Come purificare l’acqua sporca

“La sporcizia diffusa nelle acque implica la morte di più persone… di quelle che muoiono a causa di ogni forma di violenza, incluse le guerre“, cosi recita il Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (United Nations Environment Programme, Unep). L’acqua è un bene prezioso e non va sprecata! Ci sono metodi per rendere l’acqua potabile e per purificarla perché non approfittarne?

Come purificare l’acqua sporca con i filtri a carboni attivi
L’acqua superficiale, più esposta all’inquinamento, deve necessariamente essere sottoposta a un trattamento di potabilizzazione, a differenza di quella di falda, la quale subisce solo alcuni trattamenti a scopo cautelativo. I filtri a carboni attivi: l’acqua passa attraverso delle reti che contengono granuli di carbonio attraverso il quale vengono rimossi i composti organici, come per esempio i pesticidi, che restano intrappolati nei granuli.

Come purificare l’acqua sporca con i battericidi
Nell’acqua possono essere presenti alcuni batteri, i quali si possono rimuovere aggiungendo ozono che, essendo fortemente ossidante, distrugge batteri e virus. Anche la clorazione ha un elevato potere battericida. Si può aggiungere l’ipoclorito di sodio, ma è più blando e quindi consigliabile per acque che non hanno bisogno di una forte disinfezione. Il biossido di cloro è più potente ma può lasciare maggiori tracce di cloriti. Anche l’ebollizione dell’acqua è un metodo efficace per rendere l’acqua potabile.

Come purificare l’acqua con i raggi UV
Con le ultime scoperte, ora è possibile purificare l’acqua grazie ai raggi ultravioletti (UV), in quanto sono in grado di distruggere il Dna di qualunque forma vivente. Questo metodo ha il pregio di disinfettare l’acqua senza alterarne in alcun modo il sapore.

Anche con l’energia solare è possibile purificare l’acqua!
Grazie a un metodo di disinfezione dell’acqua chiamato SODIS (SOlar water DISinfection) messo a punto dall’istituto svizzero Eawag (The Swiss Federal Institute for Environmental Science and Technology) è possibile purificare l’acqua da eventuali virus o batteri
SODIS è una bottiglia in materiale plastico trasparente e usarla è molto semplice.

In che consiste?
Versare dell’acqua priva di residui solidi nella bottiglia, chiuderla ed esporla al sole, su un piano di metallo o anche sul tetto di una casa, per un tempo di 6 ore. Il sistema SODIS non sterilizza l’acqua ma rende inoffensivi i batteri che causano la diarrea e altre malattie. SODIS si e’ mostrato efficace contro tantissime malattie tanto da essere riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come un valido metodo contro le tante malattie trasmissibili dall’acqua non potabile.

Come purificare l’acqua sporca. Consigli utili
È sempre bene analizzare l’acqua del rubinetto per poi montare un eventuale filtro. Di filtri in commercio ce ne sono svariati, ma una cosa importante da fare prima dell’acquisto è informarsi. Pertanto chiedete sempre al negoziante se il modello è già in commercio da diverso tempo. Dopo il montaggio assicuratevi che l’acqua sia poi perfettamente purificata.

Fidarsi è bene ma controllare è meglio.

Pubblicato da Anna De Simone il 13 settembre 2012