La cucina ayurvedica

cucina ayurvedica

La cucina ayurvedica si propone di nutrire il corpo e lo spirito ottimizzando lo stato di salute dell’individuo attraverso il piacere della buona tavola.

L’Ayurvedica è, prima di tutto, una filosofia di vita nato in India più di 6000 anni fa. Il nome Ayurvedica significa letteralmente “Conoscenza della vita”: la radice ayus significa vita, longevità e veda significa conoscenza, scienza.

La teoria che getta le basi dell’intera pratica ayurvedica (che, se in Europa è considerata una medicina “alternativa”, in India rappresenta lo standard del sistema sanitario nazionale) vede l’equilibrio come elemento cardine tra i 5 elementi dell’esistenza: terra, aria, fuoco, acqua ed etere. Questi elementi vanno tenuti in equilibrio in ogni momento della vita, anche quando si parla di alimentazione.

Proprio come accade con le scienze occidentali, anche la pratica ayurvedica attribuisce a ogni cibo delle particolari proprietà ma in questo caso gli alimenti possono essere suddivisi per “più adatti” o “meno adatti” ai tre tipi costituzionali. I tipi costituzionali riguardano gli individui, infatti, ognuno di noi secondo la medicina ayurvedica è dominato principalmente da uno o due elementi. A ogni cibo vengono attribuite delle proprietà conformi ai tre tipi costituzionali: il kapha (costituzione dominata dagli elementi acqua-terra), il pitta (dominati da fuoco-acqua) e il vata (con gli elementi dominanti aria-etere).

Ogni individuo ha caratteristiche sue proprie e deve alimentarsi con cibi sani, caldi (cotti), digeribili e sufficientemente lontani dall’ultimo pasto, tenendo conto della sua tipologia costituzionale, per abbinare i cibi più coerenti con le sue necessità fisiologiche descritte dall’ayurveda. La cucina ayurvedica è essenzialmente una cucina vegetariana.

ricettario la cucina ayurvedica

Letture consigliate:
La cucina ayurvedica. Proprietà nutritive e terapeutiche dei cibi e delle combinazioni alimentari – Cucina Ayurvedica: Cibo per la mente, saggezza per il corpo

Si tratta di un completo e pratico ricettario nato per aiutarvi ad apprezzare le proprietà nutritive e terapeutiche dei cibi e delle combinazioni alimentari sviluppate in funzione dei diversi tipi di costituzione previsti dall’ayurvedica. Il libro costituisce una guida preziosa per la cucina di tutti i giorni e contiene oltre 250 ricette che vi aiuteranno a mettere in pratica l’antica saggezza della medicina ayurvedica.

Su che principi verte una ricetta della cucina ayurvedica?
Le ricette della cucina ayurvedica sono state sviluppate attraverso l’analisi dei rasa (i sapori che giungono al nostro palato), dei 5 elementi (acqua, aria, fuoco, terra ed etere), dei dosha, del tipo di energia e altri aspetti delle diverse categorie alimentari, è possibile scoprire quali cibi e quali metodi di preparazione sono più adatti alla nostra particolare costituzione individuale. Alcuni alimenti possono danneggiarci e altri ancora possono ristabilire un certo equilibrio.

Il libro segnalato è completo di tabelle, grafici e suggerimenti utili su come nutrirsi in viaggio, quali pietanze scegliere al ristorante e come organizzare i menu settimanali rispettando lo scandire delle stagioni e il tipo di costituzione.

Pubblicato da Anna De Simone il 26 dicembre 2014