Gonfiore ai piedi: cause e rimedi

Gonfiore ai piedi: cause e rimedi per alleviare senso di stanchezza, pesantezza e per risolvere completamente il problema.

Il gonfiore ai piedi è un fastidio molto frequente che tende a manifestarsi maggiormente in estate, nelle giornate calde e, in genere, con l’aumento delle temperature. Vediamo quali sono le cause e i rimedi contro il gonfiore ai piedi.

Piedi gonfi: cause

Le cause del gonfiore ai piedi vanno indagate con il proprio medico di fiducia, solo in questo modo si potrà individuare la causa a monte del problema.

Generalizzando, la causa dei piedi gonfi va indagata nell’apparato circolatorio. In particola modo, una cattiva circolazione venosa causa caviglie e piedi gonfi. Le alte temperature, in questo contesto, aggravano la situazione.

Altri sintomi correlati al gonfiore dei piedi causato da una cattiva circolazione venosa sono:

  • Pesantezza delle gambe
  • Caviglie gonfie
  • Senso di affaticamento degli arti inferiori

Questi sintomi si manifestano soprattutto a fine giornata, ecco perché molti pazienti riferiscono il problema dei piedi gonfi alla sera.

Circolazione sanguigna

Perché ti abbiamo parlato di “cattiva circolazione venosa” e non di “cattiva circolazione sanguigna”? Perché, generalmente, chi soffre di gonfiore ai piedi non ha problemi di circolazione arteriosa.

Il sangue arterioso, ricco di ossigeno, arriva con facilità fino alle estremità del corpo (mani e piedi) perché è aiutato dalla forza di gravità. Il sangue venoso, invece, privo di ossigeno e che “ritorna” dai piedi verso il cuore, affronta un percorso più difficoltoso.

Come fa il sangue venoso a raggiungere il cuore vincendo la forza di gravità? All’interno del piede vi è una struttura muscolare e venosa che, a ogni passo, spinge il sangue verso l’alto, il resto del percorso è agevolato da valvole membranose presenti all’interno delle vene e che consentono il flusso sanguigno in un’unica direzione, verso l’alto e quindi verso il cuore. Il problema insorge quando si conduce uno stile di vita eccessivamente sedentario.

Gonfiore ai piedi

Ora che hai capito la causa alla base dei piedi gonfi, ti sarà facile immaginare quali sono i rimedi a tale problema: un’attività fisica, anche modesta, ma costante.

Muoversi è indispensabile per il nostro sistema circolatorio. Le malattie venose colpiscono soprattutto chi:

  • Conduce una vita sedentaria
  • Svolge un lavoro che richiede molte ore fermi in piedi

Le persone più a rischio di avere problemi di caviglie e piedi gonfi, dunque, sono quelle che fanno professioni quali:

  • Cuochi
  • Stiratrice
  • Commesse
  • Chi lavora seduto in ambienti molto caldi
  • Parrucchieri
  • Dentisti
  • Chi lavora sulle navi

Tutte le persone, soprattutto quelle appartenenti alle categorie a rischio malattie venose, dovrebbero cercare di muoversi.

Rimedi piedi gonfi

Le attività più indicate per prevenire il problema del gonfiore ai piedi e alle caviglie sono la pratica del ciclismo (basta passeggiare 30 minuti al giorno in bicicletta) e del nuoto (dai 30 minuti a un’ora).

Anche attività hobbistiche come la cura dell’orto e del giardino, che riescono a tenerti in movimento, possono essere pratiche utili.

Se svolgi un lavoro che ti porta a stare seduto per molte ore al giorno o fermo in piedi, fai delle piccole pause: sgranchisciti le gambe molleggiando anche sulla punta dei piedi.

Altri rimedi per risolvere il problema del gonfiore ai piedi sono:

  • Evitare tacchi alti
  • Non consumare alcolici
  • Smettere di fumare
  • Migliorare la salute intestinale

La stitichezza, infatti, aumenta la pressione all’interno dell’addome aumentando il rischio di malattie venose (il ritorno del sangue al cuore, e quindi il lavoro venoso sarà più complicato).

Cerca di introdurre, nella tua alimentazione, cibi ricchi di fibre come cereali integrali, legumi, verdure… anche vegetali crudi!

Come alleviare il gonfiore ai piedi

Nell’immediato, cioè nel momento in cui si presenta il problema dei piedi e caviglie gonfie, puoi sfruttare dei rimedi naturali molto semplici come:

  • Un pediluvio freddo
  • Doccia fredda della gamba, dal piede fino al ginocchio

L’acqua fredda può essere una buona alleata. Nel caso del pediluvio non dovrai fare altro che immergere i piedi in una bacinella contenente acqua molto fredda e tenerli a mollo per brevi periodi: bastano 20 – 40 secondi. Tra un’immersione e l’altra attendi circa un minuto.

Per la doccia, ti basterà usare la doccetta della vasca o della doccia e bagnare la zona che va dal piede al ginocchio. Inizia dalla punta del piede e continua con un morbido getto d’acqua fresca lungo tutto il polpaccio, fino ad arrivare al ginocchio.

Questi rimedi contro il gonfiore ai piedi sono molto efficaci per alleviare quel senso di stanchezza e pesantezza ma per essere risolutivi, bisognerà associarli a uno stile di vita sano.

Pubblicato da Anna De Simone il 3 Giugno 2019