Dingo australiano

cane dingo australiano

Il dingo australiano è una creatura estremamente remota. I primi resti fossili in Australia risalgono al 3500 a.C. ma in alcune zone dell’Asia vi sono reperti fossili addirittura precedenti. La morfologia del dingo non è cambiata nel corso dei millenni, complice anche la mancanza di un allevamento selettivo operato dall’uomo.

Solo di recente si è registrato un tentativo di addomesticamento da parte dell’uomo con incroci del Dingo con cani domestici.



Il suo nome scientifico è Canis lupus dingo, anche noto come cane selvatico australiano. Nonostante il nome, il Dingo australiano è originario dell’Asia! In più, è anche presente in Thailandia, nel sud-est della Cina, nel Laos, in Malaysia, in Indonesia, in Vietnam, in Cambogia, nel Borneo, nelle Filippine, in India e in Nuova Guinea.

Il nome Canis lupus dingo lascia intendere che il Dingo è una sottospecie di lupo, probabilmente discendente dal lupo asiatico.

Cane selvatico australiano nei cruciverba

Dingo, è la parola di 5 lettere che spesso viene inserita come soluzione nelle parole crociate. La soluzione “Dingo” va inserita alla domanda “Cane selvatico australiano“. Il dingo, infatti, è un cane selvatico australiano.

Dingo australiano

Il Canis lupus dingo ha caratteristiche in comune con il lupo e con i cani domestici. Un dingo australiano adulto misura all’incirca 50 – 60 cm e pesa mediamente 32 kg. Nonostante queste misure contenuto, è doveroso specificare che sono stata documentati esemplari di taglia nettamente superiore, con un peso di 55 kg.

In base al territorio che occupano, i dingo australiani possono vedere degli adattamenti nell’aspetto. Per esempio, i dingo australiani che vivono nella zona meridionale tendono a essere più piccoli rispetto a quelli che popolano le zone a nord-ovest del paese.

Le caratteristiche, come premesso, sono una via di mezzo tra quelle di un lupo e quelle di un cane domestico. Se la taglia fa pensare a un cane domestico, ci sono alcuni tratti che ricordano quelli del lupo: il muso più lungo, incisivi molto più grandi, lo scheletro più piatto e collo più pronunciato.

Il colore del manto è generalmente giallo zenzero, rossastro o sabbia. Sono stati registrati dei dingo bianchi (si tratta di casi di albinismo). Qualsiasi altro colore è considerato un indicatore di ibridazione. I dingos australiani puri hanno dei ciuffi bianchi sul petto, sulle gambe e sulla punta della coda. Alcuni esemplari hanno il muso più scuro.

Come il lupo, anche il Dingo australiano conduce una vita prevalentemente solitaria per poi riunirsi al branco per socializzare. I Dingo australiani marcano il territorio e possono attaccare branchi rivali. Un branco è costituito da 3 a 12 membri. Nel branco vi è una gerarchia. Proprio come nei lupi, la riproduzione è limitata alla coppia dominante mentre i membri subordinati si prendono cura dei cuccioli.

Al contrario dei cani e proprio come i lupi, il dingo australiano ulula e non abbaia! Sono stati riconosciuti tre ululati e, sulla base di questi, una decina di varianti. L’ululato viene usato per attirare i membri del branco o per intimorire gli intrusi.

A differenza dei cani e proprio come i lupi, il dingo australiano si riproduce una sola volta all’anno. I cuccioli, generalmente, nascono da maggio a luglio. I dingo che vivono nelle zone tropicali si riproducono in qualsiasi momento dell’anno.

Vi sono differenze tra lupi e dingo a livello comportamentale. Il lupo alfa impedisce la riproduzione degli altri maschi del branco con l’aggressività e sottomettendoli. Il dingo pratica l’infanticidio qualora gli altri maschi del branco dovessero riprodursi

Cosa mangia il cane selvatico australiano?

Come premesso, il dingo australiano somiglia molto a un lupo! Chiamarlo cane selvatico è piuttosto riduttivo.

Il Canis lupus dingo ha un’alimentazione piuttosto varia. Le sue prede sono molto diverse tra loro: si nutre di insetti fino al grosso bufalo d’acqua! L’alimentazione di questo animale dipende dalla zona in cui vive.

Nelle terre umide del nord dell’Australia, il dingo mangia animali come l’oca gazza (anseranas semipalmata), il ratto colletti, l’ualabì (è un marsupiano, molto più piccolo del canguro)… mentre nelle terre del’Australia centrale il dingo australiano si nutre di conigli, ratti, topo canguro, opossum, piccoli canguri… Le comunità di dingo australiani che vivono in prossimità di luoghi abitati dall’uomo, finiscono per adottare un’alimentazione atipica per il dingo che vive in località remote!

cane selvatico austarliano

Nei pressi dei luoghi abitati, il dingo arriva a mangiare anche riso, frutta e ciò che trova nei rifiuti. Nelle aree rurali, sono stati osservati dingo andare a caccia di lucertole e insetti.

I dingo sono in declino

Come risultato dell’incrocio tra dingo cani domestici introdotti dal Vecchio Continente, la sottospecie pura di dingo è in declino. Gli esperti considerano la completa estinzione di questa sottospecie di Canis Lupus del tutto inevitabile.

Il declino dei dingo non è solo una questione di incroci e ibridazioni. In molte zone dell’Australia il dingo è considerato un animale infestante, così è cacciato con trappole o esche velenose.

Purtroppo non vi è una protezione uniforme di tale sottospecie. Solo nel parchi nazionali federali, nelle aree del patrimonio mondiale, nelle riserve aborigene e nel Territorio della Capitale Australiana, il dingo è classificato come sottospecie protetta.

Allevare il dingo australiano

Le caratteristiche simili al lupo hanno reso questo cane selvatico molto popolare. I cuccioli di dingo sono commercializzati in alcune località dell’Australia. Il costo? Dai 500 fino ai 1000 dollari australiani. Ricordiamo che è illegale esportare il dingo fuori dai confini australiani!

Pubblicato da Anna De Simone il 7 Agosto 2019