Eolico domestico, come funziona?

eolico domestico

Chi abita in zone particolarmente ventose dovrebbe valutare l’installazione di un sistema eolico domestico. Un aerogeneratore è un “generatore eolico“, un sistema che trasforma l’energia cinetica del vento, in primis in energia meccanica (attraverso la rotazione delle pale eoliche) e poi in energia elettrica mediante l’ausilio di un generatore collegato alle stelle lame.

Attenzione!
Prima di comprare una qualsiasi turbina eolica, fate un’analisi razionale del sito in cui intendete installarla, proprio come spiegate nell’articolo “Eolico domestico, conviene?”

Si parla spesso di impianti eolico off grid, cioè impianti indipendenti dalla rete elettrica, in grado di produrre elettricità destinata a soddisfare (completamente o in parte) il fabbisogno energetico di una casa.

Un semplice impianto eolico domestico off grid è costituito da:
-generatore eolico
-regolatore di carica per eolico
-banco batterie d’accumulo
-inverter

Elementi accessori:
-cavi elettrici per il collegamento
-base per ancoraggio nel terreno del palo
-palo di sostegno di almeno 5 m ma inferiore ai 10 m
-tirante

1) L’eolico domestico, grazie all’azione del vento, produce energia elettrica trifase*

*la cui tensione e corrente varia in base all’intensità del vento, è per questo che l’installazione dell’eolico domestico conviene solo in alcune zone ed è sempre per questo che bisogna scegliere turbine con “vento di start up” adeguato al sito d’installazione. Una data turbina domestica che produce energia in una baita di montagna, probabilmente non riuscirebbe neanche ad attivarsi in un’abitazione di città posta nell’entroterra italiano.

2) L’energia trifase, una volta giunta al regolatore di carica eolico, subisce un “mutamento” e da tensione alternata diviene tensione continua; anche questa volta bisogna prestare attenzione a ciò che si sta comprando: il regolatore di carica deve garantire una sicura “carica” del pacchetto di accumulo, scegliete un modello quanto più efficiente possibile. La conversione da tensione alternata in tensione continua potrebbe essere poco efficiente così da sprecare l’energia prodotta a monte.

3) Una volta che l’energia eolica è immagazzinata nel pacchetto batterie, grazie all’azione dell’inverter, è pronta a diventare tensione alternata a 230V, proprio come quella impiegata nelle nostre abitazioni. Ricordate che maggiore è la tensione continua di sistema e minori sono le perdite di energia lungo i cavi elettrici, l’efficienza di un sistema eolico domestico dipende anche dal dimensionamento dei cavi elettrici. Tra le batterie e l’inverter di un impianto eolico domestico, bisogna scegliere cavi elettrici di sezioni adeguate in modo da evitare dispersioni di preziosa energia.

Eolico domestico, asse verticale o orizzontale?
La scelta dovrebbe cadere su eolico domestico ad asse orizzontale. Nell’ultimo paragrafo dell’articolo “Energia eolica sul balcone” troverete tutte le informazioni per eseguire una valutazione razionale sulla scelta della turbina.

Pubblicato da Anna De Simone il 13 ottobre 2014