Quanto costa in bolletta il consumo del condizionatore

climatizzatori1

Condizionatore elettrico, consumi e costo in bolletta. Una panoramica su come risparmiare in bolletta e quanto consumano i climatizzatori d’aria domestici.

A quanto ammonta il costo del consumo elettrico del climatizzatore?

Una domanda lecita in tempi di risparmio, peccato che la risposta non sia altrettanto semplice. Il costo del consumo elettrico di un climatizzatore dipende da vari fattori e non solo dal prezzo dell’energia elettrica in kW e dal tempo di utilizzo dell’apparecchio.

Se l’abitazione è posizionata in pieno sole e le pareti hanno un isolamento termico inefficace, il climatizzatore impiegherà più potenza per regolare la temperatura al pari del medesimo modello impiegato in un’abitazione sita in zona d’ombra e con pareti termoisolanti…

In più, il costo del consumo elettrico del climatizzatore dipende dalla classe energetica che si legge in etichetta, in altre parole, dipende dal modello!

Se un utente impiega il condizionatore per circa tre ore, ciò non significa che quel apparecchio elettrico ha consumato sempre la stessa quota di energia durante il suo funzionamento: il condizionatore si attiva solo per mantenere costante una certa temperatura e, in una casa ben isolata, la sua attività potrebbe essere circoscritta a una manciata di minuti per assicurare una certa temperatura per tre ore. Il discorso cambia ancora se parliamo di climatizzatori con inverter, tecnologia capace di regolare la potenza assorbita in funzione della temperatura interna garantendo un’attività basale.

Nonostante queste difficoltà, gli esperti di settore si sono occupati di stilare una tabella contenente i consumi elettrici di un condizionatore che, nell’arco di un anno, copre 500 ore di funzionamento.

Quanto consuma un vecchio condizionatore

I consumi sono stati divisi in base alla classe energetica. Per la classe G, considerata ormai obsoleta, il consumo si attesta oltre i 1.295 kWh e, calcolando un costo elettrico di 0,20 centesimi di euro per ogni kWh, la spesa annua legata al consumo elettrico per il funzionamento del condizionatore di classe G partirà da un minimo di 259 euro, una media di circa 22 euro al mese.

Classe  –  Consumo Annuo in kWh
AA      < 734 – 890 kWh
A      < 891 kWh
B      891 – 950 kWh
C      950 – 1018 kWh
D      1018 – 1096 kWh
E      1096 – 1188 kWh
F      1188 – 1295 kWh

Il costo elettrico per un climatizzatore di Classe A arriva fino a un massimo di 178 euro all’anno, una media di circa 14-15 euro al mese.

Quanto consuma un nuovo condizionatore

Se avete acquistato di recente un condizionatore d’aria oppure state valutando di acquistarne uno che consuma poco, dovete prestare attenzione alla nuova etichetta energetica.

L’etichetta energetica del condizionatore può dirci molto sui consumi dell’apparecchio. Andrebbero scelti modelli di classe energetica A+++.

Quanto consuma un climatizzatore di classe A+++? Dipende dal modello. In genere si parla di un consumo che va dai 122 ai 140 kWh.

Il climatizzatore che consuma meno

Qual’è il climatizzatore che consuma di meno?
Per rispondere a questa domanda sfruttiamo il servizio promosso dal WWF, Eurotop ten.

Il condizionatore che consuma meno attualmente disponibile sul mercato è il Panasonic CS-VZ12SKE/CU-VZ12SKE che si compra con un prezzo di listino di circa 4.000 euro. I consumi ammontano a soli 122 kWh.

Per tagliare i costi, si può puntare al modello Mitsubishi Electric MUZ-LN35VG/MSZ-LN35VG che si compra al prezzo di listino di circa 2000 euro e vede consumi di soli 128 kWh.

Per venire a conoscenza dei modelli di climatizzatori più efficienti, vi consigliamo di consultare la classifica pubblicata a cura del WWF.

Quanto consuma davvero il vostro condizionatore?

I consumi riferiti dall’etichetta energetica sono rilevati in condizioni di laboratorio a umidità e temperatura costante quindi… diciamo che non sono poi così affidabili.

Un condizionatore, per quanto efficiente possa essere, se deve raffreddare una stanza dove batte costantemente il sole indubbiamente vedrà dei consumi elettrici di gran lunga superiori di quelli registrati nei laboratori e riportati sull’etichetta energetica.

Purtroppo, nella pratica quotidiana non abbiamo una temperatura costante e i consumi del climatizzatori possono variare in base alle oscillazioni climatiche e all’esposizione del nostro edificio, al livello di coibentazione dell’involucro edilizio, alle nostre abitudini… che dire poi del condizionatore in cucina, che tende di raffreddare un ambiente dove sono presenti fornelli e altre fonti di calore…

Per conoscere con certezza i consumi del vostro condizionatore (o climatizzatore) o di qualsiasi altro elettrodomestico è possibile acquistare un wattometro, cioè un misuratore di corrente.

Niente paura, non è difficile da usare: si tratta di un semplice adattatore al quale andrete ad attaccare la spina della tv prima di ficcarla nella presa elettrica della parete.

Un discreto misuratore di consumi si compra su Amazon al prezzo di 19,06 euro con spese di spedizione comprese nel prezzo.

Link utili da Amazon: Misuratore di consumi elettrici

Per avere una stima reale sui consumi, il misuratore dovrà essere attaccato all’alimentazione dell’unità esterna. Se l’unità esterna non è alimentata da una presa a muro, dovreste acquistare un dispositivo differente che va ancorato al filo. Fate le vostre valutazioni prima dell’acquisto.

Come risparmiare elettricità sul condizionatore

Proprio come vi consigliamo sempre di fare con i termosifoni, anche i condizionatori possono essere programmati.

Vi abbiamo parlato dei termostati wifi per la programmazione giornaliera, mensile o settimanale dei termosifoni. Gli stessi termostati consentono di controllare, in remoto, la temperatura di casa.

Sappiate che esistono apparecchi analoghi anche per controllare a distanza i condizionatori anche se i dispositivi che avete in casa NON sono wifi.

Tra i vari prodotti che vi consentono di programmare i condizionatori (e gestirli anche da smartphone) possiamo segnalarvi il Tedo, vi abbiamo segnalato tale dispositivo perché è il più facile da installare e presenta un ottimo rapporto qualità prezzo: su Amazon è proposto al prezzo di 169,99 euro con spese di spedizione gratuite.

Prima dell’acquisto, controllate la compatibilità del dispositivo con i condizionatori che avete in casa.

Per tutte le informazioni vi rimandiamo alla scheda del prodotto: Tedo, condizionatore intelligente.

Pubblicato da Anna De Simone il 24 luglio 2018