottimo diuretico: per contrastare la cellulite lo potete usare per massaggi drenanti, diluito in un olio vettore come l’olio di borragine o di avocado.

Grazie alla presenza di fitosteroli, facilita il flusso mestruale esercitando un’azione similestrogenica. Per lo stesso motivo, la vaporizzazione di questo olio essenziale, in aromaterapia, è consigliata per lenire i disturbi causati dalla menopausa.

Olio essenziale di finocchietto:
dove comprarlo

Questo olio essenziale si può comprare nelle erboristerie più fornite o sfruttando la compravendita online. Tra i vari prodotti presenti sul mercato, ve ne segnalo uno di ottima qualità anche in relazione al prezzo: l’olio essenziale di finocchio selvatico della Naissance. Un flacone da 10 ml si compra al prezzo di 6,49 euro con spese di spedizione gratuite.

Link utili da Amazon: olio essenziale Naissance

A prescindere dal prodotto che sceglierete, assicuratevi di comprare un olio essenziale puro al 100% e non diluito. Sarete voi, in casa, a eseguire le diluizioni più opportune in base all’uso che ne volete fare.

Pubblicato da Anna De Simone il 22 maggio 2017