Eni gas e luce diventa Plenitude Società Benefit

pale eoliche pannelli solari

L’elenco delle Società Benefit attive in Italia, tra cui la nostra IdeeGreen S.r.l. Società Benefit, si amplia includendo anche uno dei più grandi fornitori europei di gas e luce con circa 10 milioni di clienti.

Lo scorso 7 marzo 2022 “Eni gas e luce” si è trasformata in “Plenitude” una società Benefit che si impegna a realizzare un modello di business che vede integrate la produzione da rinnovabili, la vendita di gas e luce, i servizi energetici e un’ampia rete di punti di ricarica per veicoli elettrici.

Che cosa è una società Benefit

Le Società Benefit sono aziende che integrano nel proprio oggetto sociale, oltre agli obiettivi di equo profitto, lo scopo di avere un impatto positivo sulla società e sulla biosfera.

La Società Benefit non è un’Impresa Sociale o una Società no profit ma è una forma societaria esplicitamente prevista in Italia dal legislatore che consente a imprenditori, manager, azionisti e investitori di proteggere la missione dell’azienda e distinguersi sul mercato rispetto a tutte le altre forme societarie attraverso una forma giuridica virtuosa e innovativa.

Le Società Benefit perseguono quindi oltre allo scopo di realizzare equi profitti, una o più finalità di beneficio comune, inteso come il perseguimento di uno o più effetti positivi su persone, comunità, territori e ambiente, beni ed attività culturali e sociali, enti e associazioni ed altri portatori di interessi.

Le attività Benefit di queste società non possono rimanere “negli intenti” ma devono essere certificate annualmente con un apposito rendiconto, chiamato relazione annuale di impatto, che deve essere allegato al bilancio e in cui devono essere descritte sia le azioni svolte nel corso dell’esercizio sia i piani e gli impegni per il futuro.

Trovate maggiori informazioni sulle società Benefit nel sito: www.societabenefit.net

Gli obiettivi di Plenitude

Plenitude è una Società Benefit che si prefigge l’obiettivo di avere un impatto positivo sulle persone, le comunità e l’ambiente e si inquadra nel più ampio impegno di Eni volto a creare valore attraverso la transizione energetica e ad azzerare le emissioni nette di CO2 Scope 3 entro il 2040, mediante una proposta integrata e diversificata per fornire il 100% di energia decarbonizzata a tutti i suoi clienti.

Plenitude attualmente fornisce energia a circa 10 milioni di clienti europei nel mercato retail, vanta un portafoglio di circa 1,4 GW di capacità rinnovabile in esercizio e ha l’obiettivo di raggiungere oltre 6 GW installati al 2025 e oltre 15 GW al 2030.

Nel settore della mobilità elettrica, attraverso la controllata Be Charge, possiede una rete di oltre 6.500 punti di ricarica che sarà ampliata sia in Italia che in Europa con oltre 27.000 punti di ricarica previsti entro il 2025 e oltre 31.000 entro il 2030.

Plenitude è inoltre leader in Italia nella generazione distribuita da impianti fotovoltaici di piccola taglia, grazie a Evolvere, società acquisita nel 2020.

Nel corso del 2022 Plenitude prevede, compatibilmente con le condizioni di mercato, di quotarsi in Borsa tramite un’offerta pubblica iniziale (IPO).

Cosa significa energia sostenibile

L’energia sostenibile è l’energia prodotta utilizzando fonti rinnovabili, utilizzata in modo efficiente e con un impatto ambientale minimizzato o nullo.

L’impatto ambientale deve considerare gli impatti legati a tutto quanto viene messo in essere per ottenere la produzione di energia.

Ad esempio, nel caso di produzione di energia solare, ottenuta tramite pannelli fotovoltaici, è necessario anche considerare i costi e gli impatti legati all’occupazione del suolo dell’impianto fotovoltaico, a eventuali conseguenze su altre attività preesistenti e ai costi di trasporto dell’energia stessa.

Se per creare un impianto fotovoltaico nel deserto sottraggo l’acqua a una comunità locale, metto a rischio attività di commercio preesistenti e sostengo costi di trasporto troppo elevati l’energia derivante potrebbe essere non sostenibile anche se deriva da fonti rinnovabili.

Questi esempi penso siano importanti per capire che l’energia è veramente sostenibile quando si considerano attentamente tutti i fattori e gli impatti dell’azioni messe in essere, senza fermarsi a un’analisi superficiale.

Pubblicato da Matteo Di Felice, Imprenditore e Managing Director di IdeeGreen.it, Istruttore di corsa RunTrainer certificato RunAcademy FIDAL, Istruttore Divulgativo certificato della Federazione Scacchi Italiana e appassionato di Sostenibilità, il 16 Giugno 2022