Come conservare gli alimenti in frigo

conservare in frigo

Gli alimenti da conservare in frigo devono seguire alcuni regole precise dato che il freddo non è uniformemente distribuito. A tal proposito ecco come conservare in frigo gli alimenti in base a determinati criteri di conservazione.

Conservare in frigo, precauzioni
Prima di riporre i cibi nel frigo, assicuratevi che l’elettrodomestico sia distante da fonti di calore senza dimenticare di sbrinarlo periodicamente per consentire un circolo ottimale dell’aria fredda.
Assicuratevi che sia sempre pulita e integra la guarnizione della porta per garantire maggiore efficienza e una temperatura costante. Cercate di evitare di aprire spesso il frigo per evitare la dispersione del freddo: ciò consente anche un risparmio di corrente elettrica.

Conservare in frigo, le indicazioni
È bene sapere che in ogni frigo, il freddo tende a scendere in basso mentre il calore sale in alto, quindi disporre gli alimenti in base alla loro tipologia affinchè si conservino perfettamente, senza correre il rischio che si sviluppino muffe o batteri alimentari e che il cibo vada a male.
Pertanto vi diamo alcune indicazioni nella disposizione degli alimenti:

  • Sul ripiano più alto riponete i prodotti caseari freschi o stagionati, i vasetti con creme o salse e lo scatolame (sia chiuso che aperto). In generale vanno riposti tutti quei prodotti alimentari che vanno conservati in frigorifero dopo la loro apertura, come indicato sull’etichetta
  • Sul ripiano centrale riponete gli affettati (sia aperti che chiusi), i piatti già cotti come minestrone, pasta o carne, quindi tutti gli avanzi
  • Sul ripiano più basso, dove la temperatura è più bassa, riponete le carni crude e il pesce sia cotto che crudo
  • Riponete le uova nell’apposito portauova, solitamente posto sullo sportello interno in alto
  • Nelle mensole sullo sportello, sistemate le bevande di vario tipo, barattoli di senape e il burro
  • Conservate le verdure crude e la frutta nei cassetti che si trovano alla base del vano frigorifero: dentro i cassetti la temperatura non è eccessivamente bassa (fino a 10° C), pertanto è il luogo ideale per conservare ortaggi e frutta evitando che si rovinino con il freddo.

Conservare in frigo, consigli utili

  • Per garantire la conservazione perfetta degli alimenti è fondamentale che l’aria fredda circoli all’interno del frigorifero, pertanto è bene evitare di ammassare al suo interno scorte esagerate di cibo: gli alimenti devono stare a una minima distanza tra loro e non attaccati l’uno all’altro.
  • Assicuratevi che gli alimenti non poggino direttamente sulle pareti interne del frigorifero: oltre a raffreddarsi esageratamente l’alimento in questione, impedisce all’aria fredda di diffondersi uniformemente.
  • Conservate gli alimenti dentro contenitori o involucri appositi: insomma ai fini igienici non riponete in frigorifero un barattolo di maionese aperto o un pezzo di formaggio senza protezione.
  • Non riponete dentro il frigorifero i cibi quando sono ancora caldi, poiché la temperatura interna si abbasserebbe
  • Non ricongelate mai gli alimenti dopo averli scongelati.
  • Durante la stagione estiva regolate il termostato del frigorifero su una temperatura più bassa.

Pubblicato da Anna De Simone il 26 luglio 2013