Elettrostimolatore muscolare: come funziona e opinioni

elettrostimolatore muscolare

In questo articolo potrete scoprire cos’è un elettrostimolatore muscolare, a cosa serve, come funziona e molte altre informazioni importanti per trarre i massimi benefici dal suo utilizzo.



Che cosa è un elettrostimolatore muscolare

Un elettrostimolatore muscolare è un apparecchio capace di stimolare le contrazioni muscolari grazie a impulsi elettrici di intensità e durata programmate.

Gli impulsi elettrici vengono trasmessi al corpo tramite elettrodi opportunamente posizionati che generano un campo elettrico che causa la contrazione del muscolo situato in prossimità degli stessi elettrodi.

A cosa serve un elettrostimolatore muscolare e come funziona

L’elettrostimolatore può essere utilizzato per raggiungere diversi obiettivi per favorire il benessere della persona.

In ambito sportivo può essere utilizzato come strumento di allenamento atletico o come ausilio al recupero muscolare. I fisioterapisti lo utilizzano con successo fin dagli anni 70 nei percorsi di riabilitazione fisioterapici con finalità antinfiammatorie e per stimolare il recupero muscolare del paziente.

Un programma di allenamento che utilizza in modo corretto un elettrostimolatore muscolare permette di migliorare la potenza delle fibre muscolari, proteggendo allo stesso tempo il sistema muscolo-tendineo.

In tempi più recenti gli elettrostimolatori sono utilizzati anche nel settore estetico, per coadiuvare diete finalizzate al dimagrimento e trattamenti linfodrenanti.

elettrodi elettrostimolatore muscolare

Posizione elettrodi elettrostimolatore

Posizionare in modo corretto gli elettrodi è un’operazione assolutamente fondamentale per ottenere i benefici aspettati. Per questa ragione gli elettrodi devono essere posizionati da un massoterapista, da un fisioterapista o da un fisiatra o in alternativa possono essere posizionati direttamente dal paziente a patto di seguire l’apposito manuale di istruzione fornito assieme all’elettrostimolatore.

Su Internet è possibile trovare numerose guide in .pdf o video tutorial ma poiché le funzioni e le impostazioni cambiano in relazione al modello di elettrostimolatore muscolare acquistato, è bene seguire esclusivamente le indicazioni riportate sul manuale di istruzioni specifico del prodotto acquistato.

Intensità dell’impulso negli elettrostimolatori muscolari

Oltre alla posizione degli elettrodi è fondamentale impostare l’intensità dell’impulso in modo corretto, non solo in base al tipo di allenamento che si vuole seguire ma anche in base alle proprie caratteristiche fisiche e in particolare alla propria percentuale di massa grassa presente nella zona da trattare.

Se lo strato adiposo sopra il muscolo è particolarmente consistente può essere necessario aumentare il livello di erogazione dell’impulso elettrico per raggiungere risultati ottimali.

Opinioni sugli elettrostimolatori muscolari

L’efficacia degli elettrostimolatori muscolari è universalmente riconosciuta a patto di considerarli come uno strumento aggiuntivo per ottimizzare il proprio allenamento o per completare il proprio programma riabilitativo o con finalità dimagranti.

Pensare di sviluppare volumi importanti di massa muscolare o di perdere decine di chili di peso esclusivamente utilizzando un elettrostimolatore muscolare sarebbe invece del tutto insensato.

Controindicazioni degli elettrostimolatori muscolari

L’utilizzo di elettrostimolatori muscolari in modo corretto non presenta controindicazioni nei soggetti sani.

L’unico effetto collaterale riscontrato è un possibile arrossamento della pelle nei soggetti più sensibili e soprattutto in seguito a un trattamento localizzato e prolungato.

Non devono però utilizzare elettrostimolatori i portatori di pacemaker, i pazienti affetti da neoplasie e i soggetti che soffrono di epilessia, oltre alle donne in gravidanza.

Gli elettrostimolatori devono essere utilizzati con cautela anche nel caso di soggetti che presentano fragilità capillare o in corrispondenza di ferite non ancora rimarginate.

Dispositivi TENS ed EMS: differenze e utilizzi

L’acronimo TENS sta per Transcutaneous Electrical Nerve Stimulator che in italiano si traduce con “stimolatore elettrico transcutaneo dei nervi”. La terapia TENS è effettuata utilizzando uno stimolatore muscolare composto da un generatore di corrente, regolabile sia per quanto riguarda l’intensità che per la frequenza e da elettrodi da posizionare sulle parti del corpo del paziente da trattare.

I dispositivi TENS sono utilizzati nella terapia del dolore, per alleviare dolori muscolari, in particolare nella schiena e negli arti inferiori, artrite e dolori mestruali.

L’acronimo EMS sta per Electrical muscle stimulation che in italiano si traduce con elettrostimolazione muscolare. Il massaggio EMS viene effettuato utilizzando un elettrostimolatore muscolare che invia leggeri impulsi elettrici a bassa tensione al muscolo da trattare con l’obiettivo di causarne la contrazione.

In relazione alle impostazioni il massaggio EMS può avere finalità distinte: potenziare il muscolo senza coinvolgere il sistema nervoso o ridurre l’infiammazione di un muscolo (ad esempio dopo un allenamento molto intenso).

elettrostimolatore muscolare stim pro x9

L’elettrostimolatore professionale TENS e EMS STIM-PRO X9+

Miglior elettrostimolatore muscolare per rapporto qualità prezzo

Su Internet troverete moltissimi elettrostimolatori muscolari ma il nostro consiglio è quello di informarsi in modo approfondito prima della scelta del modello e soprattutto di diffidare da prodotti con prezzi molto più bassi rispetto alla media di mercato.

Tra le aziende leader nella produzione e vendita di elettrostimolatori TENS e EMS vi consigliamo axion, azienda tedesca certificata.

Tutti i loro prodotti sono dispositivi medici certificati CE, accuratamente testati e sicuri. Tra le migliori se non la migliore per rapporto qualità / prezzo.

In particolare l´elettrostimolatore TENS e EMS STIM-PRO X9+ che può essere utilizzato in modo efficace sia per terapie TENS che per il massaggio EMS.

Questo elettrostimolatore professionale è stato ideato per assicurare un efficace utilizzo anche alle persone che non hanno una formazione in ambito medico e fisioterapico, grazie a 37 programmi e 8 modalità regolabili individualmente.

Un’altra interessante impostazione permette di risparmiare tempo con l’uso simultaneo di un massimo di 8 elettrodi su quattro canali.

Tra le altre caratteristiche di questo prodotto il timer impostabile con un periodo variabile tra 1 e 60 minuti e il display di grandi dimensioni (6,2 x 4,2 cm).

In questa pagina del sito ufficiale di Axion trovate maggiori informazioni sull’elettrostimolatore TENS e EMS STIM-PRO X9+ e su altri dispositivi.

Pubblicato da Matteo Di Felice il 4 Giugno 2020