Come conservare la verdura fresca

Per evitare di ritrovarti  con pomodori ammuffiti e verdure appassite, ecco alcuni suggerimenti utili per conservare al meglio la verdura fresca.

Come conservare la verdura fresca, regole  generali
Le verdure una volta cotte, possono essere conservate in frigorifero per un paio di giorni al massimo.
Esistono qualità di verdura che si deteriorano più facilmente rispetto altre, pertanto non sempre vale la regola che la verdura fresca va conservata in frigorifero fino al momento del consumo. Ci sono infatti  alcune verdure che devono essere lasciate a temperatura ambiente per evitare che il freddo le danneggi, come nel caso di patate, pomodori, cipolle o legumi.

Come conservare la verdura fresca, regole selettive

  • Le verdure a foglia verde vanno conservate in buste di carta per assorbirne l’umidità. Appena appassiscono passale nell’acqua ghiacciata. Al momento della conservazione assicurati che le foglie esterne non siano decomposte, in tal caso eliminale.
  • Alcune verdure come i peperoni, fagiolini, broccoli, cavoli, sedano, cetrioli, cipolle, funghi  possono essere conservati anche nel freezer a patto che prima vengano sbollentati e raffreddati  per poi conservarli alle temperature sotto lo zero. Può essere una buona idea nel caso volessi fare un buon minestrone.
  • Il cavolfiore va conservato in frigorifero fino al momento della cottura o del consumo. Se incomincia a decomporsi basta eliminare la parte ingiallita o guastata per poterlo consumare con tranquillità. Una volta bollito puoi conservarlo in frigorifero per un paio di giorni al massimo.
  • Anche le carote vanno conservate in frigorifero fino al momento della cottura o del consumo. Anche se sono verdure molto resistenti al deterioramento può accadere che ammuffiscano per un’eccessiva umidità in frigorifero o a causa di una confezione non chiusa correttamente. È buona regola conservare in busta di carta
  • Le melanzane e le zucchine sono tra le verdure più delicate, appassiscono velocemente, è consigliabile pertanto di non mantenerle più di 4/5 giorni in frigorifero. È sconsigliabile la congelazione casalinga per la perdita di acqua che rovinerebbe il sapore e la consistenza delle melanzane e delle zucchine una volta scongelate.
  • I pomodori possono essere anche conservati  in frigorifero se vuoi fermarne la maturazione per qualche giorno dopo però è consigliabile lasciarle a temperatura ambiente in una busta di carta per completarne il processo. È consigliabile toccarli il meno possibile per non correre il rischio di ammaccarli. Si possono conservare anche  facendoli seccare al sole o in forno per poi essere posti sott’olio o mantenuti senza niente altro.

Pubblicato da Anna De Simone il 23 febbraio 2013