Come pulire le foglie

Come pulire le foglie

Come pulire le foglie delle piante da esterno e da interno. Dal limone all’orchidea, senza dimenticare bonsai e molte altre piante.

Per la pulizia delle foglie di qualsiasi pianta (bonsai, orchidee, ficus, limone, piante grasse, kenzia…) è opportuno operare con attenzione e pazienza. In questa pagina vedremo come fare e quando è il caso di usare (o non usare!) lucidanti per foglie.

Come pulire le foglie

Per spolverare le foglie delle piante potrebbe essere utile usare una bomboletta d’aria compressa. L’aria compressa è utile per spazzare via la polvere da quelle piante difficili da pulire come la kenzia o per altre piante con foglie fitte e strette. Anche per pulire le foglie dei bonsai, l’aria compressa può essere un buon metodo.

Se non avete mai pulito le foglie, potrebbe essere utile farlo con un lucidante fogliare, tuttavia vi consigliamo questo prodotto solo in casi estremi, da usare sulle foglie solo una volta all’anno!

In caso di aloni, potete pulire le foglie delle piante direttamente con l’acqua. Usate acqua distillata o inserita in un flacone spray. Irrorate l’acqua su tutte le foglie.

Per lucidare e pulire le foglie non usate acqua del rubinetto: può contenere calcare e dare vita a fastidiosi aloni.

Come pulire le foglie?
Usate un panno di cotone imbevuto d’acqua distillata e strofinate ogni foglia singola.

Se la pianta è stata colpita di recente da parassiti, potete pulire le foglie impiegando una soluzione data da 3 parti d’alcol e una parte d’acqua. Usate alcol alimentare puro. Questo rimedio per lucidare e disinfettare le foglie, va impiegato quando la pianta non è tenuta al sole e le foglie non sono calde.

Lucidante fogliare fai da te

Nel web si trova una ricetta di un lucidante fogliare dato da una parte di latte e due parti d’acqua. EVITATE SCRUPOLOSAMENTE di usare questo lucidante fai da te! 

Piccole quantità di latte, depositate sulle foglie o peggio, sul terreno del vaso, possono dare vita a muffe, attirare moscerini e rendere l’ambiente della pianta più inospitale.

Lucidante per foglie

In commercio non mancano lucidanti fogliari nati per mantenere le foglie pulite più a lungo. Questi lucidanti non sono adatti alle piante da esterno esposte direttamente ai raggi solari. Chi volesse sperimentare l’uso di un lucidante per pulire le foglie delle piante da esterno, dovrebbe limitarne l’impiego su piante all’ombra.

Come si usa?
I lucidanti sono venduti in forma spray. Basta spruzzare la soluzione sulle foglie mantenendo una distanza di 50 cm tra erogatore e foglie da pulire. Il trattamento ha una durata di 10-15 giorni.

E’ sconsigliato spruzzare il lucidante su germogli e piante ancora calda dal sole. I lucidanti fogliari si possono usare su tutte le piante verdi a foglia liscia (ficus, orchidea, limone, arancio, acero, ginko….) al contrario nonv a usato per trattare piante a foglie opache e pelose.

Cosa contiene?
Ogni produttore ha la sua formulazione, in genere, tutti i lucidanti per foglie sono a base di composti idrocarburi derivati dal petrolio. Ecco perché ungono, lucidano e riescono a proteggere la foglia dalla polvere.

Di cosa è fatto un lucidante fogliare? Si tratta di un miscela aerosol contenente butano, nafta (frazione pesante del petrolio), propano e isobutano. E’ chiaro che ve ne sconsigliamo un uso frequente per non minare il benessere della pianta e la salubrità degli ambienti domestici.

Quando usare il lucidante fogliare?
Per esperienza diretta, posso dirvi che il lucidante fogliare è molto utile in casa ma non per la pulizia delle foglie! Se, in casa, avete piante in vaso di terracotta o gres porcellanato, questo prodotto è perfetto per la pulizia.

Scioglie qualsiasi tipo di alone o macchia di calcare. Personalmente non lo applico mai sulle foglie ma lo uso, all’occorrenza, per la pulizia dei vasi delle piante da esterno e da interno. Dopo l’uso faccio arieggiare bene i locali. In ogni caso, se decidete di impiegarlo, usatelo in stanze ben ventilate.

Dove comprarlo?
Presso i vivai più forniti o sfruttando la compravendita online. Per tutte le informazioni sull’acquisto, vi rimandiamo alla pagina ufficiale Amazon dedicata ai “lucidanti fogliari“.

Pubblicato da Anna De Simone il 24 settembre 2017