L’impatto ecologico degli eBook

Il libro di carta si “smaterializza” per rinascere sottoforma di dati, tanti bit che formano i cosiddetti “ebook“. Nella società digitale è doveroso interrogarsi sull’impatto ecologico degli ebook. Sono davvero così green come sembrano? Il primo lato positivo degli ebook non sta nella mancata diffusione della carta bensì nelle ordinazioni.

Acquistare un libro significa uscire di casa, produrre emissioni nocive per recarsi nel negozio più vicino a casa sperando che il libro che abbiamo scelto sia disponibile! Nella peggiore delle ipotesi dobbiamo uscire di casa due volte o ordinare il libro cartaceo online, ciò significa far scomodare un corriere e produrre altre emissioni nocive con il trasporto! Gli ebook mancano di questo impatto ecologico, possono essere “acquistati” mediante un semplice download, in pochi secondi il libro digitale è disponibile sul proprio dispositivo modbile.

La libreria di casa sopravviverà agli ebook? Attualmente i libri costituiscono ancora il “simbolo della conoscenza”, un segno distintivo di status. Ma in realtà i libri non sono uno strumento di conoscenza solo un mero oggetto di mercato e come tutto ciò che entra in commercio segue le regole per ottenere maggiori vendite. Così i libri finiscono per non rispettare la sacralità delle loro radici: gli alberi da dove si ricava la carta, l’acqua impiegata per la produzione, l’energia e tutte le risorse richieste. I libri hanno copertine rigide, si sprecano molte pagine per utilizzare caratteri più accattivanti e spazi modellati ad hoc a causa di scelte di marketing.

Torniamo alla nostra domanda iniziale. L’impatto ecologico degli ebook è davvero più leggero dell’impatto che possono avere i libri su carta stampata? La risposta non è assoluta. Dipende da molte variabili. Secondo lo studio intitolato “Energy Use of Print vs Electronic Media“, condotto da Tejo Pydipati, la lettura di un documento inquina di meno se è su carta stampata quando lo stesso documento è consultato da più persone, insomma, se ci si reca in biblioteca per consultare un testo, quel testo avrà un impatto ecologico inferiore a un nuovo download. Un ulteriore approfondimento può essere ottenuto leggendo l’aritocolo “eBook vs Libri, chi inquina di meno?

Pubblicato da Anna De Simone il 12 giugno 2013