Energia dal moto ondoso: la rivoluzione Triton

Energia dal moto ondoso

Energia dal moto ondoso, può sembrare una banalità a parole, o un ideale utopico per gli scettici, è invece realtà e grazie alla rivoluzione Triton.

Un’idea, un progetto, una campagna, una storia che vale la pena di conoscere. Con tutto il mare che bagna la nostra penisola, certo, ma non solo per questo: la risonanza e i benefici dell’Energia dal moto ondoso grazie a Triton sono di portata internazionale.

Parlando di benefici, non posso non anticipare quelli fiscali previsti dalla campagna di equity crowdfunding lanciata da Kiew con il progetto Triton. Le percentuali – benefici Irpef del 25% e Ires del 27% per i redditi 2016 – sono uniche oggi sul mercato e ci invitano a diventare protagonisti di questa onda rivoluzionaria.



Energia dal moto ondoso: il progetto di Triton

Come non sfruttare l’Energia dal moto ondoso, oggi considerata la più performante fra le energie rinnovabili? Sarebbe uno spreco, evidente anche ai meno esperti e l’obiettivo del progetto Triton prevede proprio di evitarlo. Rimboccandosi le mani, tra le tante realtà che hanno riconosciuto nelle onde del mare una opportunità per produrre energia – numerosi sono gli studi intrapresi oggi – Triton propone un sistema basato su una preziosa tecnologia green ad alto rendimento certificato WavEC.

Energia dal moto ondoso - Triton

Il sistema ideato da Triton per produrre energia dal moto ondoso è tra i più performanti fra quelli presenti sul mercato. Vediamo perché.

Rispetto alle tecnologie per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili oggi utilizzate, quella che Kiew propone con Triton è in grado di produrre una maggior quantità di energia elettrica. Questo è da precisare – a parità di potenza installata e a costo ridotto. Non è finita: il sistema per produrre energia dal moto ondoso mira ad azzerare anche l’Emissione di CO2 delle tecnologie per la produzione d’energia elettrica da fonti rinnovabili e ad incrementare la produzione di idrogeno, ossigeno, idro metano e metano sintetico. Questo è ottenuto con con l’utilizzo di sistemi accessori e i prodotti citati sono “Green “perché non inquinanti ovvero a bassissimo tasso inquinante. Un altro punto forte di Triton è la forte riduzione dell’impatto ambientale delle installazioni in mare aperto che sono necessarie per produrre energia dal moto ondoso e in generale da fonti rinnovabili. Questo, in ottica sia “Green” sia “blu mare”, significa anche fare in modo che le acque si ripopolino di pesci e di altri “abitanti” con benefici per l’ambiente e per l’intera catena alimentare che su esso si basa.

Oggi il sistema Triton per la produzione di energia dal moto ondoso di Kiew è brevettato in 28 paesi nel mondo e in questi video una preview della sua rivoluzionaria… energia di cambiamento green.

Energia dal moto ondoso: obiettivi della campagna 

 Per poter avviare il progetto Triton e smettere di sprecare l’energia dal moto ondoso che da millenni abbiamo davanti agli occhi e che bagna le nostre coste, Kiew ha avviato una campagna di Equity Crowdfunding. L’obiettivo in euro da raggiungere è pari alla cifra di 720.000 Euro, di cui 520.000 Euro rappresentano la quota inscindibile e i restanti 200.000 quella scindibile. Questa precisazione non è un voler essere pignoli sprecando delle righe ma deriva dalla volontà di precisare che se la campagna a supporto di questo innovativo progetto Triton per produrre energia dal moto ondoso non raggiunge almeno i 520.000 euro, non si fa nulla. Con meno denaro, infatti, non sarebbe possibile realizzare quanto indicato nel piano quinquennale per cui gli euro raccolti tornerebbero nelle mani dei potenziali finanziatori, il sogno di produrre energia dalle onde in modo estremamente green tornerebbe un sogno nel cassetto.

Essenziale nel raccontare la campagna di Equity Crowdfunding è il sottolineare il vantaggio fiscale a favore degli investitori che scelgono di credere nell’energia dal moto ondoso. Si parte da un vantaggio del 25% per le persone fisiche e si raggiunge una percentuale del 27% per le persone giuridiche come Credito d’Imposta nel 2017.

Energia dal moto ondoso: idea e brevetto

Questo sistema meccanico semplice in grado di produrre energia elettrica dal moto ondoso di mari e oceani è nato come idea nel 2003. Oggi l’efficacia del brevetto è certificata in 11 paesi Extra Europei e 17 paesi europei, Italia compresa. Ecco l’elenco.

Paesi UE: Albania – Belgio – Croazia – Cipro – Francia – Germania – Grecia – Inghilterra – Irlanda – Islanda – Italia – Malta – Norvegia – Olanda – Portogallo – Spagna – Turchia.

Paesi Extra UE: Australia – Brasile – Canada – Cina – Giappone – India – Messico – Russia – Sud Corea – Sudafrica – Stati Uniti d’America.

Per maggiori informazioni sul progetto Triton potete visitare il sito ufficiale: http://www.kiewit.it.

Se ami il mare ti possono interessare anche Lamantini e Dugonghi

Pubblicato da Marta Abbà il 11 settembre 2016