Lupa che ulula e partorisce: video esclusivo

lupa che ulula e partorisce

Lupa che ulula e partorisce, una scena emozionante che possiamo vedere in un video esclusivo, ma non prima di aver conosciuto il lupo, animale magneticamente selvaggio e che ha rischiato di non sopravvivere. E’ protagonista di favole, di leggende, di storie paurose di fantasia, ma la più paurosa è quella che lo vede a minaccia di estinzione.



Il Lupo

Il lupo grigio ha come nome scientifico “Canis lupus” e appartiene alla famiglia dei Canidae. Se un tempo era uno dei mammiferi più diffusi sulla terra, oggi in numerose aree è estinto, dove è rimasto – per fortuna anche in Italia – va a zonzo in habitat diversi passando dalla tundra artica, alle foreste, alle praterie.

Dipende molto anche dal cibo, e si muove sempre in branchi, di 3 o 4 o anche di 20-30 animali, formati da una coppia riproduttiva e da alcuni “giovani”. Vedremo che la “lei” della coppia è l’unica lupa che ulula e partorisce. Il territorio in cui ogni gruppo gira può anche estendersi per 13.000 km2, solo per comprendere quanto i lupi non siano stanziali.

lupa che ulula e partorisce

In primavera-estate, periodo in cui la lupa che ulula e partorisce, poi alleva i cuccioli, si resta fermi, nel periodo autunno-invernale ci si sposta anche di 200 km correndo a 8 km/h. Passando da Paese a Paese si trovano lupi di varie dimensioni – a sud sono in genere più piccoli – e anche di colorazione variabile del mantello. C?è il bianco nelle popolazioni artiche, il grigio, color cannella, il marrone e il nero verso sud. Sempre però il lupo ha lunghi peli idrorepellenti e uno strato lanoso interno isolante.

Con i suoi arti molto lunghi e il suo udito finissimo, le sue mandibole molto potenti e l’inimmaginabile resistenza nel correre, il lupo è un predatore per eccellenza, grande carnivoro,che si ciba sia dei grandi (alci, renne, caribù, cervi, cinghiali, ecc.) sia dei piccoli (castori, conigli, topi, ecc.). Purtroppo a volte anche di carogne e rifiuti.

lupa che ulula e partorisce

Il Lupo nel Parco Nazionale d’Abruzzo 

Nel Parco Nazionale d’Abruzzo non è semplice avvistare il lupo, tra i vari animali che esso ospita, ma è una sfida per cui ne vale la pena. Certo vedere una lupa che ulula e partorisce, è quasi impossibile, se non con il video che fra poco vedremo. E’ un animale prevalentemente notturno, di giorno si rifugia in luoghi selvaggi lasciandoci segni di presenza: orme molto simili a quelle di un grosso cane ma disposte su un’unica fila.

Il lupo che vediamo in questo parco, se siamo tenaci e un po’ fortunati, è il lupo dell’Appennino. Si tratta di una varietà che pesa dai 25 ai 40 Kg con una altezza al garrese di 60-70 cm. La sua vita media è di una decina di anni e si adatta ai vari ambienti presenti nel Parco, dal bosco alle praterie, spaziando tra i diversi livelli altitudinali.

lupa che ulula e partorisce

Se non riusciremo a vederlo, non è detto che non potremo sentirlo. C’è la Lupa che ulula e partorisce ma anche tanti altri esemplari che ululano sia per segnalare la propria presenza, sia perchè serve da richiamo per gli altri membri del proprio branco.

Lupa che ulula e partorisce: il video esclusivo

Se ci possiamo dire ultra fortunati a vedere dal vivo una Lupa che ulula e partorisce, grazie alla nostra partnership con YouDoc possiamo proporvi un video veramente eccezionale, girato grazie a una videotrappola. Uno spoiler: mostra una lupa mentre ulula, partorisce e inizia ad accudire i suoi piccoli. A parole non dice ciò che i nostri occhi vedranno.

Clicca qui per vedere il video.

Lupo italiano

Nato dall’incrocio tra un Pastore Tedesco e una lupa selvatica proveniente dall’Appennino dell’Alto Lazio, il Lupo italiano ha come capostipite un esemplare chiamato Zorro. E’ venuto alla luce nel 1966. Oggi la razza del Lupo Italiano è protetta, è allevata dall’Ente per la tutela Lupo Italiano e sono vietate la commercializzazione e la riproduzione fuori dall’Ente di tutela.

Come aspetto, banale dirlo, ma il suo è proprio da lupo, di quelli che si immaginano fin da piccoli. E’ robusto e molto resistente alla fatica, con un udito e una vista molto sviluppati. E poi ha naturalmente, essendo un grande predatore, un forza e una potenza nella presa che pochi altri suoi simili possono vantare.

Nel panorama “animale” il lupo italiano è considerato “un caso”, esemplare e meritevole per come rappresenta un certo rapporto creatosi tra uomo-ambiente: ciò è merito dell’originalità, dell’omogeneità, della costanza e dell’equilibrio anche sul piano genetico, morfologico e psichico che lo caratterizzano dalla nascita.

lupa che ulula e partorisce

Lupetto appena nato: video-contributo di un nostro utente!

Poco fa mi ha contattato il signor Vincenzo Damiano che mi ha inviato un contributo veramente eccezionale: si tratta di un video girato ieri nel comune di Anzi (PZ) che documenta il ritrovamento di un lupetto appena nato! Il Signor Vincenzo era in cerca di tartufi con il suo amico Rocco Corrado e con i suoi cani quando ha trovato un cucciolo di lupo.

Dopo averlo accarezzato un po’, visto che sembrava affamato, lo hanno anche rifocillato con un po’ di latte che la loro cane lupa gli ha gentilmente offerto, visto che era in periodo di allattamento.

Ovviamente poi hanno riposto il piccolo lupetto dov’era per non interferire con la natura e per non rischiare di indispettire mamma lupa che sarebbe tornata da li’ a breve.

Ecco il video e tante grazie al Signor Vincenzo per averlo condiviso con noi e con gli utenti di IdeeGreen!

Lupo disegno da colorare

Dal lupo protetto al lupo disegnato, dai bambini, a volte perché protagonista di incubi, a volte perché lo si desidera vedere ma non è così semplice. E allora, il “rimedio”, nell’attesa, è disegnarlo e lavorare di fantasia e di matite. E basta con il lupo cattivo: non me ne voglia Cappuccetto Rosso, e neanche la sua nonna un po’ imprudente, io voglio mostrare un lupo che, una volta colorato, è amico dei bambini che lo sognano e desiderano vederlo dal vivo in un bel parco.

Ecco un’immagine da colorare dove il lupo appare sorridente e sornione anche se non rinuncia a mostrare i suoi artigli.

lupa che ulula e partorisce

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi!

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 15 maggio 2016