Piante acquatiche per laghetto da giardino

Piante acquatiche per laghetto da giardino

Piante acquatiche per laghetto da giardino: foto, quali piante coltivare, caratteristiche e informazioni utili. 

Se avete un laghetto in giardino, l’aggiunta di piante acquatiche può solo migliorarne l’estetica e la salute dell’acqua.

Le piante acquatiche contribuiscono a conferire un aspetto più naturale al vostro laghetto da giardino. In più, ci sono vari vantaggi legati alla coltivazione delle piante acquatiche nel laghetto di casa:

  • Le piante nel laghetto possono fornire riparo e ombra ai pesci aiutandone la nidificazione.
  • Aumentano la quantità di ossigeno nell’acqua, utile per i pesci e per mantenere l’equilibrio dell’ecosistema acquatico.
  • Riducono la necessità di lavori di manutenzione perché le piante acquatiche contribuiscono ad assorbire metalli e altre sostanze che possono inquinare l’acqua.
  • Riducono la diffusione di mucillagini e alghe infestanti.

Quale piante scegliere per il laghetto in giardino?

Quando si selezionano le piante da coltivare nel piccolo specchio d’acqua del giardino bisogna fare i conti con un gran numero di fattori.

E’ vero che da un lato le piante  acquatiche diminuiscono la necessità di lavori di manutenzione dell’acqua ma, d’altro canto, se si scelgono piante a crescita rapida, sarà necessario recidere frequentemente la vegetazione di troppo. Quindi, anche se da un lato mantengono in salute l’acqua, dall’altro richiedono attenzioni e cure.

GUARDA LE FOTO DELLE PIANTE ACQUATICHE PER LAGHETTO

Selezionate piante che possono vivere bene nella vostra zona geografica. La scelta deve essere fatta anche in base al tipo di fauna acquatica che intendete allevare. Le piante devono poter condividere lo stesso spazio di pesci, tartarughe ed altre eventuali creature acquatiche così da cercare un equilibrio ecologico. Al momento della scelta delle piante dovrete confrontarvi con:

Piante galleggianti, piante sommerse e piante ossigenanti

Scegliete alcune piante ossigenanti, sia piante che crescono totalmente immerse nell’acqua sia piante galleggianti.

Il primo segreto per arredare il laghetto con piante acquatiche è partire con una buona scelta: al momento dell’acquisto, assicuratevi che la pianta sia sana, senza foglie ingiallite o parti marroni. Assicuratevi che il rivenditore tiene le piante in un ambiente pulito, spazioso e ricco di luce.

Piante ossigenanti

Sono molto utili per la salute del laghetto soprattutto se vi sono dei pesci: le piante ossigenanti utilizzano i rifiuti prodotti dai pesci come fertilizzante naturale e offrono ossigeno all’acqua. Come tutte le piante acquatiche, anche quelle ossigenanti riducono la proliferazione di alghe. Queste piante vanno inserite nel laghetto da giardino a inizio della primavera.

Piante galleggianti

Coprono una gran parte della superficie del laghetto. Forniscono l’ombra necessaria per assicurare la crescita di altre piante acquatiche.

Piante sommerse e galleggianti

Le piante come le ninfee forniscono decorazione, ombra e riparo. Altre piante acquatiche pongono le radici a pochi centimetri sotto il livello dell’acqua mentre il resto della pianta cresce in superficie, in questa categoria vediamo -tra le altre- la calla, la caltha, l’acorus e l’Iris laevigata.

Piante acquatiche per il laghetto da giardino

Tra le altre piante acquatiche da poter ospitare nel laghetto di casa, segnaliamo l’Alisma plantago-aquatica.

L’Alisma non richiedete cure. E’ nota anche come piantaggine d’acqua o mestolaccia ed è una pianta che cresce spontaneamente lungo i corsi d’acqua. Si può coltivare lungo i margini bassi dove creerà estese zone verdi a foglia larga con tipici fiori piccoli e bianchi.

Non possono mancare le Ninfee. Le ninfee sono piante galleggianti. Ne esistono di numerose specie e altrettanto numerose varietà.

Piante acquatiche per laghetto da giardino

Tra le piante acquatiche per laghetto da giardino è possibile dare spazio anche alle carnivore. Chi abita nell’estremo Meridione d’Italia, infatti, può coltivare piante carnivore molto decorative. In questo casa, la pianta va messa a dimora nei bordi del laghetto. Le piante carnivore da coltivare sui margini del laghetto sono le specie del genere Sarracenia.

Sempre sui bordi del laghetto da giardino si possono coltivare piante come l’Eriophorum angustifolium che con le sue pannocchie a foglia stretta creano una macchia molto caratteristicha. Queste piante producono fiori bianchi molto scenografici e abbondanti. Si tratta di una pianta sempreverde che fiorisce in tarda primavera.

Dove comprare le piante acquatiche?

E’ possibile rivolgersi presso un negozio specializzato o sfruttare la compravendita web. Su Amazon si trovano offerte commerciali molto interessanti che variano da fornitore a fornitore. Per maggiori informazioni e le foto, vi rimandiamo alla pagina dedicata:

Pubblicato da Anna De Simone il 21 agosto 2017