Fanghi naturali, come farli

fanghi naturali dove farli

Fanghi naturali: dove e come fare i fanghi e quali benefici si possono ottenere. Dai fanghi anticellulite ai fanghi contro i dolori reumatici.

fanghi sfruttano le proprietà delle acque termali e i benefici dei minerali contenuti in argille e altri composti terrosi. Nell’articolo intitolato “fanghi termali, a cosa servono” abbiamo analizzato i vari benefici dei trattamenti a base di fango.

Dove fare i fanghi

fanghi si possono fare in casa, acquistando o preparando, con il fai da te, diversi composti da usare come impacchi. Molto più intensiva e rilassante può essere un’esperienza in cui è possibile sfruttare a pieno i fanghi naturali.

Sono numerosi i centri termali che offrono la fangoterapia ma ancora più suggestiva può essere un’esperienza in cui sfruttare i fanghi naturali presenti in particolari “giacimenti termali”.

fanghi usati nella fangoterapia possono provenire da diverse fonti; le sorgenti che segnaliamo di seguito, con il tempo, sono diventate mete turistiche apprezzate in tutto il mondo, perfette per gli amanti del turismo termale e del benessere.

  • Dall’acqua salmastra di laghi, come il Lago Techirghiol, in Romania.
  • Dall’acqua salmastra marina, come le acque termali e i fanghi naturali del Mar Morto, in Giordania e Israele.
  • Dalle sorgenti di acqua calda come le sorgenti termali di Calistoga della Napa Valley (California).
  • Sorgenti di origini vulcaniche, ne sono un esempio i celebri fanghi dell’isola malesiana Tiga e della località termale El Totumo, in Colombia.

Il bagno di fango in un cratere vulcanico è sicuramente un’esperienza da fare per chi ama le sorgenti termali. Nella foto in alto, il piccolo cratere vulcanico di El Totumo. Il cratere è alto circa 15 metri e può ospitare solo 10 persone per volta. I turisti arrivano da tutto il mondo per fare il bagno di fango nel cratere del Totumo associando la visita alla vicina Cartagena.

Non bisogna arrivare così lontano per godere dei fanghi naturali. Un bagno di fango è possibile anche qui in Italia. Tra le sorgenti termali e i fanghi più famosi d’Europa segnaliamo il Lido delle Nazioni di Ferrara (da noi in Italia) famoso per la qualità dei suoi fanghi naturali ricchi di bromo.

Proprietà dei fanghi

Il fango è un sedimento a grana sottilissima costituito da una miscela di acqua e silt. Il silt è il sedimento che unito all’acqua realizza il fango ed ha una granulometria compresa tra 1/16 e 1/256 mm. In alternativa al silt esistono i fanghi di argilla.

fanghi di argilla sono perfetti da usare in casa perché più pratici da gestire. L’argilla si presta benissimo anche per realizzare impacchi anticellulite.

Le proprietà dei fanghi variano in base all’acqua termale impiegati e al tipo di oligoelementi che la compongono. Le proprietà dipendono anche dalle caratteristiche del silt o delle argille impiegate. Diciamo che tutti i fanghi a base di argilla esercitano proprietà assorbenti e possono essere utili per eliminare le tossine, contrastare la ritenzione idrica ed eliminare la cellulite.

I fanghi vanno a a trattare localmente inestetismi della pelle come acne, brufoli, punti neri, cellulite, smagliature, cicatrici o rughe.

Gli impacchi di fanghi sono indicati anche per il trattamento della forfora e dei capelli grassi, anche in questo caso sono utili le proprietà assorbenti dell’argilla.

Molti medici consigliano determinati fanghi termali per le proprietà antinfiammatorie utili in presenza di osteoporosi, artrite reumatoide, dolori reumatici, dolori articolari e nevralgia.

Tipi di fanghi

I fanghi si possono classificare in sulfurei clorurati (quelli più diffusi nei centri termali), solforosi (fanghi di origine vulcanica), salsoiodici (come i fanghi di acqua salmastra), ferruginosi (come i fanghi a base di argilla rossa) e fanghi arsenicati. In commercio e nei vari centri termali è possibile imbattersi in diversi tipi di fanghi quali:

  • Fanghi guam
  • Fanghi venus
  • Fanghi geomar
  • Fanghi anticellulite e fanghi dimagranti
  • Fanti drenanti
  • Fanghi bentonici

Tra i fanghi anticellulite più popolari spiccano indubbiamente i fanghi guam da fare anche in casa in forma di impacco. Come premesso, molto più pratici possono essere i fanghi argillosi anticellulite.

Fanghi anticellulite fai da te

Questo impacco di fango anticellulite con argilla rossa vi aiuterà a contrastare le impurità della pelle. Si tratta di un ottimo rimedio naturale contro la cellulite.

Impacchi per eliminare la cellulite si possono preparare mescolando argilla rossa e argilla bianca. Fate bollire sei tazze di acqua e preparate un mega infuso di camomilla. Fate raffreddare l’acqua per almeno 15 minuti e aggiungete mezzo bicchiere di aceto di sidro di mele (o aceto di vino bianco). Aggiungete 10 gocce di olio essenziale di limone.

Alla componente liquida, aggiungete gradualmente dell’argilla rossa e dell’argilla bianca. Proseguite aggiungendo prima un cucchiaio (in legno o plastica) di argilla rossa e poi uno di argilla bianca così da mantenere proporzioni pressoché uguali. Aggiungete l’argilla fino a ottenere un composto fluido, facile da spalmare ma che non coli.

Spalmate l’impacco sulla zona del corpo da trattare e poggiate un’asciugamano caldo. Fate una doccia dopo circa un’ora.

Dove comprare l’argilla per fare i fanghi in casa?
Nelle erboristerie più fornite o negli empori specializzati in prodotti naturali.  Un’ottima argilla rossa, reperibile anche sul web, è quella ultra ventilata o super fine. Su Amazon, una confezione da 200 grammi di Argilla Rossa ultra ventilata è proposta al prezzo di 10,95 euro con spese di spedizione gratuite.  Sempre su Amazon, un barattolo di argilla bianca ventilata o coalino ad alta purezza, è proposto al prezzo di circa 5,95 euro con spese di spedizioni gratuita.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 21 marzo 2017