Geloni ai piedi: cause, prevenzione e rimedi

geloni ai piedi

Geloni ai piedi: cause, prevenzione e cure. I rimedi naturali per attenuare il prurito, l’arrossamento e la formazione di vesciche. Cosa fare per per prervare la salute dei nostri piedi?

Il calo di temperature mette a dura prova il nostro corpo. Mani e i piedi sono i più esposti a patologie cutanee, è il caso dei geloni, cioè a lesioni che interessano  la pelle delle dita. I geloni ai piedi rappresentano un grosso problema per chi ne soffre; si ha difficoltà a camminare o stare in piedi a causa del forte dolore.

Geloni ai piedi, sintomi

Nella fase iniziale della patologia non si avverte subito il dolore; si riscontra una sensazione di intorpidimento e prurito. Nella fase acuta, le dita colpite iniziano a gonfiarsi, arrossirsi e a coprirsi di vesciche. In alcuni casi, le dita dei piedi possono diventare viola e possono apparire tagli o ulcere.

In casi estremi, i geloni ai piedi  comportano lesioni gravi con conseguenze irreparabili per la salute dei nostri piedi. Ai primi sintomi è bene consultare un dermatologo per iniziare una cura adeguata. E il consiglio si rivela ancor più valido quando a soffrire di geloni ai piedi sono gli anziani e le persone con diabete.

Geloni ai piedi nello stadio avanzato

In casi estremi, i geloni possono compromettere anche tessuti,  muscoli e ossa fino a provocare infezioni e lesioni ai nervi. In questo caso, parliamo di geloni profondi, che richiedono l’intervento immediato dello specialista.

Quando la pelle si sgela, si creano delle bolle di color nero. Se viene raggiunto questo stadio, molto probabilmente si tratta di morte tessutale. Parliamo dunque di necrosi tessutale che rimosso onde evitare infezioni.

 Come prevenire i geloni ai piedi

Quando le temperature iniziano ad abbassarsi bisogna fare molta attenzione a non sottoporre le parti più delicate del nostro corpo, come mani e piedi, a un passaggio repentino dal caldo al freddo. Altra raccomandazione consiste nell’evitare di mettere i piedi vicino al termosifone o qualsiasi altra fonte di calore.

Gli specialisti consigliano di praticare un lieve massaggio ai piedi così da favorire la microcircolazione sanguigna. Il massaggio andrebbe fatto con movimenti dal basso verso l’alto, ogni sera prima di coricarsi.

Tra le attenzioni che rivolgiamo al nostro corpo sarebbe opportuno aggiungere un pediluvio settimanale. Chi ama i rimedi naturali può sfruttare l’acqua di cottura della pasta per fare un pediluvio. A detta degli esperti, gli amidi rilasciati nell’acqua sono un’ottimo tonificante per i nostri piedi.

Cattiva abitudine da eliminare è il vizio del fumo. La nicotina presente nelle sigarette può agire da vasocostrittore e quindi aumentare la vulnerabilità al freddo.

Geloni ai piedi, cure farmacologice

Chi soffre di geloni ai piedi può attenuarne i sintomi attraverso specifiche pomate da applicare sulla zona interessata. Da non sottovalutare anche l’assunzione di vasodilatatori come la nifedipina, per migliorare la circolazione. Da sottolineare che parliamo di farmaci e, pertanto, è necessario  il parere di un medico prima di iniziare qualsiasi terapia farmacologica fai da te.

Geloni ai piedi, rimedi naturali

Contro i geloni ai piedi possiamo anche ricorrere ai rimedi offerti dalla natura. Parliamo di rimedi che possono aiutare a svolgere un’azione:

  • Antinfiammatora: per attenuare l’arrossamento e l’infiammazione
  • Calmante, per rilassare l’area colpita e alleviare il dolore.
    Circolatoria: per agevolare la corretta circolazione, la guarigione e prevenirne la ricomparsa.

Con ingredienti naturali come l’arnica, il rosmarino, la cipolla o la patata, possiamo attenuare i sintomi di questa patologia così invalidante. Di seguito trovate alcuni trattamenti anti geloni semplici da realizzare.

Patata

Questo tubero annovera proprietà antinfiammatorie e antisettiche che aiutano a ridurre il dolore, il prurito e il bruciore. Basta strofinare la patata nelle zone colpite ogni sera prima di coricarsi. Eliminare ogni residuo con un panno asciutto.

Zenzero

Lo zenzero è adatto come rimedio e medicazione. Anche se il suo principale effetto è quello di apportare calore, possiede un notevole potere antinfiammatorio e analgesico. Inoltre, stimola la circolazione.

Per trattare i geloni, possiamo usare dell’olio essenziale di zenzero diluito in olio vegetale (cocco, oliva, mandorle, semi di grano, ecc.). Possono essere impiegati anche il succo e l’infuso.

Arnica

L’arnica è una pianta con numerose proprietà medicinali. Un ingrediente che non deve mai mancare nel nostro kit di pronto soccorso. E’ reperibile in molti formati: gel, crema, olio, tintura.

Grazie alle sostanze presenti in questa pianta, il suo impiego aiuta a migliorare la circolazione nella zona in cui viene applicata. Ottimo dunque contro geloni, urti, lesioni, lividi.

Calendula

Tra i rimedi naturali contro i geloni ai piedi non può mancare la calendula. Calma e allevia il bruciore dei geloni e altri problemi cutanei. In commercio esistono diverse lozioni e creme a base di calendula, così come il suo estratto naturale. E possiamo utilizzare anche l’olio puro, ideale per nutrire le pelli più sensibili e delicate.

Rosmarino

Il rosmarino è una spezia particolarmente consigliata per favorire la circolazione sanguigna. I massaggi con trattamenti a base di rosmarino migliorano il flusso sanguigno in qualsiasi parte del corpo.  Possiamo anche usare il suo olio essenziale puro in piccole quantità, a patto che venga diluito con altri oli vegetali più delicati.

Nota Bene: questi consigli non sostituiscono il parere del medico, consigliamo pertanto di rivolgervi sempre al proprio medico curante  per le cure più appropriate.

Pubblicato da Anna De Simone il 4 dicembre 2018